Baia Latina(Ce)- (di Pietro Rossi) L’approvazione da parte del Consiglio regionale della Campania della legge di istituzione del parco delle acque, ha suscitato molto interesse nella comunità di Baia e Latina. Al di là del merito del gruppo consiliare “Uniti per Baia e Latina”, di cui è capo gruppo Michele Santoro (nella foto), di essere stato promotore dell’adesione del Comune di Baia e Latina al costituendo parco delle acque a mezzo di una mozione presentata da Michele Santoro ed approvata all’unanimità dall’intero Consiglio Comunale, resta la grande soddisfazione di aver aggiunto un ulteriore tassello alla difesa ferrea del territorio contro ogni sopruso ed in particolare alla realizzazione della cava con annesso cementificio da parte della Società Moccia S. p. a. in località Monte Monaco in tenimento del Comune di Pietravairano a ridosso del confine con il Comune di Baia e Latina. La regione Campania con l’approvazione della legge di istituzione del parco delle acque, continua Michele Santoro, ha voluto sancire il principio inderogabile della difesa dell’ambiente naturale per la crescita economica e sociale dei territori interessati. Da parte sua, il neo eletto consiglio comunale di Petravairano nei giorni scorsi con una deliberazione adottata all’unanimità ha ribadito ancora una volta se c’è n’era la necessità dalla totale contrarietà alla realizzazione in località Monte Monaco sia della cava che l’annesso cementificio. Se come appare, dalla normativa vigente, è il Comune l’unico organismo decisionale nell’esprimere la volontà di localizzare sul proprio territorio l’attività del cementificio in base alla richiesta formulata dalla Società Moccia S. p. a., allora oggi più che mai dopo l’approvazione della legge Regionale della Istituzione del parco delle acque al quale hanno già dato la propria adesione con deliberazioni di Consiglio Comunale i Comuni di Baia e Latina e Pietravairano i quali hanno addirittura nei mesi scorsi approvato una perimetrazione provvisoria inserendo la località Monte Monaco viene segnato un ulteriore punto a vantaggio della difesa di un territorio della Regione Campania unico per la sua bellezza ed integrità ambientale. La prossima settimana e precisamente giorno 13 luglio si terrà una ulteriore conferenza di servizi ad oggetto delocalizzazione delle attività della Società Moccia S. p. a. . Alla luce di quanto dichiarato nella precedente conferenza di servizi, della responsabile regionale della misura PIT, ed alla luce del provvedimento legislativo del Consiglio regionale della Campania, e dalla volontà espressa dal neo eletto consiglio Comunale di Pietravairano, appare rafforzata la volontà manifestata dai cittadini del territorio interessato alla localizzazione delle attività dalla Società Moccia S. p. a.. (Articolo a cura del giornalista matesino Pietro Rossi)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

About these ads