GiorgiL’ITALIA E IL MONDO A BAIA DOMIZIA CON IL PREMIO NAZIONALE “L’ALTRA ITALIA ”

Premiati, tra gli altri, Eleonora Giorgi, Silvio Garattini, Francesca Grimaldi e Paolo Conticini

GarattiniBaia Domizia(Ce)- Giovedì 23 luglio 2009 – ore 21 Una pioggia di consensi e partecipazione avvertita ed autentica, ieri sera, alla VI Edizione del Premio Tv “L’Altra Italia – Vite da Premio”, ideato e condotto da Gaetano Cerrito, coadiuvato in quest’occasione dalla bravissima Gabriella Di Luzio e dal M° Mimmo Castellano. Come sempre madrina d’eccezione, la N. D. Liliana De Curtis, figlia del grandissimo Totò, vicina a tutte le iniziative di Cerrito, e nelle vesti di Presidente della giuria Ermanno Corsi, scrittore, giornalista e volto storico del Tg 3 Rai Campania. Ancora una volta riflettori puntati sulla Riviera Casertana e di riflesso sull’intero nostro Mezzogiorno d’Italia, a partire da Baia Domizia, che ha saputo – come non mai – proiettare all’esterno un’immagine di sé in positivo. E’ stato, infatti, il riscatto e il rilancio di questa terra il leit motiv dell’intera serata, un appello accorato più volte lanciato da Cerrito e pienamente condiviso da tutti i premiati che hanno con fermezza dichiarato la loro disponibilità a metter in essere qualsiasi iniziativa per fare in modo che Baia Domizia ritorni agli antichi e gloriosi fasti. Di grandissimo prestigio la rosa dei premiati che hanno ritirato il veliero, scultura in bronzo creata appositamente dal grande Maestro Egidio Ambrosetti: dagli attori di cinema e tv Eleonora Giorgi e Paolo Conticini, la giornalista del Tg1 Francesca Grimaldi, l’attore cabarettista Enzo Garramone, il Presidente emerito della Corte Costituzionale Francesco Paolo Casavola, il guru dei procuratori calcistici Antonio Caliendo, alla conduttrice tv Alessandra Canale, all’imprenditore di successo Rosario Caputo, allo scrittore e giornalista subacqueo Adriano Madonna, passando per il gotha della medicina italiana e mondiale, con i Professori Silvio Garattini direttore e fondatore dell’Istituto “Mario Negri” di Milano, Rino Rappuoli, direttore del centro di vaccinologia Novartis di Siena, Lorenzo Menicanti, Primario di Cardiochirurgia dell’Ospedale di San Donato Milanese e Giorgio Stassi, ricercatore internazionale dell’Università di Palermo. Ricca di emozioni la serata, non soltanto per la grandezza degli ospiti, ma anche per il momento di spettacolo che Enzo Garramone ha offerto ai presenti, tra grandi risate e scroscianti applausi da parte del folto pubblico presente in sala. La kermesse è stata patrocinata dai comuni di Cellole, Sessa Aurunca, con la presenza, rispettivamente, del sindaco Antonio Lepore e dell’assessore alla cultura, Paolo Gramegna, dalla Provincia di Caserta e dalla Regione Campania; a tal proposito Cerrito li ringrazia calorosamente per aver creduto nell’iniziativa e per la vicinanza mostrata, aggiungendo che “… con la partecipazione delle istituzioni, si può creare un afflato di più ampio respiro, perché Baia Domizia, il territorio Aurunco, la Riviera Casertana possano ridecollare e volare alti in termini di concretezza. Questa iniziativa, come le tante altre che ho realizzato in passato, è stata portata avanti con grande spirito di sacrificio ed abnegazione, nell’esclusivo intento di rendere omaggio ancora una volta alla nostra terra ”. Degna di nota la presenza, tra i premianti, degli On.li Mario Landolfi, coordinatore vicario del Pdl Campania, Riccardo Ventre, Giuseppina Picierno nonché del Vice Prefetto, Dott. Luigi Palmieri che, nel conferire alcuni riconoscimenti, ha colto l’occasione per portare i saluti del Prefetto, assente giustificato, a causa di un sopraggiunto ed improrogabile appuntamento istituzionale. L’evento è stato inaugurato da un minitour guidato, in pullmann GT, per far conoscere ed apprezzare agli illustri premiati le bellezze e lo spirito d’ospitalità di Baia Domizia: le splendide pinete in riva al mare ed il lussureggiante viale alberato di Via dell’Erica hanno destato grande emozione in tutti gli ospiti. “Quella che ho avuto modo di scoprire quest’oggi – esordisce al riguardo il prof. Menicanti – è una Campania inedita, fatta di un patrimonio storico-artistico d’incomparabile bellezza, dalle infinite potenzialità – che andrebbero opportunamente sviluppate dalle autorità competenti; insomma, un’immagine lontana anni luce da quella che i mass-media veicolano da un po’ di tempo a questa parte”. “E noi giornalisti – gli fa eco la Grimaldi nel corso della premiazione – abbiamo il delicato compito e dovere morale di mettere in luce quanto di bello e di buono questo territorio e le sue genti hanno da offrire; questo pomeriggio mi sembrava di galleggiare in una bolla fatta di semplicità, genuinità e cordialità delle persone che ci hanno accolti e spero vivamente di poter ritornare presto a godere di queste magnifiche bellezze”. Naturalmente, in una terra così ricca di prodotti enogastronomici di altissima qualità, grande apprezzamento è stato rivolto anche per le squisite mozzarelle e le rinomate prelibatezze che gli ospiti hanno avuto modo di gustare al buffet seguito alla cerimonia di premiazione. Insomma, ancora una volta, un altro grande successo firmato Gaetano Cerrito, che preannuncia già la realizzazione di un nuovo evento per il prossimo autunno. Con il premio, intanto, appuntamento all’anno prossimo con la settima edizione! (Comunicato inviato da segreteria premio l?altra Italia)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

About these ads