Giovanni Perna vice sindaco MontaquilaMontaquila(Is) -(di Michele Visco) <I lavori di messa in sicurezza dell’edificio scolastico vanno avanti senza problemi. Eviteremo i doppi turni>. Il vicesindaco Giovanni Perna (nella foto) rassicura i genitori. Intanto il Consiglio comunale approva la vendita di legname ad uso civico. Si è fatto un gran parlare nelle scorse settimane del problema della sicurezza delle scuole in tutto il territorio comunale di Montaquila. I genitori degli alunni più volte hanno alzato la voce, in vista della riapertura prossima degli edifici frequentati dai loro bambini. Per questo motivo l’amministrazione guidata da Franco Rossi si è attivata per tempo facendo partire dei lavori di messa in sicurezza degli edifici scolastici, in primis quello di “Masserie La Corte”, per evitare disagi futuri. Per questo motivo il vicesindaco Giovanni Perna ha voluto rassicurare tutti i cittadini con poche parole. <I lavori di messa in sicurezza delle scuole sono a buon punto e non vi sarà nessun doppio turno, quindi – spiega Giovanni Perna – per il 14 settembre sarà tutto pronto. Inoltre, vorrei smentire, ancora una volta, le voci che parlano di una cancellazione della sezione primavera. Personalmente mi sono attivato presso la Regione Molise, assessorato alle Politiche sociali e giovanili, dove mi hanno assicurato che sebbene la conferenza stato-regioni abbia ridotto i fondi per questo tipo di sezioni, esiste un badget proprio per premiare le migliori sezioni primavera che si sono distinte l’anno passato. Una delle prime sarà proprio quella di Roccaravindola – conclude il vicesindaco Perna – e pertanto il pericolo di cancellazione sembra scongiurato>. Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di Montaquila ha approvato anche dei debiti fuori bilancio per un totale di 3mila euro e ha provveduto all’approvazione delle delibera di giunta riguardante la vendita di 8mila quintali di legna ad uso civico per i cittadini residenti al pressi di 6,20 euro al quintale che verrà consegnata a casa dalla ditta che si occuperà del taglio. Verranno concesso al massimo 50 quintali a famiglia. Intanto, gli amministratori e in particolare il vicesindaco Perna, elogiano i dipendenti per l’impegno profuso nel controllo della rete idrica. Infatti, per la prima volta nell’estate 2009, non vi è stata nessuna interruzione di acqua potabile. Elogio esteso all’addetto all’acquedotto e ai tecnici esterni e a tutti gli operai del comune. Ciò vuol dire che i soldi utilizzati per perfezionale la rete idrica sono stati spesi bene. (Articolo a cura del giornalista MICHELE VISCO)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

About these ads