Brusciano(Na)-  Grosso successo ha riscosso la campagna di prevenzione delle patologie della tiroide svoltasi martedì scorso, 16 febbraio, presso il Centro Caritas San Paolino di Pomigliano D’ Arco. Una iniziativa resa possibile grazie alla preziosa sinergia che si è creata tra la Caritas della diocesi di Nola, diretta da Don Arcangelo Iovino, la lega italiana per la lotta ai tumori (LILT), presieduta dal Prof. Adolfo D’Errico Gallipoli, e l’Istituto Nazionale dei Tumori “Pascale” di Napoli, che nella persona del Direttore Generale Dott. Tonino Pedicini ha dato il suo pieno sostegno. Oltre 40 le persone sottoposte a visita endocrinologica gratuita completa di ecografia della tiroide e ciò con la piena soddisfazione di quanti hanno potuto fruire di questa importante iniziativa in campo sanitario e degli organizzatori: il delegato LILT e dirigente sanitario di Fisica Medica del Pascale Vincenzo Cerciello, il medico endocrinologo della Terapia Radiometabolica del Pascale Antonio Tommaselli ed il Vice direttore Caritas della diocesi di Nola Raffaele Cerciello. Nelle parole del Dott. Vincenzo Cerciello, delegato LILT, “grande soddisfazione per la LILT ed il Pascale per aver potuto dare il proprio contributo alla prevenzione sanitaria sul territorio, rivolgendo la nostra attenzione, in particolare, alle persone più bisognose, a quella parte di umanità che molto spesso viene ignorata o dimenticata e che dispone di scarse risorse per controllare il proprio stato di salute” Il Dott. Antonio Tommaselli, medico del Pascale, si è detto “estremamente gratificato per aver potuto dedicare il suo tempo a questa eccellente iniziativa volta a creare una più efficace cultura della prevenzione e di restare a disposizione della Caritas per ogni altra iniziativa di questo tipo”. Il direttore della Caritas diocesana di Nola, Don Arcangelo Iovino, ha dichiarato “ci aspettavamo che parecchia gente partecipasse alle visite gratuite, ed infatti così è stato. Fino a quando le richieste di aiuto sanitario erano sporadiche, abbiamo provato a farvi fronte con le nostre forze. Ma ora questa esigenza è diventata molto diffusa, soprattutto tra i nuovi poveri, cioè quelli che non si rivolgono a noi per il pasto ma che, a causa del difficile momento di crisi, non hanno le risorse economiche per sottoporsi a controlli medici” Il vice direttore della Caritas diocesana di Nola, Dott. Raffaele Cerciello, ha dichiarato “sono grato alla LILT ed all’Istituto Pascale per questa importante iniziativa ed auspico che esse possano continuare in modo da allargare a più persone la possibilità di fruire di visite specialistiche gratuite”. Dunque, una bella iniziativa per la prevenzione delle patologie della tiroide che coinvolge la Chiesa e le istituzioni sanitarie pubbliche, in un corale afflato di impegno solidale.(Comunicato da ufficio stampa Associazione LA CASA DI PAT e IESUS)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

About these ads