Matese(Ce)- L’acqua é inquinata, i depuratori sono fermi, a ciò si aggiungono le discariche abusive di rifiuti pericolosi, gli scarichi abusivi di rifiuti chimici nelle fogne provenienti da industrie nel territorio, l’ inquinamenteo elettromagnetico da centrali di telefonia mobile, il caso della moria delle carpe sul Matese e dulcis in fundo il tasso di malattie tumorali in vertiginoso aumento, la strage del secolo. Possiamo mai starcene fermi e lasciare che le cose continuino a peggiorare? Il Matese lancia l’ allarme salute pubblica e disastro ambientale. Cosa ci stanno nascondendo? Alla denuncia pubblica già lanciata da Legambiente Matese, da Gian Mario Frattolillo(leggi quì) e dalla testimonial della Pace Agnese Ginocchio(leggi quì), si é aggiunto il servizio di “Striscia la Notizia” andato in onda sabato 20 Novembre a Canale 5. La troupe del Tv satirico di Striscia dopo essere già stata nel Matese qualche anno fa in merito al disastro della mega discarica abusiva nel comune di Raviscanina, é ritornata nuovamente nel cuore del Parco del Matese precisamente sui Monti del Matese per verificare da vicino il caso della moria delle carpe nel lago. L’ inviato di Striscia Edoardo Stoppa, amico degli animali, di fronte a quello che si é presentato ai suoi occhi é rimasto inorridito e sconvolto. Dunque che cosa ci stanno nascondendo? E’ ora che i politici del Matese, comincino a spiegare alla comunità matesina che cosa sta accadendo. Si invita la società civile alla mobilitazione, é in gioco la salute pubblica e la vita stessa del territorio. (Comunicato stampa da societacivile)

- Cliccare sul  link di seguito per visualizzare il VIDEO:  http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoflv.shtml?2010_11_stoppa20.flv

Pubblicato da red. prov. “Alto Caserano-Matesino & d”

About these ads