Come ho sempre scritto: la Giustizia viene da DIO; e gli uomini e lo Stato non possono fare altro che cercarla per metterla in pratica, a favore dell’umanità.
Quindi essa è nell’AMORE- NELLA VERITA’.

CANCELLO ED ARNONE(Ce)- FRANCESCO DI PASQUALE: IL VERO PROBLEMA IN/DI/QUESTO MONDO E’ LA MANCANZA DI GIUSTIZIA.
Non vi è più sete di giustizia, e non si sa neanche dove andare più a bere.
Il vero problema nel-del mondo è la mancanza di Giustizia.
Se si la mettesse in pratica, come già detto, potrebbero vivere su questo pianeta 100 volte gli abitanti e tutte le specie viventi che attualmente ci vivono.
Un problema di giusta ripartizione delle ricchezze della Terra, ovvero di Buoni Governi, quindi di saper vivere in armonia tra tutti, accontentandosi, che vuol dire anche non toccare quello che è degli altri, che può essere di tutti, anche del futuro.
Il rispetto del prossimo e di tutti i popoli.
E NON ESISTE UN PROBLEMA LAVORO.
Sempre per lo stesso problema: mancanza di Giustizia.
Le tasse ingiuste, si queste; la criminalità che taglieggia i mestieri e le attività, la cosa pubblica.
Mancanza di “Buona Amministrazione”, perché non si sa programmare e non ha si visione lungimirante delle cose. Sperpero del denaro pubblico.
L’Ambiente distrutto per affari e che non viene valorizzato a fin di bene.
Quelli che prendono stipendi d’oro, con pensioni e liquidazioni.
La corruzione nella cosa pubblica.
I privilegi che offendono la Giustizia e fanno perdere la speranza, la fiducia nei valori, nelle proprie e collettive capacità d’investimento. Questo assieme alla corruzione e criminalità.
Tanti che fanno più mestieri, contro tanti pochi che ne fanno uno solo, o che non ne fanno nessuno. Non c’è proprio rispetto e Giustizia. Non c’è Amore e Stato.
Quelli che pur in pensione continuano a fare altri mestieri, spesso rimanendo nel circuito della Pubblica Amministrazione.
Ritorno ai privilegi o clientelismi, che bisogna chiamare con il nome ”scandalo”, che si prendono i vantaggi nella Pubblica Amministrazione, direttamente, sul posto, da fuori, vedi consulenze d’oro, abusando con quelli che dovrebbero tutelare (Udite, udite, la Giustizia).
A svantaggio di altre persone, professionisti soprattutto.
Ce ne di tutto.
Queste ed altre le cause che creano disparità, discriminazioni, quindi povertà e disoccupazione.
E anche molte nazioni, per colpa di pochi, che non applicano la Giustizia, sono ridotte in povertà.
E per applicarla che ci vogliono gli Uomini di Giustizia.
La Verità che non si deve dire, ma non si può vivere senza di Essa.
Cancello ed Arnone 24.01.2011
Francesco Di Pasquale
Contatti: francodipasquale1@virgilio.it

About these ads