CANCELLO ED ARNONE(Ce)-  FRANCESCO DI PASQUALE, L’EDUCAZIONE PER VIVERE.
Alcuni anni fa ho posto immediatamente come soluzione a tutti i problemi del mondo l’educazione, visto che vi era un emergenza scostumatezza.
Educazione in senso molto generale, come senso morale –religioso, senso civico e dello Stato, cultura e civiltà. Insomma educazione per vivere in mezzo alla comunità, per fare vivere la comunità.
Se si applicasse, si insegnasse di nuovo questo valore, tutte le comunità, il mondo sarebbe un “Paradiso Terrestre”.
Educazione nella famiglia, nella comunità, a scuola, nei pubblici uffici e nella Pubblica Amministrazione, ovunque.
La comunità sarebbe migliore e più vivibile. Non si sarebbero tutti questi problemi che ci sono.
La Pubblica Amministrazione sarebbe più rispettosa, anche perché lo sarebbero anche i cittadini.
Insomma insegnamenti di educazione, ossia di cultura, morale e civiltà, senso dello Stato, per eliminare problemi e scandali.
Per eliminare anche ingiustizie, droga e criminali, sperpero denaro pubblico e favoritismi, crimini, guerre a tutti i livelli.
L’EDUCAZIONE E’ TUTTO QUELLO CHE C’E’ DI BUONO, per questo la osteggiano, affinchè con la scostumatezza trionfi tutta l’illegalità e gli affari di questo mondo.
Qui tutto il problema.
Voglio concludere con l’educazione: ritorni di nuovo e tutti diventino educatori di civiltà, ossia amore e vita.

Cancello ed Arnone 20.01.2011 Francesco Di Pasquale
Contatti: francodipasquale1@virgilio.it

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

About these ads