Lettera inviata: Agli organi di Stampa, Al Sindaco del Comune di Riardo, Ai Sindaci del Comprensorio Vairano-Pietramelara-Caianello.

Riardo(Ce)- (di Raffaele Raimondo) L’Associazione dei Medici per l’Ambiente –ISDE ( International Society Doctor’s for Environment) in merito al progetto di installazione di una fonderia nel territorio del Comune di Riardo in località “ Pantano” e nell’imminenza di un pubblico dibattito, dichiarano la loro netta contrarietà alla realizzazione industriale per i seguenti motivi:
– Inadeguatezza del sito prescelto dal punto di vista idrogeologico in quanto quel terreno è paludoso.
– Forte rischio di contaminazione della falda acquifera e compromissione del prezioso sito delle acque minerali. Il raffreddamento dei forni richiede una notevole quantità di acqua e nello specifico di acqua dolce (demineralizzata!!)
– Marcata pericolosità per la Salute degli abitanti del comprensorio per il possibile inquinamento del ciclo biologico e della catena alimentare da parte dei contaminanti rilasciati da tali impianti, soprattutto perché si utilizzano rottami metallici.
Si sottolinea che l’ attività di fonderia porta rilascio in atmosfera di fumi, vapori, gas, polveri e microparticolato e nel suolo di vernici, solventi, acidi e oli minerali. Particolarmente pericolose sono le emissioni di diossine e miscele di metalli pesanti che si liberano in grandi quantità per le alte temperature considerando che il forno per la fusione del ferro rottamato supera i 1500°C. ( Previsto nel progetto il raggiungimento di una temperatura di 1630°C !!).

Caserta 20/02/2012
Dr.Gaetano Rivezzi e Dr Pietro Carideo
Direttivo Medici per l’Ambiente della Provincia di Caserta (A cura del giornalista Raffaele Raimondo)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

About these ads