Forze dell’ordine (carabinieri polizia guardia finanza)


-Il Video della Vergogna(cliccare quì per aprire la pagina)

Caserta- Se c’è qualcuno che in questa brutta storia ci ha guadagnato è la “Hydrogest Campania spa“, la società a cui la Regione Campania ha affidato la gestione degli impianti di depurazione di Villa Literno, Marcianise e Orta di Atella: 250 milioni euro l’anno per inquinare i Regi Lagni (nella foto), lasciare nel degrado gli impianti e distruggere una terra diventata ormai infelix. Gravissime le accuse mosse dalla Procura alla società: per aumentare i guadagni avrebbe lesinato sugli interventi di manutenzione degli impianti.

Continua a leggere

Alvignano (Ce) – Uno studente del liceo scientifico di Piedimonte Matese, è stato arrestato dai carabinieri per possesso di stupefacenti. Una ennesima operazione antidroga, del Nucleo operativa della compagnia di Piedimonte Matese, ha portato alla cattura, questa mattina, di un giovane studente di Alvignano. L’ arresto è stato effettuato nella centralissima piazza Carmine a Piedimonte Matese, dove il giovane, V.A., 19 anni,  è stato sorpreso a bordo di una Fiat Cinquecento nuovo tipo, nel centro cittadino. Continua a leggere

ALIFE(Ce) - (di Nunzio De Pinto)  Solidarietà a padre Alex Zanotelli, caricato dalla polizia. Questo é veramente troppo”. È quanto ha affermato Agnese Ginocchio (nella foto con Aleex Zanotelli e Felicetta Parisi. Autore: Andrea Pioltini) del Movimento della Pace in relazione all’aggressione subita da Alex Zanotelli, padre comboniano, da sempre al servizio dei più poveri e derelitti del mondo. “Ieri (mercoledi 15 Aprile, ndr.)” – ha aggiunto la testimonial della Pace – “arrivò anche a me un sms da Napoli per sostenere il presidio che si stava svolgendo sul caso dei 9 africani. Continua a leggere

Marcianise(Ce)- (di Teresa Tartaglione) Giacevano lì da quasi un triennio, in’area era ormai nota come cimitero delle auto: si tratta di un terreno periferico, ubicato in zona Santa Veneranda che ospitava circa una trentina di carcasse di veicoli bruciati ed abbandonati. Nella mattina di giovedì 15 aprile, gli agenti della polizia municipale, coordinati dalla comandante Guglielmina Foglia, hanno provveduto, con l’ausilio di una ditta specializzata, alla loro rimozione. Le operazioni di sgombero sono iniziate intorno alle ore 8 e sono proseguite in quelle successive. Continua a leggere

A Castello del Matese e a Prata Sannita, comuni del parco regionale del Matese, sono state sequestrate 2 mega discariche abusive

Piedimonte Matese (Ce)- Una vasta operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, è stata portata a termine, con l’obiettivo di contrastate fenomeni di inquinamento ambientale e di garantire la salute pubblica. A Castello del Matese, i militari della Stazione di San Gregorio, con la collaborazione del personale dell’A.S.L., hanno proceduto al sequestro di un’area di circa cinquemila metri quadri, ubicata in pieno Parco Regionale del Matese, in località Cava della Rena. In quell’area i Carabinieri hanno scoperto una vera e propria maxi discarica abusiva dove si trovavano depositati rifiuti speciali anche di tipo pericoloso, per oltre cinquanta tonnellate di materiale inquinante. Continua a leggere

Pignataro Maggiore(Ce)- “Con estrema serenità e pacatezza, continuando ad avere piena ed assoluta fiducia nella giustizia, vorrei dichiarare che alcune circostanze, almeno quelle che riguardano l’azione del mio ente, riportate nel provvedimento eseguito questa mattina dalla Guardia di Finanza nei confronti di alcuni amministratori, non rispondono assolutamente alla realtà dei fatti. Se dicessi che continuo ad avere fiducia dei miei colleghi di consiglio, diminuirei il valore della loro integrità morale. Continua a leggere

Pignataro Maggiore(Ce)- “La prefettura di Caserta e il ministero dell’Interno devono intervenire al più presto per sciogliere il Consiglio comunale di Pignataro Maggiore, ostaggio di un comitato d’affari, e per smantellare il carrozzone clientelare della raccolta dei rifiuti Pignataro Patrimonio srl”. E’ quanto si legge in un comunicato stampa del Comitato anticamorra di Pignataro Maggiore(CE), a seguito della nuova inchiesta della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per i gravi reati di turbativa d’asta, di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e di falsità ideologica in atti pubblici(vedi docum allegato). Continua a leggere

ISERNIA: RISULTATI DEL CONTROLLO DEL TERRITORIO  DEL  COMANDO PROVINCIALE DEI CARABINIERIA NEL FINE   SETTIMANA. QUATTRO DENUNCE E SANZIONI VARIE.

Nell’ambito dei servizi effettuati:

  • Il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Isernia, ha effettuato numerosi controlli nel territorio, con riguardo alla sicurezza sui luoghi di lavoro per prevenire il fenomeno delle “morti bianche” ed il rispetto delle normative in materia contributiva ed assicurativa. Durante tali servizi, il proprietario di un esercizio, operante nella ristorazione, è stato sanzionato per impiego di lavoratori in “nero”. Continua a leggere

GRAZZANISE(Ce)- (di Raffaele Raimondo)  Vincere? Stravincere! Questa sembra la filosofia prevalente nella mente del consigliere comunale Parente. E non nel senso di enfatizzare vieppiù lo scarto in voti rispetto alla lista Nuovi Orizzonti, né di caricare la vittoria di quello sciame di sfottò (che è pure fisiologico nelle competizioni stracittadine), bensì di giungere a minacciare un vigile urbano fino a sfidarlo ad un “incontro fuori paese”. E’ quanto si deduce dal comunicato che oggi, 10 aprile 2010, l’operatore della Polizia Municipale (PM) Giuseppe Florio ha girato ai giornalisti locali, per fornire pubblicamente la sua versione di un increscioso fatto verificatosi una settimana fa e ripreso, nella serata di venerdì 9, durante un comizio svoltista annunciato come manifestazione di ringraziamento al “popolo sovrano”. Continua a leggere

Ailano(Ce)- Un camion che trasportava, senza autorizzazione, circa dieci quintali di rifiuti speciali anche di tipo pericoloso, tra cui elettrodomestici in disuso, batterie, fusti e filtri di olio motore esausti, reti metalliche ed altri rottami ferrosi altamente inquinanti è stato sequestrato ad Ailano, in pieno parco regionale, dai carabinieri di Piedimonte Matese al comando del capitano Salvatore Vitiello. Continua a leggere

1- TRE ROMENI CI RIPROVANO CON I FURTI DI RAME IN FERROVIA I CARABINIERI LI INDIVIDUANO E LI ARRESTANO.

2- NUMERO 6 PERSONE SEGNALATE PER REATI VARI

Isernia- I Carabinieri della Stazione di Venafro nel corso di uno specifico servizio finalizzato alla repressione dei reati contro il patrimonio, hanno individuato alcune persone mentre erano intente a tranciare cavi di rame sulla tratta ferroviaria in località pedemontana di Venafro. I malfattori accortisi di essere stati scoperti si sono dati a precipitosa fuga cercando di allontanarsi con un’autovettura che avevano parcheggiato nei pressi della ferrovia. Continua a leggere

Giugliano(Ce) - Sequestrati dalla Dia beni per un valore di 5 milioni di euro a Nicola Verolla, attualmente detenuto con l’accusa di concorso in estorsione, e considerato vicino ad elementi di spicco del clan dei Casalesi come Raffaele Bidognetti e Michele Zagaria. I beni – intestati oltre che a Verolla anche alla moglie Rosa Di Marino – sono costituiti da quattro villette a Giugliano e un edificio commerciale a Lusciano, nel Napoletano. Continua a leggere

Portico di Caserta(Ce)- Chiude la bocca ai cani con il nastro adesivo: un medico di 62 anni, di Portico di Caserta, comune poco distante da Caserta, è stato denunciato dai carabinieri per maltrattamento di animali. La denuncia è partita da una segnalazione anonima al 112. I militari hanno accertato che l’uomo, per evitare che i due esemplari di dobermann che teneva in cortile legati, potessero abbaiare durante la notte, avevano immobilizzato loro il muso con del nastro adesivo. Continua a leggere

Isernia- L’azione dell’Arma nel controllo del territorio nelle ultime 24 ore ha conseguito incisivi risultati per l’accertata inosservanza dei provvedimenti emanati dall’autorità giudiziaria da parte di soggetti colpiti da misure cautelari e di prevenzione, con il conseguente arresto e due denunce a piede libero per altre due persone. A finire nella casa Circondariale di via Ponte S.Leonardo nel pomeriggio di ieri un rom 19enne sottoposto in atto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione del capoluogo Pentro. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Antonio Varricchione, di anni 57, chiamato ‘Tonino‘  ma meglio conosciuto con il nome di ‘Mal’ é morto in seguito ad un incidente stradale avvenuto ieri sera intorno alle ore 20:00 sulla strada provinciale 331 che collega Piedimonte Matese con Alife e gli altri comuni matesini.  Varricchione, insieme all’ attuale compagna di vita, a bordo di una Renault stava uscendo dal distributore Fina che si trova lungo la provinciale 331. La causa che ha determinato lo scontro fatale per l’uomo non é ancora chiara. Pare che a provocare la morte di Varricchione, sia stato l’ impatto con un altra vettuta (il cui conducente alla guida di un’ Audi  é rimasto miracolosamente illeso) a seguito di una precedenza non rispettata o dell’ eccessiva velocità. Continua a leggere

Caserta- La Guardia di Finanza di Caserta, nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio, continua nell’intensa attività di contrasto al fenomeno del contrabbando di tabacchi lavorati esteri, con l’obiettivo di reprimere sul nascere la ripresa di traffici illeciti della specie e la riorganizzazione della rete di minuta vendita delle “bionde”. Continua a leggere

Alife(Ce)- Va in banca e tenta di incassare assegni rubati ma il cassiere si accorge e non versa il denaro. Un trentenne di Piedimonte Matese, è stato denunciato per ricettazione. L’uomo è entrato in un istituto bancario di Piedimonte Matese tentando di incassare un assegno proveniente da un carnet denunciato rubato da un noto imprenditore di Alife. Apponendovi una firma falsa e l’importo di mille euro si è recato presso uno sportello, ma l’intuitivo cassiere aveva notato che qualcosa non andava ed ha temporeggiato prima di consegnare i contanti. Così la persona in possesso dell’assegno ha pensato bene di allontanarsi repentinamente dalla banca prima di finire nei guai. Continua a leggere

Isernia- Continua ad evidenziare l’attività ispettiva dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro dell’Arma della Direzione Provinciale del Lavoro di Isernia, casi di lavoro nero con tutte le incidenze a fini assicurativi e previdenziali nei confronti dei lavoratori, che vengono così a trovarsi fuori da ogni forma di tutela che la legge prevede. I controlli dell’Arma questa volta hanno interessato varie attività commerciali su tutto il territorio della provincia Pentra, da Agnone nei confronti di una ditta artigiana ad un centro del basso Volturno sino al capoluogo provinciale ove, in questi ultimi due casi sono state ispezionate una impresa edile ed un esercizio commerciale. Continua a leggere

Piedimonte Matese (Ce) - Maxi rissa a Piedimonte Matese, sette persone appartenenti a diversi nuclei familiari si sono accapigliati in strada e 5 sono finiti in ospedale. Tutti sono finiti nei guai per il reato di rissa; i militari della locale stazione, indagano sul reale motivo che l’ha generata. Erano tutti vicini, residenti nella stessa via della cittadina dell’alto matesino dove questa mattina si è verificato il caos. Sette persone sono coinvolte e cinque delle quali, sono finite al pronto soccorso del locale ospedale. A seguito della lite, degenerata in aggressioni anche fisiche, i feriti riportavano contusioni giudicate guaribili con pochi giorni di prognosi. Per il momento resta un mistero il perchè della rissa ma pare che si tratti di futili motivi. Continua a leggere

Isernia- Giornata di lavoro intensa per gli uomini della Compagnia dei Carabinieri di Isernia che nelle ultime 24 ore hanno operato l’arresto di due giovani, dall’impegno profuso nell’ambito del quotidiano contrasto dei reati dei reati predatori nel controllo del territorio. In un centro della provincia Pentra a confine con quella di Campobasso, i militi di una Stazione dipendente della Compagnia hanno tratto in arresto un 17enne residente in un centro del basso Casertano, colpito da Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere per furto in concorso, emessa a suo carico dall’A.G. dei Minorenni di Napoli. Il giovane è stato tradotto dopo le formalità di rito presso una casa di reclusione minorile del Beneventano. Nel capoluogo di Isernia invece i militari della locale Stazione hanno tratto in arresto una 29enne del luogo. Continua a leggere

Nove mesi di carcere militare al primo militare europeo rifiutatosi di continuare a combattere in Afghanistan dopo che gli era stato diagnosticato un disturbo da stress post traumatico

Italia- ( di Chiara Valentini) L’inglese Joe Glenton, il primo soldato in Europa ad essersi pubblicamente rifiutato di continuare a combattere in Afghanistan (qui il video dell’ intervista alla madre Sue) è stato condannato a nove mesi di carcere e rinchiuso in una prigione militare. È la conclusione della campagna condotta da Glenton dopo aver lasciato il suo posto nell’esercito.Joe Glenton, che si era arruolato volontariamente convinto di partecipare ad una missione pacifica, era rimasto traumatizzato dalle violenze contro i civili e dall’uccisione di vari commilitoni. I medici, durante una licenza, gli avevano diagnosticato il Ptsd, Disturbo da stress post traumatico, ma i superiori gli avevano imposto ugualmente di tornare in Afghanistan. Continua a leggere

Il cielo sopra Gomorra. Nella Campania devastata armi hi-tech contro i clan

inchiesta di Angelo Saso con la collaborazione di Maria Pirro

Caserta- Un tempo erano colline. Oggi sembrano crateri scavati da meteoriti. Orbite vuote. Sono le cave della Provincia di Caserta. Al posto della roccia mangiata via lo spazio per milioni di tonnellate di rifiuti. Volare sulle ferite ambientali della Campania un viaggio nel disastro. Rainews24 lo ha fatto con gli uomini del Corpo Forestale dello Stato che ogni giorno vanno a caccia di milioni di tonnellate di rifiuti tossici dispersi in cave abbandonate, campi agricoli e greti di fiumi. Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Nicola Iannitti) “ Il Mondo che vorrei” il titolo che gli alunni della direzione didattica “ V. Marsella” di Ailano hanno dato alla “Giornata della Legalita’” che si svolgerà lunedi 22 marzo nel comune di Raviscanina, presso l’Auditorium “Gaudium et Spes” in piazza Santa Croce, con inizia alle ore 10.00. La manifestazione, di grande interesse culturale, gode del patrocinio del Comune di Raviscanina, del Consorzio intercomunale Campania 25, della Banca di Credito Popolare, del Comando dei Vigili del Fuoco di Caserta e della regione Campania – Settore Forestale di Caserta.La giornata della legalità, che vuole essere un momento di sintesi dei lavori di studio svolti nell’ambito del Progetto Legalità dagli alunni, si propone di offrire un’occasione di discussione e confronto,di arricchimento e di riflessione sulle prospettive della legalità nel contesto ordinamentale vigente. Obiettivo dell’incontro è l’intento di rafforzare la cooperazione dell’Istituzione scolastica con l’Ente Comune, la Procura della Repubblica e i Corpi della polizia di Stato al fine di attivare, sostenere e permettere alle idee di uguaglianza, imparzialità, integrazione, diritto di scelta, trasparenza, libertà e legalità di continuare a camminare sulle gambe di altri piccoli uomini. Continua a leggere

Antonio Bisceglia, candidato alle prossime amministrative nella lista civica: “Voltiamo pagina”[...], è stato arrestato per spaccio di droga. Se questo significa ‘Voltare pagina..

S. Angelo d’Alife(Ce)- Importante operazione antidroga messa a segno alle prime luci dell’alba dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Piedimonte Matese al comando del capitano Salvatore Vitiello. A finire in manette in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere, Antonio Bisceglia, 30enne, nativo di Piedimonte Matese e residente a Sant’Angelo d’Alife, con l’accusa di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e peraltro candidato nel comune di Alife con la lista civica “Voltiamo Pagina“(nella foto il Comune di S. Angelo d’Alife) . Continua a leggere

Isernia- Non ha soste l’attività dell’Arma anche nella prevenzione degli incidenti sul lavoro condotta con le ispezioni finalizzate alla verifica dell’osservanza della normativa di settore, tesa al contrasto delle cosiddette “morti bianche”. Un imprenditore di un centro dell’Alto Volturno della provincia Pentra è stato segnalato all’autorità giudiziaria nel corso dei controlli del Nucleo Ispettorato del Lavoro dell’Arma, nell’ambito dell’attività finalizzata alla prevenzione incidenti sul lavoro e prevenire le forme di lavoro “nero”. I militari dello speciale Nucleo attestato presso la Direzione Provinciale del Lavoro, Continua a leggere

1SCOPERTO L’AUTORE DEI FURTI DI CAVO IN RAME AI DANNI DELLE FERROVIE ITALIANE

2LOTTA AGLI STUPEFACENTI: 2 DENUNCIATI E DUE SEGNALATI

3SICUREZZA SUL LAVORO: 4 DENUNCE.

Venafro(Is)-1 I militari della Stazione Carabinieri di Venafro a conclusione di attività investigativa ha segnalato alla competente Autorità Giudiziaria un 26enne romeno per “furto aggravato e continuato”. Il malfattore è stato identificato quale autore dei furti di cavi in rame avvenuti su alcune tratte molisane delle ferrovie italiane, nei giorni 7 e 10 marzo 2010 nei quali il romeno aveva sottratto con più azioni predatorie circa 35 quintali di cavo in rame per un valore di circa 10.000 euro. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- Due colpi sono stati sventati nelle ultime ore nel corso di servizi predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, finalizzati a contrastare il fenomeno dei furti ai danni di attività commerciali o in abitazioni private. Sono circa le undici di mattina di ieri, quando una pattuglia dei Carabinieri di Prata Sannita, intercetta nel centro abitato del comune di Pratella una autovettura BMW 525D, ferma nei pressi di una gioielleria. Continua a leggere

Casali di Faicchio(Bn)-  Sono ancora molti gli interrogativi sul ritrovamento del cadavere di Filomena Ferrucci avvenuto giovedì scorso, in località Casali di Faicchio. Gli inquirenti sembrano escludere la pista del furto sfociato in omicidio, ritenendo che l’anziana potrebbe essere morta al termine di un violento litigio degenerato in violenza omicida. Nell’abitazione, infatti, non sembra essere stato portato via nulla. La 77enne, vedova Camputaro, madre di cinque figli, era da tempo inabile e veniva accudita da alcuni familiari.Intanto, l’autopsia è stata fissata per martedì prossimo presso l’ospedale Rummo di Benevento. L’esame autoptico che sarà eseguito dal medico legale, Monica Fonzo, servirà a chiarire ulteriormente le cause e le modalità della morte della donna. La stessa Fonzo, contattata telefonicamente, ci ha comunicato che martedì 16 marzo 2010 alle 12,30 avrà il conferimento dell’incarico, dopodichè stabilirà l’ora in cui sarà eseguita l’autopsia. Continua a leggere

« Pagina precedentePagina successiva »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 190 follower