Personaggi


http://sphotos-h.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/559840_4571620740170_890067971_n.jpgItalia- (di Gianluca Ferrara) Oggi 30 Novembre 2012 Arturo Paoli compie 100 anni. Un secolo trascorso dalla parte degli ultimi a testimoniare l’insegnamento di Gesù: “amorizzare il mondo”, come ricorda Pierre Teilhard de Chardin (uno dei suoi filosofi preferiti). La sua passione per gli ultimi gli costò l’inserimento nei primi posti di una lista di persone da eliminare stilata dai militari argentini. Fu accusato di trafficare armi con il Cile di Allende, per fortuna in quel periodo Arturo era in Venezuela altrimenti avrebbe fatto la tragica fine da tanti altri personaggi scomodi, come suoi cinque confratelli finiti tra i desaparecidos.  Una passione per gli ultimi che lo ha anche contrapposto all’incoerenza del Vaticano da sempre schierato con i primi, con i vincenti della storia. Infatti, durante i suoi 100 anni, ha mostrato la differenza tra quel Gesù morto e sepolto (altro…)

Piedimonte Matese(Ce)- (da redaz. cultura Alife) Nonna Felicina non c’è più. O forse invece.. chissà.. ci sarà ancora di più… a calmare le ansie e le preoccupazioni dei nostri giorni.. a rubare sorrisi per poi regalarceli di nascosto… a sfiorare le nostre guance quando avremo bisogno di carezze… Ci ha fatto lo scherzetto di non arrivare a 103… ma evidentemente quaranta anni lontani dal suo Gaetanino iniziavamo a diventare davvero troppi… e così.. zitta zitta.. in punta di piedi.. ha preso le sue cose ed è (altro…)

Personaggi che segnano la storia

Dateci libri e penne oppure i terroristi metteranno in mano alla mia generazione le armi”. Così parlava la quattordicene pakistana Malala Yousufza che con coraggio ha “sfidato” il terrori smo talebano per la liberazione della sua generazione da un futuro amaro e triste. “Bambini soldato” , ecco quale è il destino della generazione di Malala in Pakistan; inaccettabile per una ragazza che aveva il sogno di diventare medico, studiare e aiutare i suoi coetanei a far si che anche in loro non si spegenesse mai il fuoco della passione per lo studio, la cultura, l’affermazione di sè in un mondo che tutto poteva consentire ma non la presa di posizione di una giovanissima donna pakistana.Così, ieri sul pulmino scolastico, un uomo (altro…)

4 Ottobre Festa di S. Francesco d’ Assisi Strumento di Pace e Patrono d’Italia

Giornata nazionale dell’ Ecologia e della Pace

Preghiera

Video:

Preghiera Semplice
(San Francesco d’Assisi)

Oh! Signore, fa di me uno strumento della tua Pace: (altro…)

Napoli- Quasi 1000 firme raccolte in soli 5 giorni: devoti e laici (provenienti anche dall’estero), hanno già mostrato quanto la figura di S. Giuseppe Moscati, il medico napoletano morto in povertà che curava gratuitamente gli ammalati indigenti, sia trasversalmente ammirata, ricordata e rispettata.

Per partecipare basta andare all’indirizzo Cliccare quì sopra

Moscati, tra i precursori dell’umanizzazione della professione medica, per tutta la sua vita ha operato nel proprio appartamento di Via Cisterna dell’Olio 10, a Napoli. In quel palazzo, oggi abbandonato al più pericoloso (ed indegno) degrado, il santo ha vissuto ed è morto. Ed ora, il suo appartamento, dove da 50 anni la signora Elena Fazio provvede ad effettuare a proprie spese i lavori di ristrutturazione, risulta inserito nell’elenco dei beni in dismissione del Comune di Napoli. Circa un anno fa, il giornalista Germano Milite intervistò l’assessore comunale al Personale Patrimonio e Demanio, Bernardino Tuccillo, e cercò di aprire un dialogo anche con i gesuiti per tentare di capire come poter preservare il bene ed evitare che finisse (s)venduto una volta finito all’asta. (altro…)

Apprendo con profondo dispiacere la scomparsa del Procuratore VIGNA, ex capo della Direzione Antimafia. Lo ricordo perché è stato l’unico capo della DIA a venire direttamente e di persona a Caserta durante la direzione della Prefettura del (altro…)

(Di Giampiero Casoni) Giancarlo Siani neanche ce lo aveva, il tesserino rosso da professionista. Aveva però una cosa che sui tesserini non compare o non fa testo, come la vecchia impronta del dito sulle carte di identità un po’ datate: quel guizzo che, il mestiere di giornalista, te lo qualifica come mestiere di stomaco, né di cuore, men che (altro…)

« Pagina precedentePagina successiva »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 202 follower