Politica


taverna_catenaVairano Patenora(Ce)- Da qualche giorno, solo ieri ne ho avuto conoscenza, il TAR Campania, dopo aver sospeso sine die il ricorso degli eredi Tizzano (eredi dello stabile Taverna Catena), ricorso 06364 del 2010; sospeso e non se ne conoscono i motivi, forse in attesa di qualche accordo clientelare promesso da qualcuno in sede di confronto tra le parti; accoglie in data 9 ottobre la richiesta (altro…)

NUZZI EnricoSAN NICOLA LA STRADA(Ce)- Il prossimo 21 ottobre 2014, alle ore 9,30, presso l’Ufficio del G.I.P., sito al secondo piano del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, si terrà la deliberazione di Camera di Consiglio in riferimento alla richiesta, presentata lo scorso 30 maggio 2014 dalle p.o., con la quale si oppongono alla richiesta di archiviazione presentata dal Pubblico Ministero sulla denuncia di stalking presentata dall’Amministrazione. Non si era mai sentito che in Italia un amministratore denunciasse un Consigliere comunale di opposizione per stalking a causa della sua attività politica. Enrico Nuzzi è fiducioso che il G.I.P. accoglierà le tesi dei suoi avvocati visto che il diritto di critica, ancor più se esercitato da un consigliere comunale di opposizione, è sancito dalla Costituzione. Se la presenza di Nuzzi negli uffici comunali per chiedere notizie su questa o quella delibera o atto amministrativo si configura come vero e proprio reato penale, di cui all’articolo 612 del codice penale (atti persecutori e stalking), vorrà dire che non siamo più in una democrazia partecipativa ma il popolo, che ha eletto Nuzzi alla pari di tutti gli altri consiglieri di minoranza, deve rassegnarsi e vivere in un contesto che non è democratico. Quella che vede interessato Nuzzi è una storia incredibile, che pone la provincia di Caserta ai vertici dei comuni dove la trasparenza è solo una parola. (altro…)

Da Sinistra Matesina: “Abbiamo diffuso il nostro comunicato perchè crediamo che in questa vicenda, il sindaco di Piedimonte Matese è stato per troppo tempo in silenzio. Delle accuse lanciate da Avecone e questo gossip istituzionale per noi conta poco o nulla. Quello che interessa sapere è cosa ne pensa Vincenzo Cappello in merito alla richiesta dell’azienda di Cardito, che come ha annunciato nel comunicato stampa non demorderà e continuerà nel progetto, individuando persino altri siti nell’alto casertano. Una struttura di 34.221 mq che costerà 18 milioni di euro vi sembra poca roba? Quanta immondizia dovrà ospitare? Perchè l’azienda non mostra il progetto preliminare ai cittadini? Perchè dietro al comunicato della ditta non c’è la firma del diretto rappresentante legale? “

Comunicato Stampa Sinistra Matesina

Piedimonte MATESE(Ce)-  Malcontento del sindaco Cappello per sospensione Ambito C/6 in seguito a mancato pagamento degli operatori sociali  ” La patente di questa mossa politica è aveconeda attribuire al Sindaco di Piedimonte Matese, Vincenzo Cappello, fratello di Piero, e capo del più popoloso e importante centro cittadino del Matese”.
Dopo questa pesante dichiarazione del sindaco di Alife Avecone e dopo il nostro comunicato stampa in merito alla convenzione Asi per la costruzione di una centrale a Biomasse nel territorio di Alife, il silenzio del nostro Sindaco diviene sempre più assordante e soprattutto preoccupante.
Ci auguriamo che il nostro primo cittadino smentisca le accuse del suo collega Avecone e lo sollecitiamo a prendere chiara e pubblica posizione sulla vicenda, come fatto anche dallo stesso Avecone che ha de facto dichiarato che il Comune di Alife non autorizzerà la costruzione dell’impianto oggetto della ormai famosa deliberazione ASI n.52 firmata dall’altro Cappello (Piero). (altro…)

vota antonioALIFE(CE)- RAFFAELE DE SISTO:  L’amministrazione ha mentito sapendo di mentire? SI o NO?..( biomassa e dintorni). Dichiarazione del sindaco Avecone all’ giornale clarus, in merito alla (altro…)

IMG_5539Presenzano(Ce)- All’indomani della partecipazione quale rappresentante delle fasce tricolori di Terra di Lavoro all’incontro interistituzionale Camera dei Deputati-Anci Comuni, dal titolo “I (altro…)

image001DANNO – BEFFA – DOPPIABEFFA

L’Associazione CUMPA’ (Comitato Unitario Maddalonese Per l’Ambiente), circa 6 mesi fa, richiedeva al Sindaco del Comune di Maddaloni chiarimenti e delucidazioni in merito al mancato rispetto di parte degli accordi atti a regolamentare i servizi di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati nel Comune di Maddaloni, tra i quali, in via esemplificativa ma non esaustiva:
• La raccolta dei rifiuti porta a porta;
• La fornitura dei sacchetti per la differenziata provvisti di codice a barre;
• Il lavaggio, l’innaffiamento e lo spazzamento delle strade;
• Il taglio dell’erba lungo i cigli stradali di tutto il territorio urbano. (altro…)

centrale biomasseDi seguito si riporta l’interrogazione sulla questione “CENTRALE A BIOMASSE”, a firma del gruppo “Insieme per Alife”, presentata nella mattinata di martedi 07/10/2014.

Al Sindaco della Città di Alife
dr. Giuseppe Avecone
p.c. Segretario Comunale
dott. Pietro Dragone
Oggetto: Interrogazione, ai sensi dell’art. 21 del Regolamento comunale, su problematica
inerente la realizzazione di una centrale a biomasse (altro…)

« Pagina precedentePagina successiva »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 208 follower