Speciale Emergenza rifiuti Campania Caserta Napoli &amp


CASERTA - (di Nunzio De Pinto)  “Caserta è città contaminata anche dall’amianto”. Ad affermarlo è il Presidente dell’Associazione ambientalista “Terra Nostra”, Pasquale Costagliola (nella foto con Lorenzo Tessitore del ComER. Autore foto: Andrea Pioltini). “Nella zona limitrofa al palazzo reale, il sito patrimonio dell’UNESCO” – ha aggiunto – “persiste oramai da più di due mesi un pericolo amianto senza che alcuno se ne faccia carico. I capannoni dell’ex ACMS scoperti a metà da una ditta imprecisata, ingaggiata probabilmente in subappalto, mostrano le lastre del materiale tossico. Mentre si celebra il processo alla Eternit di Casale Monferrato con grande clamore mediatico per le paure dell’asbestosi, nella città penultima in Italia per vivibilità” – sottolinea con grande amarezza Costagliola, autore di numerose denunce di carattere ambientale – “regna il silenzio più completo. La magistratura è stata avvisata, l’ASL ha avuto le istanze dei lavoratori degli uffici limitrofi al sito inquinato, i cittadini della zona hanno avvertito il comune di Caserta, ma tutto questo non ha sortito grande effetto, anzi nessun effetto. Caserta è il non luogo per eccellenza dove le istituzioni tutte insieme appassionatamente latitano. Continua a leggere

Maddaloni – (di Nunzio De Pinto) Affiorano le conseguenze di oltre un decennio di sversamenti illegali, interramenti, rifiuti insabbiati nelle cavità del terreno e poi ricoperti. Dopo anni l’ambiente presenta il conto e così a Maddaloni, in provincia di Caserta, in una vasta area a ridosso della nuova tangenziale di Caserta che collega Capua con Maddaloni e l’autostrada Caserta-Salerno, sono spuntate le “fumarole”(vedi foto) , non quelle che troviamo presso il sito della “Solfatara” di Pozzuoli, ma solfatare che non hanno di salutare. Si trovano a ridosso di una zona agricola la cui frutta raccolta arriva sulle tavole degli italiani: parte per l’Ortomercato di Milano, per Fondi in provincia di Latina per essere distribuiti in tutta Italia. Fumi che dal terreno aprono varchi e come un vulcano riversano nell’ambiente i loro veleni. Ha ceduto il “sarcofago di terra” che, da quasi un ventennio, ha occultato alla vista i fusti di rifiuti tossici interrati e nascosti nell’ex-cava Moccia. Si sono aperte nuove vie di fuga per l’immissione in atmosfera di fetide esalazioni di gas caustici. Materiale volatile pericoloso per chi lo respira. Sulla vicenda del cimitero dei veleni occultati si stanno muovendo, Continua a leggere

Una vergogna sociale che va risolta immediatamente…ma nessuno se ne fotte perché si tratta di poveracci!!!

Castel Volturno(Ce)- (di Tommaso Morlando) Ritorniamo per l’ennesima volta a parlare di quell’angolo di inferno di Pinetamare chiamato Parco Saraceno. Da ormai troppi anni questa zona vive in una sorta di limbo in attesa del suo destino. Nei progetti di realizzazione del nuovo porto turistico è previsto il completo abbattimento di tutta l’area residenziale. Tuttavia, ancora oggi le palazzine sono abitate da tantissime famiglie, alcune proprietarie degli immobili, molte altre occupanti abusive e costrette a vivere in condizioni di degrado che non hanno nulla di umano. Continua a leggere

Acerra(NA)- (da  portavoce) Ascoltati dalla Commissione Petizioni del Parlamento Europeo, i comitati cittadini contro l’inceneritore di Acerra, a seguito delle violazioni del diritto comunitario sollevate per l’autorizzazione alla combustione del rifiuto indifferenziato in deroga al parere della commissione ministeriale VIA, nonché della concessione allo stesso impianto dei finanziamenti di Stato (Cip6), riservati alle energie rinnovabili. Ad argomentare le ragioni dei comitati l’avv. Tommaso Esposito (nella foto 2 a dx) che ha chiesto alla commissione di sollecitare la Corte di Giustizia ad emettere la sentenza relativa alla mancanza di una valida rete di infrastrutture di gestione dei rifiuti in Campania ed in Italia, questione tuttora aperta, e che, in ossequio del principio di precauzione per cui “nessun rischio è perseguibile se è evitabile” ha altresì chiesto la sospensione dell’esercizio provvisorio dell’ impianto, in attesa della pronuncia della Corte di Giustizia. Continua a leggere

Mondragone(Ce)- Cittadini del litorale domitio, Cittadini italiani, Cittadini d’Europa è la scritta che compare sulle casacche che indosseranno i partecipanti alla carovana per la legalità. organizzata dal cartello ambientalista di Costa dei Sogni per il 10 dicembre prossimo. Sono circa trenta le associazioni provenienti dai comuni del litorale domitio- Continua a leggere

I comitati di Acerra a Bruxelles

Acerra(NA)- La petizione dei comitati cittadini contro l’inceneritore di Acerra è all’ordine del giorno della riunione della commissione per le petizioni del Parlamento Europeo che si terrà il 1 dicembre 2009. A comunicarlo, attraverso una e-mail inviata ai firmatari, Tommaso Esposito (nella foto 2 a dx) e Virginia Petrellese, la stessa commissione presso il Parlamento Europeo che ha invitato gli stessi a partecipare e a rilasciare una dichiarazione a seguito delle informazioni sul caso che la Commissione Europea dovrà dare alla Commissione petizioni. “Esprimiamo soddisfazione. La notizia ci ripaga dell’impegno di questi anni contro una scelta calata dall’altro che attenta ad un territorio già compromesso sotto il profilo ambientale e sanitario e che non risolve l’emergenza rifiuti in Campania.”- hanno dichiarato l’avv. Tommaso Esposito e l’arch. Virginia Petrellese. Continua a leggere

Orta di Atella(Ce)- Come tutti sanno il sig. Mormile, proprietario di Eurocompost, mi querelò perchè mi ero permesso di scrivere una serie di comunicati stampa, aver pubblicato una videodenuncia sul mio blog (www.caivanosara.blogspot.com) e un manifesto, in cui lamentavo l’impossibilità di vivere con quelle puzze (spero che qualcuno le ricordi ancora, costretti in agosto a restare chiusi in casa con le finestre sbarrate). Continua a leggere

CASERTA -(di Nunzio De Pinto)  Lo stato catastrofico dell’ambiente nella città di Caserta non ha bisogno di essere testimoniato dagli alti livelli di concentrazione di inquinamento di via Giannone per essere preoccupante. “Se ci spostiamo nella centralissima via Roma che è diventata una sorta di autostrada interna” – ha affermato Pasquale Costagliola, Presidente dell’Associazione Terra Nostra” – “le condizioni non dovrebbero essere migliori, anche se la centralina per le misurazioni dei livelli inquinanti allocata nella scuola Lombardo Radice stranamente non segnala criticità Continua a leggere

Raviscanina(Ce)- (di Quinzio De Sisto) E’ trascorso quasi un anno dall’arrivo di “Striscia la Notizia “ (vedi quì video di Luca Abete) a Raviscanina. Dopo le accuse fatte a chi vi scrive per aver messo in cattiva luce il paese, ovviamente, da personaggi che del territorio, della salute e della salvaguardia del creato se ne “fregano”, arriva l’attesa punizione per i già sfortunati e malcapitati raviscaninesi. Continua a leggere

Discarica di Lo Uttaro, chiusa l’indagine su commissariato e Arpac: «Causato inquinamento irreversibile»

CASERTA- (di LEANDRO DEL GAUDIO) Inquinamento irreversibile del territorio e delle falde acquifere. È l’ultimo atto d’accusa della Procura di Napoli nel corso delle inchieste sulla gestione commissariale dei rifiuti in Campania, l’ultima mossa per mettere a fuoco cosa è realmente avvenuto nella regione diventata famosa nel mondo anche per la crisi spazzatura. Continua a leggere

Nello Trocchia e Tommaso Sodano lavorano ad un libro-verità sulla tragedia rifiuti, summa del consociativismo politico che ha devastato ambiente e territorio. Oggi per Articolo21 arriva un’anteprima assoluta con una notizia, che se confermata, cadrà come una bomba sui palazzi romani. Per Sodano e Trocchia, l’ordine di arresto per il sottosegretario all’economia Nicola Cosentino, all’esame del gip da diversi mesi, è stato firmato nello scorso fine settimana. Gli atti ora arrivano alla Camera per l’autorizzazione all’arresto. Ecco il loro racconto.

Napoli-di Tommaso Sodano e Nello Trocchia )“Nessuna discussione, nessun dibattito, nessun allarme”. Roberto Saviano raccontava così la reazione di Caserta quando l’Espresso pubblicò la notizia dei 5 pentiti(leggi quì) che accusavano Nicola Cosentino di essere organico al clan dei Casalesi. Stessa reazione anche nei palazzi della politica romana. Oggi la bomba che cade sulle stanze del potere nazionale è più potente e fragorosa. Continua a leggere

discarica 1WWF RICHIEDE UN NUOVO FORTE IMPEGNO AI SINDACI PER I CONTROLLI AMBIENTALI.

Aversa(Ce)- (Da Alessandro Gatto Wwf AlessandroAversa) Il WWF è costretto a ritornare ancora a denunciare uno stato di INQUINAMENTO ECCEZIONALE di tutto il territorio dell’agro discarica 2aversano, che va da Villa Literno ad Orta di Atella, includendo anche il territorio di Giugliano e dell’area a nord di Napoli, perchè l’inquinamento non ha confini geografici. (Le foto si riferiscono alla discarica abusica di amianto tra S. Marcellino e Casapesenna) In tutti questi comuni – commenta Alessandro Gatto, referente del settore rifiuti ed inquinamento del WWF Campania – si pratica smaltimento abusivo di rifiuti solidi urbani ordinari e rifiuti speciali e pericolosi, Continua a leggere

Discarica Alife Barulario(fiume)1Alife(Ce)- (da red. cronac) In data 5 Novembre 2009 Ad Alife, in provincia di Caserta, cuore del Parco del Matese, grazie alla segnalazione del dott. G.P. é stata scoperta nella zona che conduce al Fiume Volturno( zona detta “Barulario”) una discarica abusiva (vedi foto a cura della nostra redazione)con massiccia presenza di rifiuti pericolosi, nocivi e di Eternit. Continua a leggere

Castel Volturno(Ce)- Tommaso Morlando dirigente regionale IDV, è solidale con i lavoratori e con il sindacato CISAL, anche a nome del suo partito, che invita ad intervenire. Si chiede a S.E. il Prefetto nell’ambito delle Sue competenze di convocare un tavolo tra le parti per risolvere in modo definitivo una problematica divenuta tragica. Infine, è da scongiurare la soppressione di questo progetto, in un territorio dove la camorra continua a dominare e la disoccupazione raggiunge livelli insopportabili (oltre il 30%) senza contare gli oltre 10.000 extracomunitari spesso irregolari e senza lavoro. Si ricorda che il progetto decoro fu ideato per dare segnali concreti di rinascita turistica e sociale iniziando proprio dall’ambiente e dall’ecologia dopo la crisi del settore rifiuti. Continua a leggere

Castel Volturno(Ce)- La Hydrogest Campania SPA, società che ha in concessione gli impianti e la rete di collettori per la depurazione dei liquami provenienti da molti comuni dell’hinterland napoletano e della provincia di Caserta, ha comunicato l’impossibilità del pagamento degli stipendi di ottobre ai circa 450 dipendenti. Continua a leggere

Marcianise(Ce)- L’Associazione dei Medici per l’ambiente della Provincia di Caserta sottolinea l’ interessante iniziativa che si sta realizzando a Marcianise in tema di epidemiologia sanitaria territoriale. I Medici di medicina generale dell’ associazione “Galeno” coordinati dal Dr Guido Bernardi, presentano VENERDI 30 OTTOBRE 2009 alle ore 17.30 al Teatro Ariston di Marcianise i dati che hanno raccolto dai propri pazienti residenti nel comune di Marcianise negli ultimi tre anni relativi alle patologie oncologiche. Nel 2007 a seguito della terrificante emergenza rifiuti su invito del Comitato Mamme e Famiglie ci furono degli incontri della ns Associazione con i Medici di Medicina Generale, COntinua a leggere

Napoli- Il CO.RE.ri (Coordinamento Regionale Rifiuti della Campania) si è fatto promotore della seconda visita dei giornalisti dell’associazione “Stampa estera” in Campania, invitati venerdì 23 ottobre ad un nuovo “spazzatour” tra le provincie di Napoli e Caserta, per documentare il perdurare dello sversamento dei rifiuti tossici provenienti dal Nord, e la gestione scellerata della cosiddetta “emergenza” dei rifiuti urbani. Continua a leggere

Acerra Consegna Colomba Pace 4 CircoloLa Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio consegna la “Colomba della Pace” al IV Circolo Didattico di Acerra. Tra le istituzioni presenti: il Sindaco Esposito, il vescovo Rinaldi, il comandante dei Virgili Urbani D’Andrea, il maresciallo dei Carabinieri Vacchiano, il Corpo Forestale dello Stato De Rosa.

Alla Docente Rosanna Bianco, referente del progetto legalitàAcerra 2Consegna Colomba Pace 4 Circolo e Pace é stata consegnata la Croce internazionale della Pace. Un bellissimo ulivo della Pace donato dal Corpo Forestale dello Stato- stazione di Roccarainola- é stato piantato come segno di Impegno ed in ricordo della solenne giornata di Pace.Acerra(Na)- (Di Antonio Castaldo) La pace e la legalità, l‘educazione civica e la progettualità sociale, i valori religiosi e civili, l’impegno e la coerenza comportamentale sonAcerra 3Consegna Colomba Pace 4 Circoloo stati i temi trattati durante la Cerimonia di consegna del Premio  “La Colomba della Pace” assegnato al IV Circolo Didattico di Acerra diretto dal nuovo dirigente scolastico prof. Lorenzo Antonelli. Un diploma d’onore ha accompagnato l’investitura della Croce della Pace assegnata alla docente Rosanna Bianco referente del Progetto Legalità ed infine è stato messo a dimora nel cortiAcerra 4Consegna Colomba Pace 4 Circolole di ingresso della scuola un “Ulivo della Pace”donato dal Corpo Forestale dello Stato. Durante la manifestazione, Agnese Ginocchio, Presidente del “Movimento Internazionale della Pace e la Salvaguardia del Creato (III Millennio)” nel consegnare l’ambito riconoscAlbero della Pace 3 piantato al 4 Circoloimento ha dichiarato di “essere gratificata dalla collaborazione prestata nel corso di un progetto educativo e dalla riscontrata sensibilità dell’istituzione scolastica, dei dirigenti che si sono avvicendati, dei docenti e degli alunni e delle alunne. Ma occorre impegnarsi sempre di più per la legalità e la pace che sono alla base del vivere umano e del rispetto di Dio e del Creato. Ognuno deve fare la sua parte, quotidianamente, le Istituzioni, la Politica, la Società civile, i singoli e le associazioni coerentemente con quanto si enuAlbero della Pace piantato al 4 Circoloncia nei principi etici e morali”. Il dirigente scolastico Antonelli, dopo il cordiale saluto di benvenuto alle Autorità civili, militari e religiose, ha affermato che “l’alto riconoscimento ci inorgoglisce e ci spinge a rinnovare l’impegno nei confronti dei ragazzi, nel rafforzare l’offerta formativa e potenziare i rapporti con tutto il territorio”. Il vescovo di Acerra, Mons. Giovanni Rinaldi, ha ricordato “l’irrinunciabile ruolo della famiglia, veramente unita, che coltiva il bene tra i coniugi e soprattutto il bene ed i diritti dei bambini. E Piantumazione 2 Ulivo della Pace 4circolo Acerrapoi il sacrosanto rispetto dell’ambiente, in una terra già martoriata. Ora che ci hanno messo l’inceneritore, l’abbiamo accettato, vogliamo però che ci sia un costante monitoraggio fatto da un organismo indipendente”. Il Sindaco di Acerra, Tommaso Esposito, ha scaldato la platea degli alunni e dei loro docenti suggerendo “una Giornata da Sindaco, una da Comandante dei Vigili Urbani, una da Comandante della Caserma dei Carabinieri, da praticare con i ragazzi nella diretta conosRosanna Bianco Croce della Pace ecenza delle problematiche e dei servizi messi in campo per risolverle. Noi tutti staremo a vostra disposizione con l’ascolto e l’accompagnamento”. Il Presidente del Consiglio comunale, Raffaele Lettieri, presente con l’Assessore alle Politiche Scolastiche e Sociali, l’ex Sindaco Immacolata Verone, ha invitato gli alunni a realizzazione il “Consiglio Comunale dei Ragazzi”. Hanno presenziato la cerimonia anche i due Dirigenti scolasRosanna Bianco con la Croce della Pacetici del IV Circolo didattico, fra questi il prof. Mario Podda, che hanno diretto la scuola negli anni precendenti. Hanno allietato le note del Complesso Bandistico “G. Pinna” diretto da Modestino De Chiara. Hanno seguito la manifestazione il Comandante dei VV. UU., Felice D’Andrea; il Comandante della Caserma dei Carabinieri di Acerra, Mar. Vincenzo Vacchiano; la delegazione del Corpo Forestale dello Stato guidata da Mirco De Rosa della Stazione di Roccarainola. EraFoto ricordo gruppo scuola davanti all' Ulivo della Paceno presenti anche il giornalista, direttore de “L’Ambasciatore”, Francesco Martignetti ed il sociologo Antonio Castaldo i quali insieme all’ Associazione “Città Invisibile”, Presidente Felice Marotta, stanno preparando l’incontro pubblico, con il Patrocinio del Comune di Brusciano, del 30 ottobAgnese riceve omaggio floreale dal dirigente scolastico 4 circolore alla Scuola “Dante Alighieri” di Brusciano, riguardante “Usura e Racket problematiche del nostro territorio” che avrà fra i vari partecipanti proprio la Testimonial della Pace Agnese Ginocchio. (Articolo a cura del giornalista Antonio Castaldo)
-Note: Autore delle foto dell’articolo inerenti alla cerimonia: Andrea Pioltini, fotoreporter
Comunicato da Ufficio stampa Movimento per la Pace
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Fra le Istituzioni presenti  il vescovo di Acerra Mons. Giovanni Rinaldi

Manifesto 3 ed.ne Colomba Pace AcerraAcerra(Na)- Sabato 24 Ottbre 2009 presso la sede centrale del IV Circolo didattico di Acerra(NA) in Via Spiniello, si svolgerà la Cerimonia di Consegna del premio internazionale de: “La Colomba della Pace“, importantissimo riconoscimento che viene assegnato a Scuole ed Istituzioni che si prodigano e promuovono percorsi formativi e progetti di educazione alla Pace, alla Legalità, alla difesa dell’Ambiente e tematiche correlate. “L’ importantissimo evento annuale promosso dal nuovo “Movimento internazionale della Pace e la Salvaguardia del Creato (III Millennio)” -ha fatto sapere la Testimonial del Movimento Internazionale della Pace-III Millennio  Agnese Ginocchio referente del Movimento- ” giunge così alla sua terza edizione. Dopo la consegna della Colomba alla scuola IAC Dante Alighieri di Bellona(Ce)nell’anno 2007- 2008 (dirigente Luca Antropoli) e al 1° Circolo Didattico di Castel Volturno(Ce) nell’anno 2008-2009(dirigente Comune Patrizia), quest’ ultima avvenuta appena dopo la strage di camorra di San Gennaro, e non a caso si decise di scegliere proprio la città di Castel Volturno per rilanciare un forte messaggio di Pace, quest’anno il premio é stato assegnato ad una scuola con la quale ho collaborato, si tratta del IV Circolo didattico diretto dal dott. Lorenzo Antonelli , da quest’anno passato alla dirigenza del IV Circolo”. Continua a leggere

Roma, 23 ottobre – (da Claudio Orlandi) “Dopo aver presentato un’ interrogazione alla Presidenza del Consiglio dei ministri e al Ministero dell’ ambiente e della tutela del territorio e del mare sullo stato delle bonifiche nella regione Campania, accogliamo con favore l’ inchiesta che cercherà di fare luce proprio sull’ attività di aziende ed enti interessati alle bonifiche campane- lo dichiara l’ on. Americo Porfidia che aggiunge – L’inchiesta avviata dalla procura della Repubblica di Napoli sottolinea l’ importanza della tematica che avevamo centrato nell’ interrogazione e ci aspettiamo che sia fatta presto luce sull’intera vicenda. I reati ipotizzati per le persone indagate dalla procura sono di abuso di ufficio, falso, truffa ai danni dello Stato e corruzione, ma il reato più crudele – sottolinea il deputato campano – è l’aver mancato di rispetto all’ambiente della Campania e a quei cittadini ancora costretti a vivere a ridosso di siti altamente inquinati a rischio della propria salute. Lo ribadiamo con decisione, l’ attività di bonifica è fondamentale sia per ridare dignità all’ intero territorio campano, da troppi anni oggetto di offese ambientali indicibili, Continua a leggere

Comitati Civici di San Salvatore Telesino e Guardia Sanframondi contro l’Inceneritore Cittadini in Movimento – Laboratorio di cittadinanza attiva scrivono ad assessore

S. Salvatore Telesino(Bn)- Spettabile Assessore, siamo costretti a replicare di nuovo ad un suo comunicato nella speranza che voglia fare chiarezza una volta per tutte sulla questione biomasse nella nostra provincia. Abbiamo riletto con attenzione la documentazione disponibile – carente e comunque poco chiara – e, malgrado i nostri sforzi, non siamo riusciti a trovare nulla di rassicurante. Continua a leggere

CASERTA – (di Nunzio De Pinto) Pasquale Costagliola(nella foto il primo da dx), Presidente dell’associazione Terra Nostra, e il segretario del ComEr Mariano De Matteis, si sono incontrati con l’Assessore alle Politiche Ambientali Ingegnere Maria Laura Mastellone. L’incontro verteva sulla progressiva ed incessante distruzione dei Tifatini ad opera di scellerati e vandali che stanno lentamente portando via ogni metro delle colline nel degrado più totale. “Le zone camionabili” – hanno affermato Costagliola e De Matteis nel corso dell’incontro – “sono alla mercé degli inquinatori che hanno riversato tonnellate di amianto nelle forre, nei valloni e nei sentieri”. I rappresentanti dei due sodalizi hanno chiesto all’Assessore la messa in sicurezza delle vie sterrate dei Tifatini prese di mira da vandali ed organizzazioni dedite allo smistamento illegale di rifiuti. “Da sempre Terra Nostra” – ha aggiunto Costagliola – “si sta ponendo a difesa di un territorio martoriato da cave, speculazione, incendi ed immondizia. Questo nuovo approccio con il responsabile della politica comunale è avvenuto all’insegna del buon senso e della effettiva comprensione dei problemi da parte istituzionale. L’assessore” ha sottolineato Costagliola – “conscio dei pericoli ambientali, si è riservato uno studio immediato sulla fattibilità giuridica della chiusura dei passi collinari usati criminosamente dagli sversatori abusivi che stanno avvelenando i terreni rurali. Continua a leggere

Napoli- In una conferenza stampa convocata nella sede napoletana del’Udeur l’ex Guardasigilli si è difeso dalle accuse che sono piovute su di lui e sulla moglie Sandra Lonardo, presidente del consiglio regionale della Campania. Al centro dell´indagine c’è l’agenzia per l’ambiente Arpac, utilizzata, secondo l´accusa, come serbatoio elettorale della famiglia Mastella. “Non ho mai preso una lira in vita mia. Continua a leggere

Maxi inchiesta sull’operato dell’Agenzia per l’ambiente con 63 indagati, tra loro la presidente del Consiglio regionale: “Mi è crollato il mondo addosso. Ancora non riesco a crederci”. Trovato un file con oltre 650 nomi di ‘raccomandati’ e dei loro sponsor politici

NAPOLI – Scoppia lo scandalo dell’Arpac e coinvolge anche la presidente del consiglio regionale, Sandra Lonardo Mastella. Secondo la procura di Napoli, all’Agenzia regionale per l’ambiente le assunzioni clientelari, messe nero su bianco in un file, sono state per lungo tempo la norma. Nell’inchiesta sono indagate ben 63 persone (25 le misure cautelari), ma il provvedimento più eclatante assunto dal gip è il divieto di dimora in Campania e in sei province limitrofe (Latina, Frosinone, Isernia, Campobasso, Foggia e Potenza) per la presidente del consiglio regionale Sandra Lonardo, moglie di Clemente Mastella, leader dell’Udeur, ex ministro ed attuale eurodeputato eletto nel centrodestra. Continua a leggere

Chiaiano(NA)- Con uno striscione con la frase “Denunciati per interruzione di pubblica truffa – Chi sono i veri criminali?” gli attivisti del Presidio contro la discarica di Chiaiano e Marano sono stati in presidio sotto la sede dell’Arpac oggi in Via Don Bosco. 8 cittadini del presidio infatti sono stati denunciati per l’occupazione dello scorso 12 settembre in cui denunciavano il cattivo funzionamento del Arpac e la totale assenza di controlli e rilevamenti rispetto al piano rifiuti. Dopo lo scandalo che ha colpito Arpac ed Udeur gli attivisti del presidio si chiedono come sia possibile che vengano recapitate a loro provvedimenti giudiziari quando avevano proprio denunciato pubblicamente la cattiva gestione dell’ Agenzia Regionale per l’Ambiente. Sentiamo ogg i l’assessore Ganapini parlare di necessita’ di “rifondare” l’Arpac, ma a questo punto chiediamo che vengano nuovamente effettuati tutti i rilievi riguardanti la discarica di Chiaiano e tutti gli altri impianti. Se c’e’ da rifondare bisogna azzerare anche i lavori effettuati da un carrozzone politico e clientelare che era parte essenziale di un sistema di raccomandazioni, truffe e prebende. Per questo forse andremo a processo per interruzione di pubblica truffa !!! Nel presidio presenti anche attivisti dei centri sociali ed alcuni cartelli su Sandra Mastella. Continua a leggere

image002Il Coordinamento Regionale Rifiuti Campania CHIEDE  le DIMISIONI dell’Assessore all’ ambiente della Regione Campania Walter Ganapini. Ecco le motivazioni:

Napoli- (da CORERi)La vicenda rifiuti in Campania è da sempre strettamente connessa all’attività camorristica che in questo ambito ha mosso e muove ingenti somme di danaro. Infatti, sul traffico dei rifiuti tossici, seppelliti in ogni cava o buco della nostra terra e provenienti da ogni parte d’Italia, la crescita di ricchezza e di potere della malavita organizzata è stata tale che perfino uomini come Cosentino, che secondo le dichiarazioni del pentito Vassallo, ha ricevuto soldi direttamente da Francesco Schiavone detto Sandokan, http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Sistema-Cosentino/2044046  e Luigi Cesaro, http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Il-boss-disse:-date-a-Cesaro/2041537&ref=hpsp  sono oggi indiscussi rappresentanti del Governo, e referenti per lo stesso per i rifiuti in Campania. Dall’analisi dei fatti la camorra è però da considerare come la badante che apre le porte al ladro, perché tutto il suo operato gode da sempre di una grande copertura istituzionale senza la quale non ci sarebbero potuti essere, ad esempio, quell’enorme numero di camion che hanno attraversato senza alcun controllo l’Italia in lungo e largo e anni di assoluto silenzio sullo scempio che si stava perpetrando. E’ in questo clima di grave disastro ambientale e crimine contro la popolazione campana che scoppia e si perpetua per oltre 14 anni la cosiddetta emergenza rifiuti. Un’emergenza che ha consentito, grazie alla connivenza di commissari e subcommissari (vedi inchiesta “Rompiballe”) di continuare a riempire buchi, già colmati fraudolentemente di rifiuti tossici, con rifiuti ordinari tolti frettolosamente da strade stracolme di “Munnezza”. Continua a leggere

CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NAPOLI, ASSOCIAZIONE FORENSE “L’AVVOCATO DEL MARE” – CONVEGNO. NAPOLI, 23 OTTOBRE 2009 – dalle 10.00 alle 13.30 NUOVO PALAZZO DI GIUSTIZIA – CENTRO DIREZIONALE DI NAPOLI SALA DELL’ ARENGARIO. Il Programma:

ore 10.00 Saluti di benvenuto

Avv. Francesco Caia

Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli

ore 10.20 Introduzione

Avv. Deosdedio Litterio

Consigliere Tesoriere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli Continua a leggere

Orta di Atella(Ce)- (di Alessandra TOMMASINO) Dopo le numerose sconfitte accumulate negli anni, il Comune di Orta di Atella ottiene la prima vittoria sull’ Eurocompost. Il Tar ha infatti rigettato la sospensiva del diniego della dichiarazione d’inizio attività presentata dalla proprietà per adeguare l’azienda dove vengono prodotti concimi da biocompostaggio. La ripresa del ciclo produttivo, a seguito dell’interruzione risalente a diversi mesi fa, potrà diventare possibile solo dopo alcuni interventi strutturali. L’Eurocompost, da anni al centro dell’attenzione pubblica perché considerata la fonte dei miasmi che renderebbero irrespirabile l’aria della zona atellana, per poter garantire il prosieguo del trattamento dovrà infatti rispettare le prescrizioni dettate da una sentenza del Tar emessa lo scorso mese di luglio. Continua a leggere

« Pagina precedentePagina successiva »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 201 follower