Storie & dintorni


10568923_615895498508787_8399548833866375673_nSono partiti lunedì 4 agosto 2014, i circa trenta partecipanti alla IX edizione della Traversata del Matese, organizzata, come nelle edizioni precedenti, dalla sezione matesina del Club Alpino Italiano. Prima “tappa” di quest’anno è stato il percorso avventura delle Gole di Caccaviola. Un (altro…)

Alife(Ce)- Nel giorno in cui si è celebrata la solennità patronale di S. Sisto I papa e martire, alcuni membri del direttivo del Movimento per la Pace si sono incontrati in maniera strettamente privata presso la Cappella di S. Sisto fuori le mura, per una preghiera ed una invocazione di Pace espressa per la Terra Santa, il Medio Oriente , l’Africa d il mondo intero. In prosieguo agli anni precedenti anche quest’anno è avvenuta, davanti alla sacra effige del Santo patrono Sisto I papa, la consegna della Bandiera della Pace, consegnata al prof. Carlo Pastore esperto escursionista( già storico presidente del Cai sezione matesina) membro del Movimento per la Pace e all’atleta biker alifano Antonio Alfano, (altro…)

Alife(Ce)- Il giorno 10 Agosto  2014 ricorrono 15 anni dalla prematura scomparsa del compianto Massimo Zazzarino, figlio di Antimo e di Marisa e fratello di Pietro. La famiglia lo vuole ricordare attraverso una S. Messa in sua memoria che sarà celebrata presso il Santuario della Madonna della Grazia in Alife alle ore 8:40. Il giovane Massimo, amico di tutti e amato da tutti per il suo carattere affabile e sempre gioviale, volò al cielo 15 anni or sono proprio nel giorno in cui ricorreva la festa patronale di S.Sisto papa, fu a causa di un banalissimo incidente in moto ( la moto acquistata da pochi giorni) accaduto a pochi metri dal distributore di benzina in Via De Gasperi a Porta Roma. All’indomani del tragico incidente, sul luogo dove si consumò la tragedia, la famiglia gli ha voluto dedicare un monumento in pietra con epigrafe. La notizia scosse l’intera comunità come un fulmine a ciel sereno, al punto che la tanto attesa festa patronale passò in secondo piano.  Massimo aveva la passione per la musica. Era Dj e aveva svolto tante iniziative di beneficenza in favore delle persone bisognose. Amico dei bambini, a lui la cantautrice di origine alifana e sua amica Agnese Ginocchio,  oggi testimonial impegnata fortemente sulle tematiche della Pace, ha dedicato un bellissimo brano che si può leggere e ascoltare a questa pagina( cliccare qui sopra per aprire) . Gli amici ricorderanno sempre Massimo per la sua bontà d’animo, la sua generosità. Un giovane come pochi,  una vittima della strada, un fiore tra i più belli che il Cielo ha voluto rapire e portare via con se  per collocarlo nel posto che più gli si addice, nel regno della Pace, prima che  uccellacci rapaci venissero a contaminare quel candore di giovane che brillava nel suo animo e che Egli trasmetteva attraverso i suoi occhi. Ciao Massimo, chi ti ha conosciuto non può dimenticarti. Chi ti ha conosciuto porterà sempre nel cuore il tuo dolce ricordo. Che tu viva nella Pace. Ora sei un Angelo, perciò dona consolazione alla tua famiglia che a 15 anni dalla tua ingiustificabile scomparsa ancora non riesce a farsi una ragione dell’accaduto! (C.S.)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

blackout-telecomAlife(Ce)- Disagi e disservizi nell’antica città romana. Più di una settimana di interruzione dell’adsl internet. I cittadini che usano il sistema web per lavoro non hanno potuto combinare un bel nulla in queste ultime settimane. Dopo diverse segnalazioni di protesta fatte pervenire alla Telecom e ai vari gestori internet il sistema pare sia stato ripristinato. I cittadini hanno tirato un respiro di sollievo. Ma non è finita. Dopo un giorno( manco 24 ore di respiro) il sistema continua a non funzionare bene. Si va soggetti a continue interruzioni. Mentre i led del modem sono tutti accesi la linea si interrompe improvvisamente, e addio connessione. Poi quando ritorna, funziona a singhiozzo, non è completamente ripristinata per tutti. C’è chi ce l’ha e chi non ce l’ha…si aggiusta da una parte e si guasta da un’altra. Cose da pazzi! Ma questi tecnici della Telecom mentre aggiustavano e sostituivano le piastre della centrale alifana, ormai vecchie e obsolete, con quale criterio hanno effettuato i vari collegamenti? Qualche alifano ha mormorato: “Chist stavan (altro…)

iarrobino gianfaustoI PASS che prima ci sono e poi scompaiono. A qualche giorno dall’attesissima visita di Papa Francesco, si respira una forte aria di tensione anche nel palazzo comunale, in particolare per la questione dei pass. Ciò anche in relazione alle polemiche scaturite da alcune affermazioni del sindaco Pio Del Gaudio sull’ accaparramento di pass per le autorità. E’ di poche ore la notizia della rinuncia del pass da parte del Presidente del Consiglio Comunale Dott. Gianfausto Iarrobino (nella foto), per destinarlo alla mamma di un bimba disabile di 5 anni che stamane scrivendo ad un quotidiano locale, aveva denunciato discriminazione usata nei riguardi della bimba, alla quale non avevano voluto accordarle il pass. Oltre a Iarrobino in segno di protesta anche altri assessori e consiglieri hanno rinunciato al pass. Di seguito si riporta la dichiarazione del Dott. Iarrobino e le altre info.

In riferimento alle dichiarazioni pubblicate dalla stampa su presunti accaparramenti di pass per l’accesso ai posti riservati in occasione della visita del Santo Padre, tengo a precisare nella qualità di Presidente del Consiglio Comunale di aver esclusivamente richiesto di conoscere il luogo ove fossero stati collocati i consiglieri comunali quali rappresentanti istituzionali dei cittadini di Caserta. Nessuna volontà di vetrina o prevaricazione ma esclusivamente il tentativo di non creare intralci alla macchina organizzativa, già sin troppo oberata di problemi. Tale richiesta, dettata solo da un minimo  (altro…)

liberaFESTIVAL DELL’IMPEGNO CIVILE TEANO – ASSOCIAZIONE MILLE SCOPI + UNO.  27 luglio 2014 tappa del Festival dell’Impegno Civile che si terrà a Pugliano di Teano organizzata dall’associazione Mille Scopi + Uno. “SUD” è parola difficile, densa, declinabile a fatica lontano dalla ruggine dei luoghi comuni.
Dal punto di vista geografico, si potrebbe (altro…)

operaio1 licenziato si incatena davanti al comune A Caserta c’è la disperazione. Il vescovo invece la chiama protagonismo. Operaio licenziato s’incatena davanti al comune e chiede aiuto al PAPA

Caserta- Da quattro giorni e’ incatenato davanti al Comune di Caserta per protestare contro il licenziamento deciso dall’azienda per cui lavorava, ovvero l’Ecocar, societa’ che effettua il servizio di rifiuti nel capoluogo e che qualche giorno fa ha ricevuto un’ interdittiva antimafia emessa dalla Prefettura di Caserta. Oggi, Donato Dell’Aquila, sposato con due figli, ha scritto a Papa Francesco – che dopodomani sara’ in visita a Caserta – pregandolo di “interessarsi alla mia situazione visto che nessuno, ad iniziare dal Comune, l’ente che ha affidato il servizio, cosi’ come la (altro…)

« Pagina precedentePagina successiva »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 202 follower