ALIFE(Ce)- Poste Italiane informa che giovedì 9 agosto, in occasione della manifestazione “INAUGURAZIONE CAPPELLA SAN SISTO I RESTAURATA”, sarà disposto un servizio di annullo filatelico figurato recante la dicitura “81011 ALIFE (CE) – 9.8.2012 – CATTEDRALE SANTA MARIA ASSUNTA – INAUGURAZIONE CAPPELLA SAN SISTO I RESTAURATA”. Sarà possibile quindi bollare con tale annullo speciale, richiesto dalla Parrocchia di Santa Maria Assunta, tutte le corrispondenze presentate presso lo stand allestito in piazza Vescovado, 1 – 81011 Alife, il giorno 9 agosto, dalle ore 16.30 alle ore 19.30. Eventuali (altro…)

Alife(Ce)- (Di Gaetano CUOMO) Un tempo il presbiterio era una zona accessibile solo alle persone consacrate, ma ad Alife non è stato mai così il 1° Agosto di ogni anno in Cattedrale: una variegata (per genere, età, ceto sociale etc) moltitudine di persone attende – a mezzogiorno in punto – la fine dell’ ascesa del busto argenteo del patrono San Sisto I Papa sul “tusèllo”, quasi a voler sentire gli effetti “tangibili” della Grazia e di quella “vicinanza” umana e paterna che annulla il trascendente e la kénosis tra il “pregante” e il “pregato”. Suggestioni di massa, folklore, superstizioni… (altro…)

 LA TRADIZIONALE INFIORATA DI VIA CARDINAL RENZIO. SECONDO APPUNTAMENTO IN OCCASIONE DELLA SOLENNITA’ DEL CORPUS DOMINI Anno 2011

Alife(CE)- ( di Gaetano Cuomo) Domenica sera, 26 Giugno 2011,  in occasione della processione eucaristica per la festa del Corpus Domini, si è rinnovata l’ormai tradizionale Sciuriàta (infiorata) di Via Cardinal Renzio nel centro storico dell’antichissima cittadina sannitica. Per quest’anno siamo già al secondo appuntamento, dopo quello che ha avviato il ciclo annuale delle infiorate (composto da sei impegni annuali, coincidenti con altrettante processioni) per la processione dell’Immacolata che, ad Alife, cade per tradizione nella 4ª domenica di Maggio. L’infiorata per il Corpus Domini (unica processione di precetto dell’anno liturgico, secondo il diritto canonico), come sempre, ha coinvolto gli abitanti del Continua a leggere

Alife(Ce)- Il giorno 7 Agosto la Cattedrale ‘S. Maria Assunta’ di Alife presenta alle ore 17:30 il restauro dell’ Edicola in stucchi policromi dedicato al Santo patrono di Alife Sisto I papa e martire. La presentazione dell’ Edicola avverrà presso la Cappella di S. Sisto I papa e martire ( la Cappella fuori le mura in via porta Roma). Presenzierà all’evento il  neo Vescovo della diocesi  Mons. Valentino Di Cerbo. Interverrà inoltre la Restauratrice dell’ opera dott.ssa Michelina Acquaro. Promotore e finanziatore del restauro il prof. Marcellino Angelillo. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (di Nicola Iannitti)  E’ previsto per stasera il grande appuntamento con la cultura presso la sede dell’Associazione Storica del Medio Volturno (nella foto un’immagine di repertorio inerente al busto dedicato alla memoria del prof. Marocco)  per la presentazione del libro: Annuario 2008, edito dalla stessa associazione. L’Annuario raccoglie scritti di cultori di storia patria dell’intera area dell’antico Sannio. L’importante appuntamento è per le ore 17 nell’accogliente sala Minerva dell’Associazione. Continua a leggere

 “LO STEMMA DELLA CITTA’ DI ALIFE Fra storia e leggenda a cura del prof. “Gianni Parisi“, storico e artista  di Alife

Alife(Ce) – Lo stemma  della città di Alife (foto 1 a sx, cliccare sopra per ingrandire) , di cui elemento centrale è l’elefante, ha sicuramente antichissime origini che risalgono forse al XII o XIII secolo. Nel Battistero posto a destra dell’ingresso della Cattedrale d’Alife, è murato un archivolto del XII secolo, sorretto da due animali di misteriosa e controversa natura. Alcuni vedono in essi le sembianze di leoni, simbolo di forza, audacia e violenza. Le figurazioni scultoree presentano alcuni caratteri tipici del maestoso felino: come le orecchie piccole e tondeggianti, la forma delle orbite oculari, le lunghe e ispide vibrisse sul muso. Altri vedono le sembianze caratteristiche dell’elefante: la proboscide, le lunghe zanne poste lateralmente alla bocca, il prominente labbro inferiore, le grosse unghie sulle zampe anteriori. Qualora le due plastiche e ieratiche sculture fossero elefanti noteremo che l’utilizzo frequente del maestoso pachiderma, emblema di forza, grandezza e stabilità, aveva un sicuro riscontro storico con le vicende della Città. Angelo Gambella, esperto di storia medievale, infatti sostiene l’ipotesi che già nel XII secolo, il Conte di Alife, Rainulfo De Quarrel Drengot, fregiava le proprie insegne col simbolo dell’elefante. Si narra, che il Conte, desideroso d’abbellire la Città di nuovi e splendidi monumenti, tra cui la nuova e maestosa Cattedrale  ( foto 2 a sx.Cliccare sopra per ingrandire immagine) , per accogliere le spoglie  del santo martire Sisto I, patrono della Città, abbia incaricato un artista, forse di origine lombarda, per realizzare la decorazione scultorea della nascente Cattedrale Continua a leggere

. . . i percorsi d’arte, le mostre, i convegni tra Alife, Alvignano , Caiazzo e Piedimonte Matese. Le radici della nostra fede nella storia e nell’arte Le radici della nostra fede nella storia e nell’arte

Piedimonte Matese(Ce)-Si rinnova l’appuntamento con la Settimana della Cultura, alla ri-scoperta delle radici della nostra fede attraverso un viaggio nell’arte e nella storia quest’anno arricchita dalla testimonianza di vita di uomini di fede e di cultura, come don Milani. Il Servizio diocesano per il Progetto Culturale, promotore dell’evento, ha l’obiettivo di giungere a un programma di iniziative, favorendo il lavoro comune attorno a obiettivi mirati, partendo dall’esistente, valorizzando le risorse di persone e di strutture già presenti e operanti nel territorio. La collaborazione con i Comuni, le Istituzioni Scolastiche, l’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa, la Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici e la Coop. Effatà, è così diventato il fulcro dell’intera settimana Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 205 follower