tradizione e innovazioneS. Potito Sannitico(Ce)- Leggiamo ancora una volta con stupore, il modo in cui la maggioranza consiliare per bocca del suo unico portavoce, il Sindaco Francesco Imperadore, pecca di grosse imprecisioni e come suo costume si nasconde dietro un dito. Infatti nel suo comunicato stampa inerente a poco prima le festività Natalizie, dichiarava di apprendere il nostro pensiero da giornali e blog locali quando sapeva benissimo che quello scritto era la dichiarazione di voto effettuata nella seduta consiliare di riferimento quindi parte integrante e sostanziale del deliberato. Per quanto riguarda i virtuosismi dell’Ente, li hanno ereditati da amministratori parsimoniosi e poco inclini a mettere le mani (altro…)

tradizione e innovazione-Al Sig. Ministro dei Lavori Pubblici Direzione Generale di Coordinamento Territoriale
-ALLA CABINA DI REGIA presso la PREFETTURA DI CASERTA
- Al Prefetto di Caserta
-Al Sindaco del Comune di San Potito Sannitico
-Alla Giunta Comunale tutta del Comune di San Potito Sannitico
-Ai Consiglieri Comunali del Comune di San Potito Sannitico
-Al Responsabile LL.PP di San Potito Sannitico
-Al Segretario Comunale del Comune di San Potito Sannitico
-Al Presidente del Consiglio Comunale
-Al Comando Stazione Carabinieri di Piedimonte Matese (altro…)

S. Potito Sannitico(Ce)- I Consiglieri Comunali del Gruppo “Tradizione & Innovazione” con nota depositata al protocollo dell’Ente in data 13 Novembre 2012 hanno esternato al Sindaco, agli amministratori e ai cittadini tutti la volontà di rinunciare con decorrenza immediata alle indennità maturate e maturande previste dall’art. 82 del Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali, richiedendo di destinare tale somma a favore della spesa sociale del bilancio comunale. I costi del latte, della pasta, della (altro…)

S. Potito Sannitico(Ce)- Il Gruppo “Tradizione & Innovazione” in qualità di rappresentanti  dell’Amministrazione del Comune di San Potito Sannitico sente il dovere di divulgare quanto stabilito dal Consiglio di Stato che chiarisce in modo inequivocabile la titolarità della proprietà ex Gezoov in capo al Comune di San Potito Sannitico. Nel prenderne atto  ritiene opportuno andare a ritroso nel tempo, partendo dal lontano 2004 quando (altro…)

S. Potito Sannitico(Ce)- Da sempre, i cittadini di San Potito Sannitico si sono caratterizzati per la fiducia nelle istituzioni e per la disponibilità ai sacrifici in nome del “Bene Comune”. E’ per queste ragioni che siamo stati incerti nello scrivere queste righe, ma lo stato dei fatti sembra mortificare prima ancora delle nostre coscienze, le nostre intelligenze. L’amministrazione non può, a meno che non sia affetta da seri problemi di cecità, tollerare che le strade del paese, del “nostro” paese, versino in tale stato di abbandono. Non a caso quelle interessate (altro…)

San Potito Sannitico(Ce)-  Mobilitazione dell’ ’opposizione. Valutati gli impegni economici assunti dalla maggioranza dal proprio insediamento ad oggi, la minoranza torna alla carica e chiede l’ ’abolizione dell’’ Imu. Questo il testo del manifesto affisso in paese: Continua a leggere

S. Potito Sannitico(Ce)- Alla luce degli ultimi spiacevoli accadimenti che hanno riguardato tanti nostri concittadini in queste ultime notti ritorna ad essere attuale uno dei propositi che ci eravamo prefissati noi del Gruppo “Tradizione e Innovazione” per il nostro paese: l’installazione di un impianto di video- sorveglianza sulle diramazioni in entrata e in uscita da San Potito e in alcuni punti ritenuti più strategici.L’impiego delle telecamere di sicurezza è sempre più diffuso in Italia: ormai da una decina di anni la videosorveglianza è lo strumento tecnologico di prevenzione a cui più frequentemente fanno ricorso la amministrazioni locali.La scelta di Continua a leggere

Votata dalla  sola maggioranza la rescissione del contratto con il Consorzio Unico dei Rifiuti.

Non riteniamo di condividere la scelta della risoluzione del contratto per la gestione dei servizi relativo al ciclo integrato dei rifiuti. Non sono chiare le conseguenze della scelta della risoluzione, nè sono spiegate le modalità dell’affidamento del servizio, nè i criteri di scelta dell’impresa che dovrà gestire la raccolta dei rifiuti.” La mancanza di una programmazione di largo periodo espone un piccolo comune come il nostro a periodi di sofferenza, per assenza di alternative, nei momenti di crisi nella raccolta rifiuti. La materia dei rifiuti in Campania e in molte parti d’Italia è particolarmente accidentata per i tanti interessi, anche illeciti, favoriti dal lungo periodo di “stato di emergenza”. La richiesta di risolvere il contratto con il Consorzio Unico non è assistita da alcuna istruttoria circa: Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 200 follower