Baia e Latina(Ce)- (di Pietro Boccia) Cari studenti,  nell’avventura della conoscenza e dello studio, nessuno può sostituirsi alla volontà di ognuno di voi di realizzarsi a livello personale e di migliorare, arricchendola attraverso le vostre molteplici diversità, l’intera società. La scuola deve, perciò, essere percepita non solo come luogo di apprendimento ma anche di condivisione attiva di diritti, di doveri e di regole. Queste ultime sono imprescindibili per garantire ad ogni cittadino il valore della libertà e per salvaguardare in tutti la dignità personale. Bisogna riconoscere, in maniera consapevole, che, in qualsiasi gruppo di persone o società, la mancanza di regole abitua a non ritenere di fondamentale importanza il rispetto della libertà personale e della dignità delle persone. Continua a leggere