Piedimonte Matese(Ce)- Giovedì sera nella splendida cornice del Parco Archeologico di Monte Cila ha calcato il proscenio Mariangela D’Abbraccio (altro…)

Piedimonte Matese(Ce) - Un autentico cimitero di resti animali situato lungo uno dei sentieri CAI più suggestivi che, portano da Piedimonte Matese al Monte Cila, è stato lo spettacolo apparso ai dirigenti del Servizio Veterinario dell’ amena cittadina . Una scoperta che è stata resa possibile grazie all’ estrema sensibilità di alcuni componenti di un’ associazione ambientalista matesina. Il luogo del ritrovamento è un’area di circa 300 metri quadrati in zona montuosa, estremamente impervia, in cui sono stati rinvenuti, complessivamente, duecento chilogrammi di resti animali equini e bovini. I primi rilievi medico-legali effettuati dai veterinari del Continua a leggere

VIAGGIO A RITROSO NEL TEMPO ATTRAVERSO STORIA, PROTOSTORIA E PREISTORIA con ritorno alla REALTA’ QUOTIDIANA.

Piedimonte Matese(Ce)- E’ una umida, ma soprattutto nuvolosa giornata autunnale, la pioggia pare incombere ed il vento, quasi montano, porta con sé, diffondendoli, i profumi della vegetazione e della natura circostante. La collina è verdeggiante, degrada verso una ampia pianura ricca di corsi d’acqua; sulle cime, invece, non dovrebbe essere difficile trovare dei laghi di varie dimensioni. Ci troviamo in Appennino ed in lontananza si possono scorgere delle chiazze bianche, di roccia nuda come è usuale vederne sui rilievi carsici come il Matese, alle cui porte ci troviamo, in effetti è. Secondo alcuni potrebbe essere Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- (di Pietro Rossi)  Dopo le ripetute insistenze Busto Zeusdell’Amministrazione Comunale le collezioni dell’ex Museo Alifano tornano a Piedimonte Matese. A darne notizia visibilmente soddisfatto è stato l’Assessore delegato Attilio Costarella che ha precisato che questo è l’epilogo d’un lungo e tortuoso cammino iniziato anni or sono, che ha visto impegnate diverse Amministrazioni Comunali (nella fattispecie quelle che hanno governato il paese dalla fine degli anni settanta alla fine degli anni ottanta) nel richiedere il ritorno in Città delle collezioni museali, anche in coerenza con il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgs 22 Gennaio 2004 N. 42) che tutela la piena fruizione e valorizzazione periferica dei beni museali. La Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, prendendo spunto dal ritrovamento del Busto di Zeus, statuina in tufo grigio rinvenuta sul Monte Cila Continua a leggere

Alife(Ce)- (di Gaetano Cuomo red. Cultura Alife) Il Consiglio Regionale della Campania, in vista della stagione estiva, ha ratificato quest’anno un importante stanziamento economico (cofinanziato dall’Unione Europea con il POR FESR 2007-2013), per la rinomata kermesse dei “Teatri di Pietra”. L’ormai consolidata manifestazione culturale di livello nazionale è giunta (finora sempre “autofinanziandosi”) alla sua decima edizione, dopo aver vinto, nel 2007 anche il Premio Gestione Cultura di “Federculture”, l’Associazione Nazionale che ha lo scopo di coadiuvare le realtà locali nella gestione attiva ed operativa di musei, aree archeologiche e teatri. Quest’anno, invece, “Teatri di Pietra” è rientrata in una generosa sovvenzione accordata alla provincia di Caserta dalla Regione ed è stata anche inclusa (con un contributo economico di centomila euro) nelle proposte culturali beneficiarie de “Il viaggio nella creatività”, percorso tematico costituito da varie manifestazioni itineranti, promosso dall’Assessorato al Turismo e Beni Culturali della Regione, con il concreto interessamento dell’onorevole Claudio Velardi. Continua a leggere

Piedimonte Matese(Ce)- In occasione della manifestazione dell’ ENEL “Centrali Porte Aperte“, conclusasi ieri a Piedimonte Matese nella Centrale idroelettrica “Vanvitelli”, il CEDA (Centro di Documentazione Ambientale) Rete INFEA della Legambiente Matese ha promosso alcune attività finalizzate ad evidenziare la ricchezza storico- naturalistica dell’area del Monte Cila ( foto a sx ) , situata alle spalle della centrale, per promuoverne l’inserimento nella guida “I piaceri dell’energia”, in cui sono presentati i percorsi culturali, naturalistici e gastronomici situati nei pressi delle centrali ENEL di tutto il territorio nazionale Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 208 follower