Orta di Atella(Ce)- Grande successo per la prima edizione della Festa dell’Epifania “Ortanuova” che si è tenuta il 6 Gennaio presso la scuola “D.Villano” in Orta di Atella. L’evento, organizzato dal Comitato Ortanuova, ha visto la partecipazione di circa 300 alunni della scuola Villano i quali, accompagnati dai loro genitori, hanno potuto partecipare a diversi giochi intervallati da momenti di musica e animazione, gestita dai sei animatori dell’Agenzia “Frizzi Party” capitanata eccellentemente da Salvatore Vozza. Continua a leggere

Orta di Atella(Ce)- (di Cinzia Perfetto) E’ cominciata alle 9,30 del mattino di ieri e si è conclusa solo alle 15 la Conferenza di Servizi indetta presso il settore Ecologia, Tutela dell’Ambiente, Disinquinamento e Protezione Civile di Caserta per l’11 dicembre, allo scopo di rinnovare i permessi di attività a favore dell’Eurocompost, l’opificio ritenuto da molti come il responsabile delle esalazioni nauseabonde presenti sul territorio di Orta di Atella e dintorni. Erano presenti, oltre al rappresentante dell’azienda E. Mormile con un suo tecnico di fiducia, l’ASL e l’ARPAC nella persona del dott. Del Monaco; tecnici e legali della Provincia; gli ingegneri Ferrante e Palermiti in rappresentanza del Comune di Orta di Atella. Continua a leggere

Orta di Atella(Ce)- Riportiamo il testo del documento a firma della Direzione Didattica Statale di Orta di Atella in merito ai disagi a causa del fetore nauseabondo che gli alunni sono costretti a subire tutti i giorni. L’ambiente e la sua tutela si trovano, oggi piu che mai, al centro dell’attenzione e dell’interesse. Innumerevoli sono gli interventi e le opere di sensibilizzazione per la conservazione di quei beni-atmosfera, aria pulita,acqua- derivatici da processi millenari e che appaiono, irrimediabilmente, in via di distruzione. Le istituzioni affermano di aver ingaggiato una battaglia a tutto campo per garantire la salubrità e la salute dei cittadini, soprattutto nella nostra regione. Appare, pertanto, paradossale quello che quotidianamente si vive ad Orta di Atella. Sono ormai alcuni mesi, infatti, che risulta impossibile svolgere regolarmente le attività didattiche ed educative per lo stato di agitazione di alunni e docenti che avvertono malori conseguenti all’odore nauseabondo che invade tutto il territorio comunale. La situazione non è più tollerabile! Gli alunni non riescono a prestare la dovuta attenzione durante le attività didattiche, gravemente compromesse.I docenti, oltre al malessere fisico, vivono il disagio di operare “barricati”. I genitori lamentano quotidianamente le condizioni critiche nelle quali i loro figli sono costretti a svolgere le attività didattiche e minacciano di non portarli più a scuola. Non è possibile utilizzare gli spazi scolastici esterni con conseguente riduzione delle attività e peggioramento dell’offerta formativa. Non è assicurata la salubrità e l’igienicità dei locali in cui si svolgono le attività didattiche in quanto gli alunni chiedono, per cercare riparo dall’odore stomachevole, di chiudere per ore porte e finestre di aule e bagni. Si pregano le autorità competenti di intervenire al più presto. Si faccia in modo che gli insegnamenti che alla scuola si chiede di impartire- educazione alla legalità, all’ambiente, al rispetto delle regole- non rimangano pura teoria Continua a leggere

Frattamaggiore(Na)- (Antonio Iazzetta Aniacom) “Nei prossimi giorni i Sindaci dei comuni dell’area Assessore Del Prete  a Nord di Napoli e del casertano interessati dalle insopportabili puzze di questi giorni firmeranno un documento in cui si chiederà alle autorità competenti un intervento immediato per risolvere la questione una volta per tutte verificando se la puzza dipende dalla ditta di compostaggio di Orta di Atella”. Lo ha detto l’assessore alla pubblica istruzione del Comune di Frattamaggiore, Pasquale Del Prete(nella foto), che, ieri, ha incontrato i rappresentanti del Comitato Orta nuova insieme ad altri amministratori locali, tra cui il Sindaco del Comune di Grumo nevano, Fiorella Bilancio, che aveva convocato nella sede comunale i rappresentanti del Comitato nato contro la puzza insostenibile che coinvolge i comuni di Orta di Atella, Succivo, Caivano, Frattaminore, Frattamaggiore, Crispano e Cardito. “Qualora fosse confermato che la puzza arriva dall’Eurocompost, l’azienda va chiusa subito senza aspettare altro tempo” ha aggiunto l’assessore. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 189 follower