manifestazione-premio-donna-pace-2009-1(ARTICOLO COMPLETO) Sindaco Vitelli ha annunciato: Città di Alife intitolerà presto una strada, (quella che porta al Museo storico nazionale) alla memoria di ‘Geppino Macchiarelli’ caduto sul lavoro il 15 Marzo 1995 nella strage della Conservatoria dei Registri Immobiliari di S. Maria Capua Vetere(Ce).

Alife(Ce)- (di Nunzio De Pinto) Gremita di persone, molto sentita, partecipata e commovente la Cerimonia provinciale (vedi foto, autore Andrea Pioltini. Cliccare sopra per ingrandire) svoltasi presso l’aula consiliare del comune di Alife lo scorso Sabato 14 Marzo per il conferimento del “Premio internazionale per la Pace Donna Coraggio- 2009“. Sembrava sentirsi in una grande manifestazione-premio-donna-pace-2009-2ed unica famiglia, questo é stato il clima avvertito durante la cerimonia. Il prestigioso riconoscimento (che possiede un titolo internazionale) ideato e promosso dalla Testimonial della Pace Agnese Ginocchio , pesidente del “Movimento  Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato-III Millennio”, é stato assegnato su giudizio insindacabile, ad alcune Donne coraggiose del comprensorio alifano-matesino- provinciale, che nella loro vita hanno attraversato varie vicissitudini dolorose dalle quali però ne sono uscite vincitrici e trarne forza per aiutare a loro volta il prossimo, mettendo in pratica quella norma del sostenersi a vicenda portando l’uno il peso dell’altro. Ed ancora il premio é stato assegnato ad altre donne fortemente impegnate nel sociale, nell’associazionismo, nel volontariato e nei percorsi educativi – formativi alla premio-pace-donna-alifecultura della Pace attraverso la loro arte, professione, insegnamento. “Quest’anno per esigenze di spazi ne sono state scelte alcune. L’anno prossimo il premio sarà destinato ad altre donne”- così ha riferito Agnese Ginocchio all’apertura dei lavori della giornata- . Il coordinamento della manifestazione é stato diligentemente affidato alla prof.ssa Ida Alborino, docente per la Pace e membro della commissione provinciale pari opportunità della provincia. La manifestazione é stata patrocinata dalla Città di Alife e dalla Provincia di Caserta. A fare gli onori di casa il Sindaco di Alife, avv. Roberto Viltelli, l’assessore comunale alla pubblica istruzione Antonio Amato ed il consigliere provinciale Enzo Di Franco che hanno portato i loro saluti a tutte le donne premiate. Il Sindaco di Alife Roberto Vitelli, esprimendo parole di riconoscenza verso Agnese Ginocchio, ha manifestato la propria soddisfazione e si è dichiarato onorato di ospitare presso la propria sede comunale un evento della simile portata mai svolto nella zona del Matese. “Il ruolo della donna nella società”- ha riferito Vitelli- “é molto importante, ci auguriamo che anche nella vita politico-amministrtivia questa figura possa essere sempre più presente”. Sulla stessa linea anche l’assessore comunale Amato ed il consigliere provinciale Di Franco hanno sottolineato questo ruolo. La giornata è poi proseguita con il saluto e l’intervento da parte della Dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Alife, dott.ssa Anna Maria Pascale che ha ricordato il difficilissimo compito della donna nel campo delle istituzioni e nella società odierna. Ricordiamo che la dott.ssa Pascale nell’ambito della manifestazione dedicata alla memoria del 60° anniversario della dichiarazione dei Diritti dell’uomo svoltasi proprio presso la sede centrale dell’Istituto comprensivo di Alife, ha ricevuto un premio internazionale per la Pace alla memoria del suddetto anniversario. Cerimonia molto commossa come si diceva all’inizio. Il sindaco di Alife prima della consegna degli attestati di premio ha declamato ad alta voce una per una tutte le motivazioni delle donne del comprensorio alifano, e mentre si premiavano in particolare due donne( Nunzia di Caprio e Angela Zoccolillo), ha ricordato la memoria della giovane mamma ‘Ketty’ e dell’amico Geppino Macchiarelli (che cadde sul luogo di lavoro in quella che fu definita dalla cronaca nazionale: “La strage della Conservatorimanifestazione-premio-donna-pace-2009-3a dei Registri Immobiliari di S. Maria Capua Vetere” il 15 Marzo 1995. Leggi quì art.). Proprio in merito a quest’ultimo, il sindaco Vitelli ha annunciato ufficialmente, che la città di Alife fra non molto intitolerà una delle strade di Alife, in particolare quella che conduce verso il Museo storico nazionale, alla di lui Memoria. Questi dunque i nominativi delle Donne del comprensorio matesino – provinciale a cui é stato assegnato e consegnato l’Attestato di Premio per la Pace Donna Coraggio 2009: Da Alife: Prof.ssa Anna Di Muccio (docente presso la Scuola media di Alife), Sign.ra Nunzia Di Caprio, (madre di Ketty); Dott.ssa Anna Del Giudice ( medico con indirizzo farmaceutico), Sign.ra Isa Mantovani ( giovane madre ) e la piccola Simona Sasso. Da Piedimonte Matese: Dott.ssa Angela Zoccolillo (dirigenza amministrazione Ospedale civile Piedimonte M.) . Dal capoluogo: Prof.ssa Ida Alborino (docente scolastica membro provinciale PP.OO), Ins. Angela Calabretti (insegnante, attrice, regista e commediografa), Ins. Rosa Arbolino (artista e poeta). Dalla provincia: Dott.ssa Gina Andreozzi di S. Arpino ( dottore in psicologia) e per finire la dott.ssa Tilde Maisto (giornalista) di Cancello ed Arnone. Hanno consegnato l’attestato di Premio il Sindaco di Alife Vitelli, l’assessore comunale Amato, la Preside Pascale. Quest’ultima in particolare ha consegnato il premio ad una sua docente scolastica: la prof.ssa Anna Di Muccio, responsabile della sede scolastica della Scuola Media N. simona-premio-pace-donna-09-alifeAlunno di Alife. Il consigliere provinciale Di Franco invece oltre a consegnare alcuni attestati di premio ha anche declamato la motivazione relativa al premio conferito alla prof.ssa Ida Alborino. Tra le premiate di Alife anche una piccola donna: “Simona Sasso” (nella foto a sx) che frequenta la classe terza della scuola elementare di Alife. Molto commovente il momento in cui a Simona é stato chiesto di leggere una sua poesia sulla Pace composta dalla bambina proprio alcuni giorni fa. (Le foto sono a cura di Andrea Pioltini, fotoreporter)*(Articolo a cura di Nunzio De Pinto)

(Seconda  parte)

Il Sindaco Vitelli, anche in questa circostanza ha saputo dimostrare di essere all’altezza del compito affidatagli, trasformandosi in un vero e proprio compagno di strada, un padre e un amico di tutte le donne. Lo stesso anche per l’assessore comunale Antonio Amato e per il consigliere provinciale Enzo Di Franco. Il sindaco di Piedimonte Matese avv. Vincenzo Cappello, che in questi giorni si trova fuori sede, ha fatto pervenire gli auguri in particolare per una sua condittadina premiata: la dott.ssa Angela Zoccolillo. Purtroppo il presidente della Comunità Montana del Matese dott. Fabrizio Pepe per impegni già presi é arrivato al termine della manifestazione e non ha potuto assistere in diretta a quello che nella storia  resterà un’evento unico per tutto il Matese e l’ intero comprensorio provinciale (un titolo internazionale di Pace non é cosa da tutti i giorni...) . Tra il pubblico presente si segnala la Presidente dell’ass. commercianti alifani Angelica De Cristofaro, la dott.ssa Santina Ginocchio ispettrice scolastica, la dott.ssa Rachele Del Giudice medico, la moglie del dott. Pasquale Musto dirigente sanitario ed ex sindaco di Piedimonte Matese e i docenti della scuola media di Alife prof. Enzo Coluni e prof.ssa Debora Paolozzi colleghi della prof.ssa Di Muccio, che hanno accompagnato  la preside Pascale. L’evento ha visto anche la performance artistica di una delle donne premiate: l’ attrice-regista Angela Calabretti, che ha recitato una nota poesia dedicata alle donne. “Quest’evento possedendo un titolo internazionale di Pace, é unico in tutta la provincia”- ha dichiarato Agnese Ginocchio-. “La nostra città di Alife “- ha proseguito-” passerà nella storia dell’intero comprensorio Matesino, provinciale & d.- ” Voi “-riferendosi alle donne premiate e alle istituzioni presenti che hanno patrocinato l’evento- ” siete i padrini e le madrine che avete dato ali alla Pace di volare. Perciò ci auguriamo che questo evento possa avere un prosieguo e diventare per Alife un appuntamento fisso annuale. In questa maniera potremo avere la gioia di premiare tante donne coraggiose distintesi per meriti ed azioni di vita, ma sarà anche l’occasione di riflettere quanto sia importante impegnarsi nel sociale e nel volontariato per alleviare le sofferenze del prossimo e dell’ umanità lacerata dalle infinite ferite. In questa maniera“- e ha concluso-” si pratica la Pace e la solidarietà attiva. Auguri a tutte e grazie“! Di seguito riportiamo il titolo-motivazione riportato su ogni Attestato di Premio determinante per la scelta delle donne Coraggiose  meritevoli, del comprensorio alifano-matesino-provinciale. (Articolo a cura del giornalista casertano Nunzio De Pinto)

1) CATEGORIA FAMIGLIA:

Sign.ra N.D. Nunzia Di Caprio (da Alife)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Il  Coraggio di Donna e di Madre per amore della Vita

2) CATEGORIA INSEGNANTI – EDUCATORI

Prof.ssa Anna Di Muccio (da Alife)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Donna Educatrice della Cultura della Vita

3) CATEGORIA BAMBINI

Simona Sasso (da Alife) Alunna della classe III Elementare della scuola di Alife

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “La generosità, l’altruismo, la bontà, l’entusiasmo ed il Coraggio per difendere sempre i tuoi Sogni più veri di Pace…”

4) CATEGORIA GIOVANI – MEDICI/FARMACISTI

Dott.ssa Anna Del Giudice (da Alife)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Giovane Donna e Figlia esemplare. Cura le ferite con la forza della Speranza

5) CATEGORIA GIOVANI- MADRI

Sign.ra N.D. Luisa Mantovani (da Alife)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Il coraggio di Donna e di Madre per amore della Vita

6) CATEGORIA ASSOCIAZIONI – VOLONTARIATO

Dott.ssa N.D. Angela Zoccolillo (da Piedimonte Matese)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Vincere il male con la forza del bene perchè prevalga la Vita

7) CATEGORIA DONNE E GIORNALISMO

Sign.ra Matilde Maisto (da Cancello ed Arnone)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Un solo obiettivo: Informare per comunicare la Pace

8 ) CATEGORIA DONNE PSICOTERAPEUTE

Dott.ssa Luigia Andreozzi ( da Sant’Arpino)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Un Mondo da esplorare, il Coraggio di aiutare, la Forza di una Donna per curare le ferite dell’umanità lacerata dall’odio fratricida

9) CATEGORIA ARTISTI – REGISTI – EDUCATORI

Ins. Angela Calabretti (da Caserta)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Un solo obiettivo: Regista della Vita e della Pace

10 ) CATEGORIA ARTISTI – ASSOCIAZIONI

Ins. Rosa Arbolino (da Caserta)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Un solo obiettivo: Operare instancabilmente per la Pace

11) CATEGORIA INSEGNANTI – ASSOCIAZIONISMO – PACE- COMMISSIONE PROVINCIALE PARI OPPORTUNITA’

Prof.ssa Ida Alborino (da Caserta)

Attestato di Benemerenza “Premio Internazionale d’ Impegno per la Pace- Donna 2009″ con la seguente motivazione: “Uno solo obiettivo: Educare alla Cultura della Pace”

1)Per visualizzare il reportage fotografico inerente alla cerimonia di premiazione, di cui in quest’articolo si anticipano alcune foto ( a cura di Andrea Pioltini, fotoreporter) andare alla pagina (vedi in alto a dx home page del portale): “Reportage fotografici di “Alto Casertano- Matesino & d” .

2) Oppure cliccare quì.

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”