Giugliano(Na)-Si svolgerà sabato 8 marzo, alle 17.30, il dibattito promosso dall’Iise e da Legambiente sul tema “Diossina e metalli pesanti nell’area a nord di Napoli“. (Foto: Manifestazione Napoli contro i rifiuti. Autore: Andrea Pioltini fotoreporter) Apre i lavori il sindaco Francesco Taglialatela. Introduce il dibattito, che segue la proiezione del video “Inquinati” (curato da Pino Faiello), il responsabile di Legambiente Giugliano Vincenzo Micillo.  Intervengono: Raffaele Del Giudice, direttore generale Legambiente Campania, lo psichiatra Gennaro Esposito, selegato Assocampaniafelix, l’oncologo Antonio Marfella, il colonnello Giampiero Angeli, assise palazzo Marigliano.  Porterà la sua testimonianza Bruna Gambardella, una donna “intossicata dalla diossina”. (Comunicato da ufficio stampa sindaco Tonia Limatola)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Giugliano(Na)-E’ stata notificata stamane la nuova proroga, per altri cinque giorni e fino a sabato prossimo, per lo sversamento di balle in rifiuti nel sito di stoccaggio di Taverna del Re, riaperto la settimana scorsa dopo la chiusura del 31 dicembre scorso. Continua la mobilitazione. “Stiamo verificando come impugnare questa nuova ordinanza- dice il sindaco Taglialatela ( nella foto 3 a sx) - per contrastare queste scelte che non tengono conto della legittima battaglia di salvaguardia ambientale condotta dalla nostra comunità e dall’Amministrazione comunale. Sia chiaro: ribadiamo il nostro fermo no allo sfruttamento indiscriminato del nostro territorio” Continua a leggere

A Taverna del Re una donna si dà fuoco per protestare contro l’apertura del sito di stoccaggio di ecoballe a Giugliano . Ma dove stiamo andando? Possibile che la vita e la salute del cittadino vale così poco? L’ esasperazione e la SOFFERENZA di questa gente é tale che non sanno più cosa fare per scongiurare la catastrofe perpetrata da politici criminali in carne ed ossa. Agli arresti TUTTI questi MOSTRI! ERGASTOLO a VITA e lavori FORZATI. Chi volta le spalle e tradisce la sua gente non merita di governare un popolo. VERGOGNA!!!

GIUGLIANO (NAPOLI) - Una donna, per protesta, si è data fuoco davanti al cancello posteriore del sito di stoccaggio di Taverna del Re, a Giugliano. La «pasionaria» – che si chiama Lucia De Cicco – non è in gravi condizioni: ustioni di secondo grado al viso, 20 giorni di prognosi. Insieme ad un’altra signora, Carla Ruggiero, leader dell’associazione, «Napoli vive, io la difendo», la donna si era incatenata al cancello minacciando, con una lattina di benzina in mano, di darsi fuoco: gesto che poi ha davvero messo in atto.  Grazie all’intervento degli agenti si è solo sfiorata la tragedia. La donna è ricoverata all’ospedale Cardarelli di Napoli. «Mi sono sentita derisa e imbrogliata dallo Stato – ha detto Lucia nel letto di ospedale -. Un funzionario di polizia mi ripeteva in continuazione: “potete stare qui anche dieci giorni, ma le cose non cambieranno“. Perché mi sono data fuoco? Perché è l’unico mezzo per far conoscere la nostra storia, la nostra sofferenza. Le proteste pacifiche non fanno notizia. Alla fine è sempre la violenza che vince». A chi le ricordava le promesse del commissario straordinario, Gianni De Gennaro (solo 5 giorni di sversamento) replicava: «Cinque giorni? È solo l’ennesima bugia». Ne aveva anche per i politici: «Noi stiamo in mezzo ai rifiuti e loro in poltrona». Continua a leggere

Giugliano(Na)-”Senza indugio adiremo le vie legali per opporci alla riapertura di Taverna del re, restando fermi sulla nostra posizione contro le aggressioni al nostro territorio- dice il sindaco Francesco Taglialatela- In un momento delicato come questo in cui la politica dovrebbe dare risposte alle istanze dei cittadini, il commissariato disattende l’impegno sulla chiusura del sito, ottenuta grazie ad una lunga battaglia legale del Comune e all’azione del presidio di cittadini”. E’ stata notificata stamattina l’ordinanza n. 98 con la quale il commissario delegato Di Gennaro Continua a leggere

Molti rapinatori arrivano da Napoli, dove vi è un maggiore controllo del territorio.Giugliano(Na)- Ne hanno discusso oggi i membri dell’Osservatorio comunale sulla sicurezza urbana che si sono riuniti in Municipio su invito dell’Amministrazione comunale. La seduta urgente di oggi segue quella della settimana scorsa aperta ad associazioni, scuole, servizi sociali, parrocchie e rappresentanti delle comunità di immigrati. Stamattina alla presenza del viceprefetto aggiunto Simonetta Calcaterra, in rappresentanza del Prefetto Pansa, il sindaco Francesco Taglialatela e l’assessore alla sicurezza urbana Domenico Taglialatela hanno affrontato l’inquietante aumento di rapine in città assieme con il viquestore Pasquale De Lorenzo, dirigente del commissariato di Giugliano, il comandante della polizia municipale, Michele Pezzullo, il maresciallo Rumolo della GdF, del responsabile comunale del progetto “Giugliano sono io. Continua a leggere

Napoli- Domenica 17 febbraio 2008, alle ore 10.30, in Palazzo Marigliano alla via San Biagio dei Librai 39, presso il Teatro Tinta di Rosso, si riuniranno le Assise della Città di Napoli e del Mezzogiorno d’Italia per discutere il seguente tema: “Giugliano: Campania Infelix. Il disastro ambientale e sanitario di Taverna del Re”. Interverranno Giuseppe Comella, primario oncologo Istituto “G. Pascale”, Antonio Marfella, tossicologo oncologo Istituto “G. Pascale”, Giovan Battista de’ Medici, geologo Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Franco Ortolani, geologo Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Continua a leggere

Giugliano(Na)- Un numero verde ed una campagna di informazione per la prevenzione dei comportamenti scorretti alla guida come alta velocità, alcol, droghe e stanchezza. (clicca sopra immagine per ingrandiree il manifesto) Il Comune di Giugliano, insieme con altri 5 comuni, ha aderito alla campagna sociale promossa dall’Asl Na 2, finalizzata a convogliare energie ed iniziative sulla sensibilizzazione dei giovani ai temi della sicurezza stradale. In Campania, infatti, in base ai recenti dati ISTAT, il 90 per cento degli oltre 9000 incidenti stradali che si verificano ogni anno è determinato dal comportamento scorretto del conducente. Alta velocità, assunzione di alcol e droghe, stanchezza sono i principali fattori che causano incidenti coinvolgendo in particolare i più giovani: in Italia circa il 30 per cento degli incidenti mortali coinvolge giovani compresi in una fascia di età tra i 15-29 anni. “Sensibilizzare i giovani al rispetto delle regole è un obiettivo importante che puntiamo a centrare anche con il lavoro dell’Osservatorio permanente sulla criminalità, attivato assieme alle forze dell’ordine, alle associazioni, alle scuole e alle parrocchie”, dice il sindaco Francesco Taglialatela Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 190 follower