Piedimonte Matese(Ce)- Organizzavano finte infrazioni. Organizzavano finte infrazioni con autovelox per decurtare punti dalle patenti. E’ stata scoperta dalla Guardia di finanza di Piedimonte Matese, a, una vera e propria organizzazione per delinquere finalizzata alla truffa, peculato, abuso d’ufficio e falso ideologico commesso da pubblico ufficiale: 215 persone indagate. Due agenti della polizia municipale sono stati invece arrestati, mentre 8 denunciati. L’ indagine ha coinvolto anche il titolare degli autovelox installati nel comune matesino della provincia di Caserta al quale è stato vietato di rimettere piede in Campania. Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)– (di Nunzio De Pinto)  Dopo la recente MOTTA Salvatore Partito Comunisti Italianisentenza della Cassazione che ha messo la parola fine sulla distanza intercorrente fra il segnale di avviso (che deve essere posizionato a non meno di 400 metri) e l’apparecchiatura e dopo la notizia che il Ministro dell’Interno Riccardo Maroni ha emanato una direttiva sul loro utilizzo più restrittiva, Salvatore Motta, (nella foto) portavoce della locale sezione dei Comunisti Italiani spiega il perché i due autovelox posti sul Viale Carlo III^ andrebbero rimossi. Continua a leggere

Maddaloni(CE)- (da Vincenzo Santagata) Il Giudice di Pace di Maddaloni autovelox15sequestratoemette sentenza di annullamento dei verbali elavati per eccesso di velocità rilevata con l’apparecchio installato sulla S.P. 335 al Km 16+780 nel comune di Valle di Maddaloni. E’ stata decretata la «nullità giuridica» di tutte le multe, collegate ad servizio di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale se questo è stato, amministrativamente e anche solo parzialmente, delegato a terzi. Sono quindi nulle, per il Giudice di Pace di Maddaloni, le multe elevate per eccesso di velocità sull’ex-statale 265 dei Ponti della Valle. Giusto l’utilizzo del controllo elettronico della velocità. Legittima l’azione di controllo, repressione e prevenzione delle infrazioni al codice della strada, ma, secondo il giudice Alfonso di Nuzzo, il Comune di Valle di Maddaloni ha violato le procedure di notifica (secondo le forme fissate dall’articolo 201, comma 3, sempre del codice della strada). Continua a leggere

Vero1Caserta-  A partire da questa settimana in tutte le edicole italiane, potrete trovare  sul settimanale nazionale VERO ( nella foto la pagine dell’art) l’articolo inerente allo Scandalo dell’ AUTOVELOX -Truffa che ha interessato moltissimi comuni della Provincia di Caserta. L’articolo é a firma del noto giornalista Freelance caiatino Giuseppe Sangiovanni. Continua a leggere

Indignazione, a Pignataro Maggiore, per gli insulti – all’indirizzo di valorosi magistrati della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e di altrettanto valorosi investigatori della provincia di Caserta – arrivati da parte di ambienti molto vicini all’Amministrazione comunale….

Pignataro Maggiore(Ce)- (da Comitato anticamorra) Il Comitato anticamorra di Pignataro Maggiore, in una nota, sicuro di interpretare i sentimenti dei cittadini, esprime solidarietà ai magistrati, ai carabinieri e ai poliziotti impegnati nell’inchiesta autovelox e condanna gli insulti lanciati dagli ambienti vicini all’Amministrazione comunale del sindaco Magliocca. Mentre in tutta la provincia di Caserta esplode lo scandalo autovelox, emerge che a Pignataro Maggiore si è verificato uno dei casi più gravi: la ditta vincitrice dell’appalto ha assunto la figlia di un assessore. Continua a leggere

Ecco l’elenco dei Comuni coinvolti: Alvignano – Bellona – Calvi Risorta – Cancello Arnone – Capua -Caserta – Castel Morrone – Ciorlano – Francolise – Grazzanise -Marzano Appio – Orta di Atella – Pastorano – Piana di Monteverna – Pietravairano -Pignataro Maggiore – Pontelatone -Pratella – Rocca d’Evandro – Ruviano – San Cipriano d’Aversa -San Felice a Cancello – Teverola – Tora e Piccilli – Vairano Patenora -Valle di Maddaloni -Villa di Briano – Villa Literno -Vitulazio

Caserta- (da Vincenzo Santagata)  Nella mattinata di oggi 05/08/2009, personale del Comando Compagnia Carabinieri di Capua e della Polizia Stradale di Caserta, sta dando esecuzione ad un decreto di Sequestro Preventivo, emesso dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di numerosi Comuni della provincia di Caserta e di numerose Società e Ditte. Continua a leggere

Pignataro Maggiore(Ce)- (da segreteria sindaco Magliocca) In Magliocca sindacoriferimento all’ indagine portata avanti dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere e relativa ai sequestri preventivi degli apparecchi per il rilevamento della velocità delle automobili (autovelox), che ha interessato anche il comune di Pignataro Maggiore, l’amministrazione comunale dichiara tutta la sua serenità. “Il nostro comune – ha dichiarato il sindaco Giorgio Magliocca – ha infatti installato l’apparecchio su una strada che la Prefettura di Caserta ha indicato ad alto indice di pericolosità e dove del resto negli anni passati vi sono stati molteplici incidenti mortali. Continua a leggere

Pietravairano(Ce)- ( da red. cronac Alto Casertano-Matese) L’autovelox installato dal comune di Pietravairano, lungo la statale Telesina è stato sequestrato. La Guardia di Finanza ha così posto fine alla questione dell’ impianto per la rivelazione della velocità collocato dal comune di Pietravairano  lungo la strada a scorrimento veloce che collega Caianello con Benevento. Un impianto nell’ occhio del ciclone dal giorno dopo la sua installazione alla quale non era seguita l’adeguata segnaletica così come é previsto per la legge. Il sequestro é avvenuto alcuni giorni fa al termine di una complessa attività di indagine svolta dalla Guardia di Finanza di Sala Consilina. L’attività ha portato al sequestro di oltre 50 apparati ‘autovelox’ – tipo Velomax, attrezzature informatiche, rilevatori ottici, nonché copiosa documentazione amministrativa, fiscale e bancaria. E’ stata scoperta un’associazione a delinquere finalizzata alla Truffa aggravata in danno  di ignari automobilisti, ai quali sono stati comminati negli anni 2007/2009, 81.555 verbali, per presunte violazioni all’art.  142 del Codice della Strada (superamento dei limiti di velocità) con indebite richieste di sanzioni Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA (Ce) -( di Nunzio De Pinto)  Dopo la recente sentenza della Cassazione che ha messo la parola fine sulla distanza intercorrente fra il segnale di avviso (che deve essere posizionato a non meno di 400 metri) e l’apparecchiatura, Salvatore Motta, portavoce della locale sezione dei Comunisti Italiani spiega il perché i due autovelox posti sul Viale Carlo III^ andrebbero rimossi. “Sull’argomento autovelox” – ha affermato l’esponente comunista – “il cui utilizzo mi vede nettamente contrario per motivi non di utente della strada, Continua a leggere

SAN NICOLA LA STRADA(Ce) -(di Nunzio De Pinto)  “Dopo il tentativo di incassare altri soldi con il piano parcheggi (leggi parcometro, ndr.) e gli ausiliari del traffico, recentemente l’amministrazione comunale ha approvato una delibera di espansione del precedente contratto con la quale riconosce alla ditta TEC Service s.r.l. 60 euro per tutte le infrazioni incassate attraverso il servizio di sollecito dei crediti ed 40 euro per ogni ricorso gestito ed effettivamente respinto dal Prefetto o in uno dei due gradi di giudizio Giudice di Pace o del Tribunale”. A denunziarlo è la locale sezione del Partito Democratico, di cui è segretario cittadino l’avvocato Vito Marotta. “Il Prefetto di Caserta” – prosegue la nota – “con nota datata 17 dicembre 2008, indicava a tutti i sindaci della provincia le linee guida per il corretto impiego degli autovelox, precisando che “l’unico scopo del loro utilizzo deve essere quello di garantire la sicurezza della circolazione stradale”. Il Prefetto, quindi, evidenziava, anche per il nostro comune” – sottolinea il PD – “la necessità che tali strumenti non divenissero semplicemente una fonte atipica di incremento per le entrate comunali. Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 199 follower