Caserta e prov. – In piazza Mazzini, Largo  S. Sebastiano del capoluogo della nostra provincia di Caserta, per tutta la giornata dell’ 8 settembre scorso é stato presente un banchetto raccolta firme, a cura del gruppo Amici Beppe Grillo di Caserta, ( foto articolo: Autore Andrea Pioltini. Cliccare su ogni singola foto per ingrandire) per la mobilitazione nazionale del V-Day ( vaffanculo) lanciata dal comico genovese Beppe Grillo che ovunque riscuote clamorosi successi.

Scopo della raccolta firme per un disegno di legge da presentare al parlamento che chiede: 1) Per tutti i condannati in primo, secondo e terzo grado, l’ impossibilità di candidarsi alle elezioni parlamentari. 2) Nessun cittadino italiano può essere eletto in Parlamento per più di due legislature, la regola è valida retrovattivamente. 3) No ai parlamentari scelti dai segretari di partito, i candidati devono essere votati dal cittadino con preferenza diretta. Perchè la petizione popolare potesse essere accolta in parlamento bisognava arrivare a quota 50.000 firme. Ma l’iniziativa di Grillo ha superato ogni aspettativa, infatti le firme raccolte in tutt’ Italia sono state 300.000. Come anticipato nel titolo, presso il banchetto firme a Caserta é stata presente anche la cantautrice e testimonial per la Pace Agnese Ginocchio ( nella foto sotto, mentre firma al V-Day), originaria del nostro comune matesino di Alife, la quale, come evidenziato nella foto correlata a quest’articolo, ha aderito e poi firmato l’appello lanciato da Grillo. In quest’occasione é stata presente in veste di rappresentante del movimento provinciale per la Pace. Ma sentiamo in breve direttamente da lei le sue parole: “Al V-Day di Caserta– ha spiegato Agnese- cé stato un pienone di folla, in fila ad aspettare il proprio turno per ore. Mai vista una cosa del genere! Ciò sta a dimostrare che la gente è davvero stanca di tutta questa farsa dei politici e dei loro privilegi che gravano sulle ingenti tasse a carico della società civile. Queste esperienze aiutano a capire che é importante lottare e mettersi in movimento per la difesa ed il ripristino dei diritti e della democrazia. I politici a causa di leggi e di decisioni insensate stanno mettendo in serio pericolo l’equilibrio del nostro tenore di vita… A questo punto, inutile continuare a tenere sulle poltrone persone incompetenti, per giunta anche colpevoli di reati, se ne andassero a v..f..c. TUTTI”!- Ha terminato Agnese con una espressione ironica che abbiamo perfettamente condiviso. Dopo una breve ripresa e mentre aspettavamo il nostro turno a firmare, ne abbiamo approfittato per domandare alla cantautrice se lei avesse mai conosciuto Beppe Grillo da vicino. “Ho conosciuto e avuto un breve scambio di battute con Beppe Grillo –ha risposto Agnese( vedi foto a sx, autore Andrea Pioltini, clicca sopra per ingrandire) – qualche anno fa, in occasione della tappa nazionale della carovana della Pace dei missionari comboniani, terminata a Pomigliano D’Arco( Napoli), e subito mi sentii a mio agio e familiarità. Compresi che la sua era una personalità alla portata di tutti. In quella importante e significativa manifestazione io ero lì a cantare per la Pace e a portare il mio messaggio di impegno per la Pace, scelta ardua e di certo non facile, specie in questi tempi, ma ognuno é chiamato  a compiere una missione, ed io compio la mia… Poi sul palco dopo di me si susseguì l’intervento di Alex Zanotelli, di don Luigi Ciotti di Libera, dei giovani carovanieri e di molti altri testimoni, per terminare infine con quello di Grillo che fece scalpori e faville. Una marea di gente accorse lì ad ascoltare Grillo. Ricordo che già allora lanciò il suo monito ( lo fa benissimo e solitamente attraverso le sue battute ) contro i politicanti e le istituzioni locali che per quanto riguarda il problema dei rifiuti si ostinavano a tenere aperto quell’ inceneritore altamente tossico ed inquinante di Acerra. Il giorno successivo i comitati contro l’inceneritore di Acerra vollero Grillo nella loro città a parlare dell’inceneritore, in occasione di una manifestazione di protesta contro l’inceneritore e i rifiuti tossici”. Nel mentre terminava di parlare Agnese, che ringraziamo per la cortese disponibilità e pazienza più volte dimostrata, a soddisfare curiosità e domande poste dalla nostra redazione ed amici casertani presenti al banchetto, é arrivato finalmente il fatidico momento, alias il nostro turno per la firma. La manifestazione del V-Day di Caserta ha avuto enorme successo. Fino a tarda ora il banchetto ha raccolto firme di persone provenienti dall’intera provincia. Gli amici di Beppe Grillo hanno cominciato a smontare solo verso mezzanotte. Le firme raccolte a Caserta sono state ben 1303 MILLETRECENTOTRE. Un successone senza precedenti!

Articolo a cura della redazione del portale d’informazione: “Alto Casertano -Matesino & dintorni” Per la diffusione e la pubblicazione degli articoli pubblicati sul nostro portale, si prega di riportare in chiaro tutte le fonti, comrpesa quella del portale. Grazie

Annunci