SAN NICOLA LA STRADA (Ce) – Lo avevano promesso nei giorni scorsi e Sabato mattina hanno mantenuto fede alla promessa fatta. I Comitati per l’Emergenza Rifiuti ( nella foto, autore Andrea Pioltini) nei giorni scorsi avevano annunciato la loro presenza e partecipazione con gli striscioni fuori il Polo della Qualità a Marcianise e così è stato. Sabato mattina sono stati al Polo della Qualità con gli striscioni a ricordare al Presidente Napolitano il disastro ambientale che sta attraversando il “triangolo della Morte” con la discarica lo Uttaro. Nel corso della visita del Presidente della Repubblica hanno trovato anche il tempo di consegnare all’entourage del Capo dello Stato anche una lettera nella quale hanno riassunto la lotta che migliaia di cittadini perbene ed onesti stanno portando avanti nel rispetto dell’art. 32 della Costituzione. La presenza del Capo dello Stato alla cerimonia di inaugurazione della nuova Città della Moda di Marcianise, tra Napoli e Caserta, è stata il momento clou di un evento che il Polo della Qualità ha voluto organizzare in grande. Eppure, il Presidente ha fatto riferimento ai giornali che non portano notizie positive, ad esempio, ha parlato di due quotidiani partenopei che hanno dato ampio spazio al Viale Dohrn a Napoli che è stato chiuso per la pericolosità dei lampioni della pubblica illuminazione. Cosa dovremmo fare allora noi: “non dovremmo più parlare e fare informazione circa i guasti che quotidianamente provoca Lo Uttaro ?”. No, se facessimo così il nostro non sarebbe più giornalismo ma acquiescenza al potere. Insomma, non dovremmo disturbare il manovratore. Noi, giornalisti siamo per una informazione libera e scevra di pregiudizi, ma non ci arrenderemo mai al principio sottolineato dal Presidente della Repubblica.( Articolo a cura del giornalista casertano: NUNZIO DE PINTO)
Oubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & dintorni”