San Salvatore Telesino(Bn)- Leucio La Fazia consigliere comunale di maggioranza del comune di San Salvatore Telesino, già Assessore, ha rimesso la delega all’ Ambiente e all’ Aria al proprio Sindaco Giuseppe Creta per la questione dell’impianto a biomasse. Fin ora Leucio La Fazia è stato l’unico AMMINISTRATORE di SAN SALVATORE TELESINO che in merito a questa vicenda ha avuto il coraggio di parlare e prendere posizione. Silenzio istituzionale, mancanza di risposte adeguate e inazione governativa hanno portato Leucio La Fazia a restituire la delega assegnata. Oltre al mutismo del Sindaco Creta, credo, che l’inerzia e l’abulia di questa Giunta hanno portato alla sofferta decisione l’operoso consigliere comunale. Ma il SINDACO CRETA non si dimette ??? Ma state scherzando !!! risponderebbe… ora che ha anche l’onere di sobbarcarsi la delega all’Ambiente e all’Aria. Non fornisce spiegazioni ufficiali sia su Leucio La Fazia che sulle contraddizioni dei progetti presentanti alla Casa Comunale, ma soprattutto delle Sue scelte e della Sua Amministrazione. Un cittadino normale di San Salvatore Telesino si sarebbe aspettato quantomeno l’ammissione di aver avuto problemi a comunicare sulla realtà delle cose. Il Sindaco Creta avrebbe dovuto conoscere e fatto conoscere ai cittadini di San Salvatore Telesino il progetto dell’ INCENERITORE ma ostenta un SILENZIO ASSOLUTO. San Salvatore Telesino sta attraversando il momento più buio di tutta la sua storia amministrativa-politica e in questo momento difficile e decisivo il primo cittadino continua a stare in silenzio ??? Continua ad eludere ogni invito a conferenze e confronti ??? Peccato…c’è sempre un imprevisto che allontana la Sua presenza. La comunità telesina ha dato credito a questa Amministrazione Comunale, ha rieletto gli uomini di questa Istituzione locale, ma loro ora dimostrano di non meritare la fiducia dei cittadini perché continuano a rispondere ad interessi al di sopra di loro, alle segreterie dei partiti e nascondono le “cose” o gli “spezzoni di una cosa”. Chiedo ora a Peppino Creta di prendere coscienza, visto che Leucio La Fazia gli ha dato più autonomia e può gestire il problema dell’inceneritore con la competenza più consona e vicina a quella richiesta che l’intera Valle Telesina desidera. Grazie Peppino. (Comunicato a cura del giornalista telesino Stefano Avitabile)*
Pubblicato da red. prov. Alto Casertano-Matesino & dintorni”