Piana di Monte Verna(Ce)- Ha suscitato qualche preoccupazione l’assenza, per motivi mai ufficializzati, ai festeggiamenti organizzati dal Comune in onore della centenaria Iolanda Passaretti… proprio della festeggiata. Tutto predisposto per bene da un impeccabile cerimoniere in attesa delle fatidiche ore 16 di sabato 6 ottobre, quando nell’aula consiliare del Comune avrebbe dovuto avere inizio una gran festa programmata per i cent’anni di nonna Iolanda, nata a San Gregorio Matese il 6 ottobre 1907 e coniugata nel 1939 con Raffaele Cammarota, disperso durante la seconda guerra mondiale. Per ricordare l’evento, insolito per la piccola comunità pianese, il Sindaco e tutta l’Amministrazione Comunale avevano fra l’altro pensato ad un gradito ricordo da offrire alla signora Iolanda in occasione del suo centesimo compleanno, ma dopo una buona mezz’ora di attesa qualcuno ha cominciato a preoccuparsi, anche perché l’amato parroco don Giulio Farina era ansioso di officiare la messa con Alleluia, non certo con De Profundis. La presenza di alcuni parenti stretti della festeggiata bastava a rassicurare tutti gli astanti sulle sue condizioni, ma ovviamente c’era comunque da preoccuparsi per l’assenza dell’invitata più importante ai festeggiamenti organizzati per il suo primo secolo di vita. E così, mentre qualcuno si accingeva a recarsi dalla nonnina per sapere cosa poteva essere accaduto di pregiudizievole, un altro familiare è giunto trafelato per annunciare che donna Iolanda non se la sentiva di partecipare e ringraziando tutti per la grande attenzione riservatale per la prima volta nella sua vita aveva deciso di declinare l’invito perché… emozionata. Anche a cent’anni quindi può esserci una prima volta, ma per Iolanda Passaretti ci sarà una prova d’appello?( Finte: Agenzia teleradio news Caiazzo)
Pubblicatod a red. prov.” Alto Casertano-Matesino & dintorni”