Invitiamo tutti i cittadini che sono senza linea ADSL nel territorio dell’alto casertano matesino ( ALIFE, SANT’ANGELO D’ ALIFE, PIEDIMONTE & dintorni) a scrivere LETTERE di PROTESTA ( per linea ADSL interrotta) presso la nostra redazione, ferma da oltre un mese per lo stesso problema. Siamo davvero stufi di questa truffa a danno della società civile. Non se ne può proprio più di essere continuamente presi in giro dal servizio assistenza del server, il quale continua a ribadire che il problema ADSL  é stato risolto, quando invece sappiamo benissimo che non é così, in quanto una grossa fascia del territorio si trova ad affrontare ancora enormi disagi a causa di questo problema. Il nostro portale  d’informazione é fermo da oltre un mese, e, a causa di questa presa per i fondelli, non può pubblicare le notizie che ci pervengono dalle redazioni & c, per lo stesso motivo. Ci  scusiamo con tutti i redattori e gli amici che ci seguono, ma non é colpa nostra se ci troviamo a subire l’ennesima truffa da un servizio di Stato che non riesce a risolvere i problemi. INVITIAMO a tutti coloro che ci leggono ad inviarci lettere di solidarietà e di protesta e a formare insieme un COMITATO cittadino, per chiedere il risarcimento danni per un servizio fantasma per nulla soddisfacente. FATEVI SENTIRE. DIFENDIAMO I NOSTRI DIRITTI. 
Scrivere a:” altocasertanomatese@katamail.com

Comunicato da redazione portale d’informazione: “ALTO CASERTANO-MATESINO & DINTORNI” 

Di seguito riportiamo il comunicato inviato dal comitato di Sant’Angelo D’Alife, per interruzione linea adsl.

S.Angelo d’Alife  – La mancanza del servizio ADSL in buona parte del territorio dell’alto casertano sta provocando seri disagi alla popolazione locale come ha testimoniato anche la lettera aperta inviata dal Presidente del Consiglio Generale della Comunità Montana Prof. Marco Fusco, qualche settimana fa, al Presidente dell’Ente Parco del Matese Prof. Giuseppe Scialla. La lettera di Fusco fa eco alla protesta di un Comitato spontaneo di cittadini di S.Angelo d’Alife che tramite il portavoce Orazio Sabatini, sta sensibilizzando da alcuni anni l’opinione pubblica e gli amministratori locali del paese matesino. Come ci ha ricordato il Sig. Sabatini, “già da due anni or sono è stata fatta una petizione popolare per chiedere il servizio ADSL anche nel Comune di S.Angelo d’Alife con raccolta di firme a cui non è stata data nessuna risposta. Intanto, i nostri studenti sono costretti per studiare, fare ricerche su Internet o semplicemente per pratiche universitarie (certificati, prenotazione esami, iscrizioni ecc.), a recarsi presso postazioni collegate alla Rete dei paesi viciniori o presso Internet point privati a pagamento”.
La linea digitale ADSL ad alta velocità per l’accesso ad internet è ormai indispensabile anche per molteplici attività lavorative e di servizio. Gli abitanti delle “borgate” distanti da Alife e Piedimonte Matese che non ne possono usufruire, da tempo lamentano tale mancanza e si sentono praticamente isolati. Lo spopolamento avanza inarrestabilmente e i dati aggiornati al 2007, sono ancora più drammatici rispetto a quelli del decennio 1991-2001. Si deve tentare di fare qualcosa di concreto per fermare l’avanzata della “desertificazione umana” che sta interessando tutti i piccoli centri dell’area matesina prima che sia molto tardi. (Fonte: Caserta news)