ISCHIA(Na)- Cultura per la PACE–  Scuola Media “G. Scotti” di Ischia(Na), scuola di Pace. (Foto a dx la Manifestazione a Ischia. Da dx: Agnese Ginocchio, preside Lucia Monti, professore e alunni scuola. Autore.  Andrea Pioltini fotoreporter) – Con un programma ricco di appuntamenti partito lunedi 21 gennaio scorso che ha visto le proiezioni per le classi Prime e Seconde di documentari e film sulla Shoah seguite da Dibattiti nelle classi e poi la suggestiva e commovente Cerimonia per ricordare i bambini vittime dello sterminio attraverso la simbolica: “Pianticella di rose bianche piantata nell’aiuola della scuola“, la Giornata della ‘Shoah‘ Memoria del 26 Gennaio 2007 é iniziata in prima mattinata con il saluto delle autorità civili della città dell’Isola di Ischia(Napoli) subito seguita da un momento di silenzio per ricordare tutte le vittime delle guerre, delle mafie e del terrorismo, ed é culminata all’ insegna di un forte Messaggio sulla Pace presso il Teatro del Cinema Excelsior dove i ragazzi della Scuola Media Giovanni Scotti diretta dalla dott.ssa Lucia Monti hanno incontrato Agnese Ginocchio, ‘voce di donna’ del nostro sud, una delle più note cantautrici italiane di impegno sociale, “Ambasciatrice di Pace”, testimonial di numerose iniziative internazionali per la Pace e la solidarietà, particolarmente impegnata sui temi dei diritti sociali e civili. L’Artista per la Pace ha recentemente avuto assegnato il “Premio nazionale per la Legalità Paolo Borsellino per l’impegno sociale e civile”. Agnese Ginocchio ha introdotto il suo intervento in musica e parole di impegno per la Pace proprio con: “Shalom Auschwitz(Clicca per leggere)” lo struggente e meditativo Canto dedicato alla Memoria della Shoah, il cui testo come documento di cultura storica é stato esposto nel Museo nazionale della Liberazione a Roma(vedi) ( presidente dott. Antonio Parisella(leggi), docente universitario e leader storico dei Movimenti per la Pace e della Nonviolenza). La Testimonial per la Pace, durante il suo intervento musicale ha più volte ribadito ai giovani allievi della scuola quanto sia importante, decisivo ed urgente per loro che rappresentano un futuro così minacciato a causa dei gravi problemi climatici, ambientali e i disequilibri mondiali ( povertà, guerre in corso, violazione diritti..), impegnarsi per la difesa della Pace e dei Diritti Umani, partendo dalle problematiche del territorio, come l’emergenza ambientale dovuta al problema dei rifiuti, che mette in peritolo la salute e la vita dell’uomo, affinché stragi ed ingiustizie del genere non più accadino. Il concerto per la Pace in memoria della Shoah di Agnese Ginocchio é terminato con il video – canzone di impegno per la Pace realizzato dalla cantautrice sull’importante tema dei diritti Umani, nel quale fra le varie riprese e scene che si intravedono c’è n’é proprio una dedicata alla memoria della Shoah ( il campo di concemtramento ed il filo spinato di Auschwitz). Al termine sono subito seguiti i ringraziamenti della preside Lucia Monti, con un omaggio floreale alla cantautrice per la Pace, un quadro in ceramica rappresentante l’Isola di Ischia in ricordo della Giornata della Shoah 2008 ed alcuni libri della scuola media G. Scotti di Ischia, frutto di progetti scolastici realizzati nella scuola in sinergia tra docenti ed allievi dell’istituto. A questo omaggio la cantautrice rappresentante del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio ringraziando la preside Lucia Monti, il prof. Mimmo Castagna referente del progetto, che per primo ha incontrato e conosciuto Agnese e grazie al quale é stato possibile realizzare quest’incontro, e, l’intera scuola, per aver dato la possibilità di dare ‘Voce ‘ alla Pace, ha consegnato alla Preside Monti simbolicamente una copia della dichiarazione della Carta Universale dei Diritti Umani, in cui proprio nell’attuale anno in corso si celebra il 60° anniversario, con l’auspicio che il percorso iniziato possa continuare ad essere approfondito e studiato, perché é proprio dalla scuola che bisogna imparare ad educare alla Pace attraverso tutte le forme, talenti, creatività e strumenti, fra cui l’arte e la musica, che la stessa mette a disposizione per i giovani. Agnese Ginocchio ha poi consegnato nelle mani di “Irena”, una giovane allieva straniera rappresentante della Scuola il suo strumento – arma, ovvero la chitarra o meglio la chitarra della Pace, così definita dalla cantautrice, invitando i giovani a seguire il suo esempio e fare lo stesso, farsi ‘Voce di chi non ha voce’ e quindi cioè strumenti di comunicazione di Pace attraverso lo strumento dell’arte e della musica impegnata ( associata all’impegno attivo nel sociale). Dopo il saluto della Preside e della cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio é seguita la proiezione del film “Ogni cosa è illuminata” di L.Schreiber, mentre presso la struttura scolastica della media G. Scotti é stata allestita la mostra: “I ragazzi della Rosa Bianca”. Al termine ancora un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della Shoah. (Fonte: Comunicato stampa da segreteria)

Pubblicato da red. prov. Alto Casertano-Matesino & d