UNO STATO DI FAMIGLIA CON SORPRESA Nel nucleo familiare spuntati clamorosamente due polacchi
Caserta– ( di Giuseppe Sangiovanni) Una storia curiosa, al limite della credibilità- quella di Amedeo Barba, 32 primavere, felicemente coniugato, dipendente dell’azienda Petrillo, operante nel casertano da circa quattro anni. Il nostro protagonista deve stipulare un nuovo contratto assicurativo. Come tantissimi italiani, Amedeo-cerca di fruire dei vantaggi- disposti dalla legge Bersani sulle  assicurazioni- che in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia’ titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non possono assegnare al contratto una classe di merito piu’ sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo gia’ assicurato. Due settimane fa, il fatto. La giornata per Amedeo comincia all’alba- quando si alza. Macina cento km al giorno per  raggiungere  l’azienda dove lavora- e conseguente ritorno a casa. Ha bisogno di uno stato di famiglia. La giovane moglie si reca al Comune, chiede e ritira, senza non poche difficoltà(l’impiegato è andato al bar tranquillamente) il documento. In serata arriva la sorpresa: Nello stato di famiglia di Barba,  spuntano due nomi e cognomi, e precisamente due polacchi- alla famiglia Barba, completamente sconosciuti. Il giorno dopo- la consorte di Amedeo- si reca nuovamente  al Comune. Bastano pochi minuti all’impiegato per fare sparire i due polacchi. Il tutto non prima di avere ritirato lo stato di famiglia alterato. Alterazione dolosa, inquietante, messa in atto per  scopi illeciti o “semplice”  errore? (Articolo a cura del giornalista caiatino freelance Giuseppe Sangiovanni)
Pubblicato da red. prov. Alto Casertano-Matesino & d