Piedimonte Matese(Ce). (di Pietro Rossi)Mercoledì 6 u. s., alle ore 16.30 presso la Casa Comunale, alla presenza del Sindaco Avv. Vincenzo Cappello, dell’Assessore all’Urbanistica e all’Edilizia Pubblica e Privata, Dott. Attilio Costarella, che ha curato nei particolari l’importante operazione, dell’Assessore Prof. Costantino Leuci, dell’Assessore Antonio Ferrante e dell’Assessore Giuseppe Riselli è stato stipulato l’atto notarile per l’acquisizione alla proprietà della Città di Piedimonte Matese di un edificio che fa corpo con Palazzo Ducale, per il quale la Giunta Comunale e l’intero Gruppo di maggioranza, su proposta formulata il 22 Novembre dalla Soprintendenza di Caserta, ha esercitato il diritto di prelazione il 28 Dicembre dell’anno appena trascorso. Il rogito è stato preceduto da una visita, effettuata ieri, ai locali da acquistare, alla presenza della venditrice, Dott. ssa Fernanda Perretta. E’ un’altra significativa fetta di Palazzo transitata alla pubblica proprietà; un bene di importanza storica rilevante che è già in parte di proprietà pubblica (Provincia di Caserta), il quale è stato acquisito al fine di rendere interamente pubblico l’intero complesso monumentale che ormai data un millennio di storia, e con l’intento dichiarato di promuovere una finalità di valorizzazione culturale del bene, inserendolo in un contesto di fruizione pubblica; nonché di potervi allocare un segmento importante della pubblica amministrazione (magari un ufficio per la promozione turistica o culturale o addirittura la sede di un Assessorato), tendendo, così, a rivitalizzare un centro storico ormai depauperato dalla carenza di strutture organizzative e risorse umane per inopportune tendenze centrifughe. La lenta marcia di avvicinamento all’ambito traguardo si arricchisce di un altro piccolo ma ardito passo in avanti. E tutto questo grazie alla volontaria e liberale rinuncia alle indennità di funzione del Sindaco e dei Consiglieri Comunali, reinvestita in patrimonio immobiliare per i fini istituzionali dell’Amministrazione cittadina. Un esempio di politica al servizio della collettività(Articolo a cura del giornalista matesino Pietro ROssi)
Pubblicato da red. prov. Alto Casertano-Matesino & d