Caserta– (di Giuseppe Messina, nella foto, autore Andrea Pioltini fotoreporter ) Alla manifestazione del 25 aprile aravamo 54 cittadini che alla presenza di oltre 200 tra militari, rappresentanti delle istituzioni, ecc. si è ricordato l’avvenimento tra i più importanti e solenni della nostra storia. Solo 54 cittadini…. Poi il corteo e a piazza Dante. Grazie e arrivederci alla prossima rappresentazione istituzionale. Dall’altra parte, però, poco più in là, ad appena 300 mt da piazza Dante, la società civile casertana, la povera e scarsa società civile di Terra di Lavoro, poco dopo il passaggio del corteo istituzionale, ha fatto una catena umana per testimoniare contro la camorra e solidarizzare con la giornalista Rosaria Capacchione che è stata minacciata apertamente dalla camorra. I rappresentanti delle istituzioni in corteo non hanno ritenuto partecipare (a titolo personale solo alcuni assessori comunali) alla catena umana. L’atto dovuto, in fondo, era stato appena fatto e quindi tutti via per il fine settimana. Come possiamo credere e sperare in queste istituzioni locali. La politica continua a far finta di fare politica e continua a voltare le spalle alla questione principale che la questione dell’illegalità, della malavita organizzata che ci soffoca, alla camorra che ci sta rubando il futuro, lasciando soli nei fatti forze dell’ordine e magistratura. Sappiano i politici che la gente non ne può più e che non è disposta a sopportare le violenze all’ambiente e al territorio e all’accondiscendenza a qualunque forma di illegalità e violenza. Questo ha voluto significare oggi la società civile ed è bene che i partiti che hanno vintle elezioni mettano questo in agenda, come problema prioritario. E’ bene che i partiti che hanno perso le elezioni si chiedano perchè della sconfitta e smettano i vari rappresentanti al comune e alla provincia con questi atteggiamenti di arroganza e sufficienza. Non ha pagato e non siamo più disposti ad accettarli. (articolo a cura del dott. Giuseppe Messina)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”