. . . i percorsi d’arte, le mostre, i convegni tra Alife, Alvignano , Caiazzo e Piedimonte Matese. Le radici della nostra fede nella storia e nell’arte Le radici della nostra fede nella storia e nell’arte

Piedimonte Matese(Ce)-Si rinnova l’appuntamento con la Settimana della Cultura, alla ri-scoperta delle radici della nostra fede attraverso un viaggio nell’arte e nella storia quest’anno arricchita dalla testimonianza di vita di uomini di fede e di cultura, come don Milani. Il Servizio diocesano per il Progetto Culturale, promotore dell’evento, ha l’obiettivo di giungere a un programma di iniziative, favorendo il lavoro comune attorno a obiettivi mirati, partendo dall’esistente, valorizzando le risorse di persone e di strutture già presenti e operanti nel territorio. La collaborazione con i Comuni, le Istituzioni Scolastiche, l’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa, la Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici e la Coop. Effatà, è così diventato il fulcro dell’intera settimana. Uno sforzo organizzativo, ma soprattutto la volontà di aiutare a conoscere, comprendere la storia e le origini della nostra identità, per capire così anche le sfide che ci attendono per il futuro. La Settimana della Cultura è dunque l’occasione per visitare luoghi dimenticati, per presentare studi e progetti, per partecipare a laboratori didattici e scoprire dimensioni nascoste eppure tanto affascinanti. Si parte il 4 maggio con la visita guidata ai santuari di Santa Maria Occorrevole; il 6, Biblioteca Diocesana, il dibattito sulla figura di don Milani, a partire dal lavoro di S. Tanzarella “Gli anni difficili”; il 7, nella Chiesa di S. Francesco a Caiazzo, presentazione del libro “Chiesa e società meridionale nel novecento: Federico De Martino e il suo episcopato caiatino”, di don Tommaso Matarazzo; il 9, in Cattedrale, “Le più antiche testimonianze del cristianesimo nella Diocesi di Alife”, a cura dell’Ist. Univ. Suor Orsola Benincasa; il 10, in biblioteca, presentazione del volume “Ad latine discendum” di don Tommaso Scorpio; l’11 visita alle chiese di Alvignano e alla splendida S. Maria di Compulteria; il 5, l’8 e il 10 maggio, al mattino, laboratori didattici in biblioteca e proiezione del cortometraggio “S. Vincenzo al Volturno. epifania di un monastero”. Hanno concesso il loro patrocinio: la Città di Piedimonte Matese, la Città di Alife, la Città di Caiazzo, il Comune di Alvignano. Coordinamento scientifico a cura della Biblioteca Diocesana “S. Tommaso d’Aquino”: http://www.bibliodac.it, info@bibliodac.it, tel 0823 543624.  Ufficio Stampa “Clarus”: http://www.diocesi-alife-caiazzo.it/clarus, info@redazioneclarus.it, tel 0823 784943.  Segreteria organizzativa, percorsi didattici, comunicazione: Coop. Effatà: http://www.coop-effata.it, info@coop-effata.it, tel/fax 0823 911140 (Comunicato inviato da segreteria diocesi Alife-Caiazzo)
Pubblicatod a red. prov. “Alto Casertano-MAtesino & d”