San Gregorio Matese(CE) – Dopo Rocca d’Evandro ancora una tappa nell’Alto Casertano per Le Terre del Gusto. Con il week end del 17 e 18 maggio prossimi a San Gregorio Matese (Caserta), ennesima tornata di una rassegna confortata da un buon successo. L’iniziativa, che rientra nel progetto delle Porte e Stazioni del Gusto, è proposta dall’Ente Provinciale del Turismo di Avellino, Benevento e Caserta, per accrescere la visibilità dei paesi simbolo della filiera enogastronomica d’eccellenza delle tre province.  Come per i precedenti appuntamenti, effettuati a Castelvenere, Morcone, Torrecuso (nel Sannio), è stato messo su un allettante viaggio che questa volta punta i fari sui sapori del Parco. Per sabato 17, infatti, dalle ore 17 alle 21, in collaborazione con l’ amministrazione  comunale, è stato organizzato un banco di assaggio di salumi, formaggi, conserve e vini, tutti del territorio matesino e messi in vetrina dalle aziende: Cooperativa Falode di San Gregorio Matese, Il Fornaio di Montagna, Azienda Vitivinicola Mattei di Gioia Sannitica che presenta Piedirosso, Coda di Volpe, Pallagrello e Falanghina. In cartellone anche un momento musicale con le sonorità popolari del Sud eseguite dal quintetto Sud Graffiti.  Domenica 18, inoltre, dalle ore 11, i sapori del Parco sono al centro di un convegno. All’incontro, previsto nella sala riunioni del consiglio comunale, intervengono: Antonio De Lellis (sindaco di San Gregorio Matese); il Senatore della Repubblica Carlo Sarro; il Consigliere regionale Angelo Polverino; il Presidente della Comunità Montana del Matese Fabrizio Pepe; con le relazioni del giornalista e scrittore Luciano Pignataro e di Antonio Ruggiero, chef di Fortezza Normanna di Vairano Patenora. Coordina la giornalista Maristella Di Martino (Fonte: Comunicato stampa da segreteria terre del gusto)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci