DAL 28 MAGGIO, CON LA MOSTRA DI MODIGLIANI E I CARMINA BURANA DI ORFF. FINO AL 27 LUGLIO CON CATS, UTE LEMPER, ANTONIO MARQUEZ, DIAVOLO COMPANY LOS ANGELES, THE NEW YORK VOICES, SOFIA NATIONAL BALLET

San Leucio(Ce)- ( di Salvatore Candalino) Nel segno del “Grand tour” con le ultime repliche di “Cats”, il recital di Ute Lemper, le acrobazie degli statunitensi “Diavoli” di Jacques Heim, un “Bolero” di Antonio Marquez e il concerto di Giovanni Allevi nell’inconsueta veste di direttore d’orchestra, inizia la decima edizione del Leuciana Festival di Caserta, ideato e diretto da Nunzio Areni. L’inaugurazione è affidata, mercoledì 28 maggio 2008, ad una mostra di opere scelte di Amedeo Modigliani ed ai “Carmina Burana” di Carl Orff, diretti da Carmelo Columbro per l’esecuzione dell’Orchestra e Coro del Conservatorio Cimarosa di Avellino. “Il Gran tour – sottolinea il direttore Areni – richiama una pratica, assai in voga nei secoli passati, in cui artisti ed intellettuali si producevano in iniziatici viaggi di formazione, ispirazione e creazione nelle varie corti europee. Una immagine che si applica alla perfezione al percorso artistico del festival che, in dieci anni, ha ospitato nelle residenze reali di Caserta, la Reggia ed il Belvedere di San Leucio, migliaia di artisti di ogni parte del mondo, chiamati a condividere con il pubblico (circa trecentomila persone) i nuovi traguardi raggiunti nelle loro produzioni”. Percorsi che, nel tempo, hanno accolto le performances di Pat Metheny, Paco De Lucia, George Benson, Cesaria Evora, Chic Corea, Noa, Uri Caine, Elvis Costello, Al Jarreau, giusto per citare qualche nome. Percorsi che la nuova edizione, programmata ininterrottamente fino al 27 luglio, rinnova nelle proposte di Diavolo Dance Theater di Los Angeles, con le loro straordinarie coreografie acrobatiche dirette da Jacques Heim (di scena il 14 e 15 giugno), della Compania Antonio Marquez in una “fiesta flamenca” con annesso “Bolero” di Ravel (il 20 e 21 giugno), ed accogliendo il commiato, dopo 27 anni di repliche, di “Cats”, tra i musical più amati al mondo, che sceglie di salutare definitivamente il pubblico nell’incanto delle architetture vanvitelliane della Reggia di Caserta (dal 25 al 28 giugno). Un “leuciana gran tour” che spalanca le porte ad un’artista eccezionale come Ute Lemper, protagonista di un delicato viaggio in musica “tra ricordi e speranze” nel recital “Beetween Yesterday and Tomorrow” (il 4 luglio), e che invita all’incontro con il pubblico campano sia The New York Voices, ensemble pluripremiato (finanche con il Grammy Award) per la straordinaria interpretazione del repertorio jazzistico, latino e all’R&B (il 7 luglio) che Theodor Kerkezos che riscrive per orchestra di sax brani di autori come Bizet, Gershwin, Piazzolla e Strauss (l’8 luglio). Spazio alla grande danza classica con l’Omaggio a Tchaikovsky proposto dal Sofia National Ballet che presenta a San Leucio coreografie de “La bella addormentata” (11/07), “Lo schiaccianoci” (12/07) ed “Il lago dei cigni” (13/07). Scorrendo il calendario, si segnalano Jenny B e 900 Big Band con “Di voce in voce”, un concerto – spettacolo di Angelo Callipo e Gianni Gugliotta per la direzione musicale di Francesco Mattiello (il 17 /06); Giovanni Allevi che dirige l’Orchestra Sinfonica I Virtuosi Italiani, (il 18/07), e lo spettacolo “Company Dance” presentato dal Caserta Progetto Danza (il 30/06 ed il 2/07). Difficile riassumere in poche righe un programma che presenta più di trenta titoli, tra musica, danza e teatro, distribuiti per quasi due mesi di attività nel cartellone promosso e sostenuto dalla Città di Caserta, inserito tra i Grandi Eventi della Regione Campania, con la collaborazione della Provincia e della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Caserta. “Si darà spazio all’arte figurativa – aggiunge Nunzio Areni – coproducendo insieme all’Institut Modigliani di Parigi la mostra “Modigliani, l’artiste italien”, allo stesso modo si favorirà l’incontro tra il pubblico e le straordinarie architetture che ospitano il festival attraverso “Le stanze di Ferdinando”, una serie di azioni teatrali ambientate nei luoghi più riservati del Belvedere e, sempre nell’ottica di creare momenti di incontro tra memoria e futuro, tra storia passata e storia presente, apriremo il festival ad alcune eterogenee proposte teatrali”. A partire dalle atmosfere dello storico “café chantant” nello spettacolo “Tu che m’ha preso il cuor” di e con Maurizio Merolla (l’8/06), proseguendo con il visionario e struggente “Canto per Ignacio Sanchez Mejias, in morte di un torero” di Garcia Lorca, messo in scena da Giovanni Gallo (il 18/06), per finire con “El ingenioso hidalgo Don Quijote de la Mancia”, straordinario omaggio a Cervantes messo in scena da Mariano Rigillo, interprete del testo con Anna Teresa Rossini e Tonino Taiuti (il 5 e 6 /07). “Continuiamo ad investire nelle risorse artistiche e culturali della Città – sottolinea il sindaco Nicodemo Petteruti – ed in tal senso il “Leuciana Festival” diviene prezioso veicolo di aggregazione e partecipazione ponendo sempre, in primo piano, la nostra identità, il nostro territorio”. Grande spazio alla musica di matrice ed ispirazione campana, sia etnica che pop e classica, con una serie di concerti come quelli di Lino Cannavacciuolo (il 4/06), Consiglia Licciardi (il 5/06), Pietrarsa e Mimmo Maglionico (il 6/06), Eugenio Bennato (il 7/06), Taranterre (il 10/06), Antonio Onorato Jazz Quartet e Merolla (l’11/06), Riccardo Veno (l’1/07), Isabella (il 3/07), Monica Sarnelli (il 9/07) per finire con il debutto dell’Orchestra Popolare Casertana (il 16/07) ensemble di 28 elementi costituitosi in seno al Leuciana Festival e diretta da Emilio Di Donato. “Il Leuciana festival – conclude Nunzio Areni – riassume la propria “mission” nella creazione di uno spazio, non solo mentale, dove l’incontro tra passato e presente, tra arti e culture differenti sia garantito e promosso con tutte le forze. Le proposte di questa decima edizione, unendo stili e generi diversi, offriranno agli spettatori una preziosa possibilità di scelta tra gli artisti più rappresentativi dell’attuale panorama nazionale ed internazionale”. Per informazioni: 0823 273420 – http://www.leuciana.org
Il Leuciana Festival veicolo di aggregazione e partecipazione
una nota del sindaco Nicodemo Petteruti

Il “Leuciana Festival”, nato dieci anni fa, con l’obiettivo, tra gli altri, di valorizzare l’area di San Leucio e coniugare lo spettacolo dal vivo e il contesto economico e culturale dell’area in cui esso viene ambientato, prosegue in questo cammino. Anche l’edizione 2008, grazie alla collaborazione attivata con la Regione e con la Soprintendenza, proporrà al visitatore – spettatore un percorso integrato nella storia della Reggia di Caserta, nonché del sito Monumentale del Belvedere di San Leucio e del territorio casertano. Continuiamo ad investire nelle risorse artistiche e culturali della Città, in tal senso il “Leuciana Festival” diviene prezioso veicolo di aggregazione e partecipazione ponendo sempre, in primo piano, la nostra identità, il nostro territorio. Caserta ha la capacità di produrre eventi importanti e appuntamenti di prestigio, ed anche quest’anno, tanti sono gli spunti di interesse inseriti nel calendario di questa edizione ed allora non ci resta che auspicare il più ampio coinvolgimento possibile, nell’ottica della condivisione delle nostre bellezze artistiche e del nostro sviluppo territoriale. Nicodemo Petteruti  Sindaco di Caserta
Leuciana 1999/2008: la storia di un sogno
una nota di Nunzio Areni

Italo Calvino ha detto che “la memoria conta veramente se tiene insieme l’impronta del passato e il progetto del futuro”. Questa è la storia di un sogno.
Come tutte le storie si incomincia così: c’era una volta. C’era una volta San Leucio, orgoglioso contenitore borbonico che scruta dall’alto della collina la città di Caserta con le sue seterie anticipatrici di un genere, e con le tracce di un utopia architettonica e sociale per il suo tempo rivoluzionaria. C’era una volta la Reggia di Caserta, monumentale palazzo reale, tra i più grandi d’Europa,simbolo autorevole della magnificenza regale della famiglia Borbone, che scruta con una certa sufficienza la città di oggi che le si è avviluppata intorno. Sembra ieri: la prima edizione del 1999, molte speranze, qualche illusione, il desiderio di fare. Sono passati dieci anni e questa è la decima edizione. Anche quest’anno anzi, tanto più quest’anno, memoria e futuro, storia passata e storia presente, spettacoli in cui in maniera vertiginosa l’attenzione del pubblico sarà costretta ad un viaggio. Siamo nel pieno della globalizzazione, un periodo in cui le culture si incontrano, in maniera talvolta voluta, talaltra indotta e forzata dalle circostanze. Un filosofo cattolico dell’ottocento, Arcangelo Ghisleri, ha detto “I bravi cittadini non mancano, e non mancano gli studiosi, gli uomini di buon volere, d’attività e di iniziativa, come non mancano i caratteri aperti, franchi e sinceri. Ma sono elementi isolati. Bisogna unirsi, conoscersi, scambiarsi le idee, i pareri, gli incitamenti, unirsi per pensare, riflettere, intendersi, agire”. A nostro parere la missione di un Festival – quello cioè che abbiamo inteso fare in questi anni – è proprio questa: creare le condizioni per fare incontrare la storia passata con quella presente, le culture diverse, le persone con le persone.  Gli spettacoli di quest’anno raccontano un percorso , delle curiosità, una voglia di indagare nel conosciuto e nello sconosciuto. E’ nuovamente l’omaggio alla cultura borbonica a contrassegnare in maniera inequivocabile il cartellone 2008: in fondo, come si dice oggi, questo è sempre stato il core business del Leuciana Festival sin dalla Fondazione. Il concerto di Eugenio Bennato, la fondazione di un’orchestra di musica popolare casertana – frutto di una committenza del Festival, i concerti e le performances di Jenny B, Pietrarsa, Ciccio Merolla, Lino Cannavacciuolo, Consiglia Licciardi sono vari straordinari momenti per capire tante sfaccettature di questa cultura che sempre più sta fornendo materia di identificazione anche alle giovani generazioni.  Poi, anche qui seguendo un fortunato schema collaudato, c’è l’omaggio al grande spettacolo nazionale ed internazionale: sin dal Settecento, gli intellettuali e gli aristocratici europei partivano per il loro Grand Tour, un viaggio iniziatico, per scrivere il loro Bildunsgroman, il loro romanzo di formazione che era fatto dal confronto con quella che era una delle culture dominanti, quella italiana, napoletana, borbonica. Sono figli di questo Grand Tour il concerto di Theodor Kerkezos, dalla Grecia, l’esibizione di Ute Lemper – che riceverà un premio in occasione del suo concerto di Caserta – l’omaggio alla grande danza con il balletto di Antonio Marques, Diavolo, lo straordinario ed acrobatico corpo di ballo figlio dell’esperienza artistica del Cirque du Soleil, il grande balletto classico con il Sofia Ballet in esclusiva per l’Italia, il concerto dei New York Voices, e ultimo ma non ultimo, Cats che conclude a Caserta una straordinaria storia di ventisette anni di rappresentazioni prima nei teatri anglosassoni e poi in quelli di tutto il mondo. Cats è stato il paradigma dei musical di tutto il mondo, la storia dei gatti raccontati da T.S. Eliot, la famosa Misery, un hit mondiale, il tocco di Andrew Lloyd Webber e di Cameron Mackintosh, e ancora il concerto di Giovanni Allevi con l’orchestra , in esclusiva per la Campania, una nuova tappa del percorso creativo di questo straordinario e precoce virtuoso, e i Carmina Burana di Carl Orff, una partitura complessa, aspra, di rara e difficile esecuzione. Come detto, il Leuciana va in scena ancora soprattutto a San Leucio. Il Belvedere Reale di San Leucio, frutto della più grande utopia sociale dell’Italia del diciottesimo secolo, è un palcoscenico straordinario. Posto orgogliosamente in mezzo alle due ali delle seterie, e alle case del borgo, dovrebbe essere riscoperto per quello che è: una testimonianza della quale essere orgogliosi. Per questo, con le Stanze di Ferdinando, verranno inaugurati – lungo tutto il periodo del festival – i percorsi guidati alla scoperta di re Ferdinando e di San Leucio.
Concludiamo, come nelle migliori tradizioni, ringraziando: prima di tutto gli oltre trecentomila spettatori di queste edizioni, gli artisti, grandi star internazionali e nazionali, molti dei quali si ritroveranno nel grande concerto a sorpresa che chiude il Leuciana 2008, i tecnici, gli organizzatori, le due amministrazioni comunali sotto la cui egida si è svolto il Festival.  Grazie veramente a tutti: se il Festival è nato, si è sviluppato e ha raggiunto le dieci edizioni è soprattutto merito vostro. Nunzio Areni Direttore Artistico Leuciana Festival

calendario

Arte. Da mercoledì 28 maggio a domenica 22 giugno
Belvedere Reale di San Leucio
Leuciana Festival Grand Tour e Institut Modigliani di Parigi presentano
MODIGLIANI, L’ARTISTE ITALIEN

Visite Guidate. Da mercoledì 28 maggio a domenica 20 luglio
Belvedere Reale di San Leucio
LE STANZE DI FERDINANDO – Percorsi di Memoria
Azione Teatrale Itinerante sulle tracce di Ferdinando IV

Serata Inaugurale – Musica. Mercoledì 28 maggio ore 21.15 (replica giovedì 29 maggio)
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
CARMINA BURANA DI CARL ORFF
Coro del Conservatorio di Avellino, Coro di Voci Bianche del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, Corale Duomo di Avellino, Orchestra del Conservatorio ” D. Cimarosa” di Avellino. Dirige Carmelo Columbro

Musica. Mercoledì 4 Giugno, ore 21.15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
LINO CANNAVACCIUOLO
in concerto

Musica. Giovedì 5 giugno ore 21.15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
CONSIGLIA LICCIARDI
in “Dalla villanella all’epoca d’oro”

Musica. Venerdì 6 giugno 21.15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
PIETRARSA E MIMMO MAGLIONICO
in concerto

Musica. Sabato 7 giugno 21.15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
EUGENIO BENNATO
in “Grande Sud”

Teatro Musica. Domenica 8 giugno 21.15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
MAURIZIO MEROLLA
in “Tu che m’hai preso il cuor!”, memorie di un comico del Café Chantant

Musica. Martedì 10 giugno ore 21.15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
TARANTERRE
in “O primmo figlio”

Musica. Mercoledì 11 giugno ore 21.15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
ANTONIO ONORATO E JAZZ QUARTET in concerto
a seguire MEROLLA in “Kokoro”

Teatro Danza. Sabato 14 e Domenica 15 Giugno ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
DIAVOLO DANCE THEATER (LOS ANGELES)
in “Dreamcatcher” , direzione artistica Jacques Heim

Musica. Martedì 17 Giugno ore 21:00
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
JENNY B E 900 BIG BAND
in “Di voce in voce”

Teatro Musica. Mercoledì 18 Giugno ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
GIOVANNI GALLO
in “Canto per Ignacio Sanchez Mejias (Morte di un torero)” di Garcia Lorca

Danza. Venerdì 20 e sabato 21 giugno ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
COMPANIA ANTONIO MÁRQUEZ
in “Fiesta Flamenca / Bolero”

Musical. Da mercoledì 25 a sabato 28 giugno ore 21:15
Reggia di Caserta – David Ian Productions presenta
THE CAMERON MACKINTOSH AND REALLY USEFUL THEATRE COMPANY
in “CATS”
musiche di Andrew Lloyd Webber, regia di Trevor Nunn

Danza. Lunedì 30 Giugno e mercoledì 2 Luglio ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
Caserta Progetto Danza
Giovani Artisti Casertani in “COMPANY DANCE”

Musica Multimedia. Martedì 1 luglio ore 21.15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
RICCARDO VENO
in “Multiformis – Concerto per fiati, archi, live electronics e visuals”

Musica. Giovedì 3 luglio ore 21.15
Teatro dei Serici Belvedere Reale di San Leucio
ISABELLA
in concerto
Teatro Musica. Venerdì 4 luglio ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
UTE LEMPER
in “Beetween Yesterday and Tomorrow”

Teatro. Sabato 5 e domenica 6 luglio ore 21:15
Cortile Ferdinando, Belvedere Reale di San Leucio
MARIANO RIGILLO, ANNA TERESA ROSSINI E TONINO TAIUTI
in “El ingenioso hidalgo Don Quijote de la Mancia”, musiche di Nicola Piovani

Musica. Lunedì 7 Luglio ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
THE NEW YORK VOICES
in concerto

Musica. Martedì 8 Luglio ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
THEODORE KERKEZOS E SAXOPHONE ORCHESTRA OF PIRAEUS
in concerto

Danza. Da venerdì 11 a domenica 13 luglio ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
SOFIA NATIONAL BALLET
in “Omaggio a Tchaikovsky: La Bella Addormentata, Lo Schiaccianoci, Il Lago dei Cigni”

Musica. Mercoledì 16 luglio ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
ORCHESTRA POPOLARE CASERTANA
in concerto

Musica. Venerdì 18 luglio ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
GIOVANNI ALLEVI e ORCHESTRA SINFONICA I VIRTUOSI ITALIANI
in concerto

Musica. Domenica 27 Luglio ore 21:15
Teatro dei Serici, Belvedere Reale di San Leucio
GRAN CONCERTO DI CHIUSURA

Ciclo di Concerti da Camera
Tra Colto e Popolare
Ore 12, Belvedere San Leucio, calendario in corso di definizione
ingresso libero fino ad esaurimento posti
Palazzo delle visioni Belvedere Reale di San Leucio
Ensemble Etnie
in Terre ‘e sole…terre ‘e mare

Palazzo delle visioni Belvedere Reale di San Leucio
Gli Aedi
Concerto di musica Napoletana
raccolta “differenziata” di riletture d’arte del patrimonio popolare partenopeo

Palazzo delle visioni Belvedere Reale di San Leucio
Lello Giulivo
Il Guarracino che andava per mare
Poemetto tragidrammusicomico
di Gianni Gugliotta

Palazzo delle visioni Belvedere Reale di San Leucio
Annagiulia Foglia
in concerto con Mozart e Rossigni

Palazzo delle visioni Belvedere Reale di San Leucio
Tommaso Rossi, Rita Celentano, Mario Ricciardi, Raffaele Di Donna
“Dolce Consort ” – concerto di flauti dolci
Musiche di H. Purcell, G.P Telemann, L.A Dornel, A.Vivaldi, B. Bartòk.

Palazzo delle visioni Belvedere Reale di San Leucio
Vincitore Premio Thalberg

Informazioni:
approfondimenti e schede di tutti gli spettacoli in programma sono disponibili al sito ufficiale del festival http://www.leuciana.org ed a quello dell’ufficio stampa http://www.temacom.org
Biglietti posto unico euro 15,00
tranne per il musical Cats

CATS
Settore VIP numerato euro 70,00
1° Settore numerato euro 50,00
2° Settore numerato euro 40,00
tribuna non numerata euro 30,00

Prevendite Leuciana Festival
Botteghino Teatro – via Mazzini Caserta 0823.273436
Ticketteria – via Gemito Caserta 0823 353336
Concerteria 081.7611221
Ufficio gruppi 081.7612905
Coordinamento Circuito Officile Lyricon 0823.273436

Su tutti gli spettacoli da euro 15,00 è valida la promozione ” PORTA UN AMICO A TEATRO ” il secondo biglietto costerà euro 5,00 è possibile acquistare i biglietti anche la sera dello spettacolo presso il Botteghino

segreteria 0823 273420
biglietteria 0823 273436
ufficio stampa: 0815447778

in internet: www.leuciana.org  mailto: leucianafestival@alice.it

(Comunicato inviatod al giornalista Salvatore Candalino)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”