Piedimonte Matese(Ce)- L’Italia dei Valori di Piedimonte Matese invita a considerare le prevedibili e inique conseguenze dell’ introduzione del concetto del reato di immigrazione clandestina previsto nel pacchetto sicurezza del Governo Berlusconi. “In effetti, – dichiara il presidente cittadino e pediatra di famiglia dott. Emilio Iannotta– tantissimi figli di immigrati, sino ad oggi non rei, anche nella nostra comunità, vanno a scuola e sono assistiti dai Pediatri di famiglia, come prevede la legge, il contratto nazionale, e le relative deroghe che ne disciplinano l’accesso temporaneo al servizio sanitario nazionale. L’introduzione del concetto di reato di immigrazione clandestina non potrà che avere come esito, che era ed è facilmente prevedibile, il fatto che questi bambini verranno dai loro genitori tolti dalla scuola e dall’accesso ai servizi sanitari diventando, in brevissimo tempo, “bambini invisibili“. L’Italia dei Valori, che pure ritiene la sicurezza dei cittadini una priorità, considera che questa non possa essere perseguita a dispetto dei principi di solidarietà, di equità e di universalità che hanno sempre costituito i caposaldi del servizio sanitario nazionale. Soprattutto quando ad essere abbandonati al loro triste destino sarebbero migliaia di bambini, innocenti per natura, colpevoli per genesi e per decreto” (Comunicato inviato dal dott. Iannotta Emilio, Italia dei Valori)

Leggi articolo correlato: Unicef il dramma dei bambini invisibili, affamati e sfruttati

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”