ASSOCIAZIONE MEDICI PER L’AMBIENTE (ISDE); ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI CASERTA; SITOX SOCIETÀ ITALIANA DI TOSSICOLOGIA; SECONDA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI; AORN “SANT’ANNA E SAN SEBASTIANO” CASERTA.  Conoscenze di Patologia Ambientale per Medici di Medicina Generale e Pediatri 13-14 Giugno 2008 Polo Della Qualità Sala Congressi – primo piano Marcianise – Caserta (uscita Caserta sud).

Patrocini richiesti: Società Italiana di Pediatria; Società Italiana di Medicina Generale; Coldiretti Campania; Azienda Sanitaria Caserta 1; Azienda Sanitaria Caserta 2; Regione Campania; Provincia di Caserta; Camera di Commercio Caserta; Legambiente Campania; WWF Campania; Scuola Internazionale Ambiente e Sviluppo Sostenibile- GRAZIE A: Marcianise – Caserta (uscita Caserta sud) www.polodellaqualità.it  – info@polodellaqualità.it Polo della Qualità. PROGRAMMA:Venerdi 13 giugno 2008 ORE 9:00 Saluto delle Autorità Alessandro de Franciscis Presidente Provincia di Caserta ; Francesco Rossi Magnifico Rettore Seconda Università degli Studi di Napoli; Luigi Annunziata Direttore Generale Azienda Ospedaliera Caserta; Franco Mascia Presidente Ordine dei Medici Chirurghi. Presentazione del convegno Gaetano Rivezzi Vice Presidente ISDE Italia; Paolo Vincenzo Pedone Preside Facoltà di Scienze Ambientali SUN. Ore 9:30 Prima sessione Interferenti Endocrini Dagli studi sperimentali alla valutazione del possibile rischio per la salute. Moderatori: Carlo Balbi Napoli, Antonio Bellastella Napoli, Laura Perrone Napoli; Alberto Mantovani Roma. Ore 10:00 Interferenti endocrini e patologia tiroidea Antonella Olivieri Roma. Ore 10:30  Interferenti endocrini e patologie pediatriche Giuseppe Saggese e Francesco Massart Pisa. Ore 11:00 Discussione. ORE 11:15
Presentazione casi clinici e progetti di studio clinico – scientifici Agostino Greco, Vincenzo Castaldo, Alessandro Correra Caserta. ORE 11:45 Pausa. ORE 12:00 Seconda sessione: Interferenti Endocrini dalla ricerca all’intervento sanitario Introduce Damiano Gustavo Mita Napoli. Tavola rotonda con la partecipazione dell’Osservatorio della sicurezza alimentare, della Facoltà di Veterinaria, dell‘Università
Federico II di Napoli e della Coldiretti Regionale . ORE 14:30 Terza sessione Contaminanti e ambiente: quali rischi per la salute? Moderatori: Liberato Berrino Napoli, Pietro Carideo Caserta Qualità e sicurezza degli alimenti Giorgio Cantelli Forti Bologna. Ore 15:00 La valutazione del rischio alimentare e il problema diossine Corrado L. Galli Milano. ORE 15:30 Il rischio da integratori alimentari Patrizia Hrelia Bologna. ORE 16:00  Sicurezza degli alimenti da biotecnologie Marina Marinovich Milano. Ore 16:30 Discussione. Ore 16:45 Pausa. Ore 17:00 Quarta sessione Il Ruolo dei medici di medicina generale nella prevenzione dei danni alla salute derivanti dall’esposizione ad agenti di rischio
nell’ambiente e nei luoghi di lavoro. Moderatori: Francesca Nasti Caserta, Antonio Passaretta Caserta
Nicola Sannolo Napoli . Ore 17:30 Dibattito. Sabato 14 giugno 2008 Ore 9:00 Quinta sessione
Conoscere la Patologia Ambientale. Il medico “responsabile” nel rapporto Ambiente e Salute
Roberto Romizi Arezzo, Franco Mascia Caserta. ORE 9:30  Quando i contaminanti ambientali danneggiano il feto, i bambini e gli adulti Ernesto Burgio Palermo. Ore 10:30 Diossina e PCB nella popolazione della Provincia di Caserta e di alcuni comuni di Napoli nord. Studio sul rischio di esposizione di 100 donne alla prima gravidanza. Gaetano Rivezzi Caserta Giampiero Scortichini Teramo. Ore 11:15 Discussione e domande agli esperti condotte da Carmela Buonomo Caserta. ORE 11:45 Pausa. Ore 12:00 Sesta sessione Le cooperative mediche “sentinelle” della Patologia Ambientale al servizio di ASL e Territorio Moderatori: Angelo Cioffi, Vincenzo Perone Caserta. La cartella informatizzata per le correlazioni ambiente e salute Giustino de Sire Caserta. Ore 12:30 Discussione e Progetti – interventi brevi di: rappresentanti delle principali associazioni di medici di libera scelta delle provincie di Caserta e Napoli. Interventi brevi di: Enzo Simoni, Giovanni Mosca e Lupo Giacomo Polcino. Ore 13:00 Discussione finale.Ore 13:30  Compilazione questionari ECM. Ore 14:00 Chiusura dei lavori.

Con il 5 x mille a “Medici per l’Ambiente” diventi socio sostenitore dell’Associazione

Da quest’anno – grazie al 5 per 1000 – la dichiarazione dei redditi può diventare un gesto di solidarietà. La Legge finanziaria per il 2006 prevede, infatti, che ogni contribuente possa scegliere di destinare una quota pari al 5 per 1000 dell’IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) a sostegno del volontariato, delle Onlus (Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale), delle associazioni che operano nel campo del no-profit, delle associazioni di promozione sociale e di altre Fondazioni e Associazioni riconosciute.  L’Associazione Medici per l’Ambiente (ISDE), associazione riconosciuta dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dall’ONU ed affiliata all’Ordine dei Medici, rientra fra quelle che possono beneficiare del contributo. Da oggi è quindi possibile sostenere l’Associazione “Medici per l’Ambiente”, indicando il suo codice fiscale 92006460510 e apponendo la propria firma nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi. La destinazione del 5 per mille non è alternativa a quella dell’ 8 per mille (legge 222/85) e non costituisce nessun costo aggiuntivo per il contribuente. “Scegliendo di devolvere il 5 per 1000 all’associazione italiana “Medici per l’Ambiente”, senza alcuna spesa a carico del contribuente – sottolinea il presidente della sezione provinciale, il dr. Gaetano Rivezzi – si può aiutare la nostra associazione ad investire sempre più risorse nella promozione e diffusione dei nostri progetti. Oggi più che mai abbiamo bisogno di un aiuto per sostenere le nostre attività: dalla campagna per il diritto del bambino a non essere inquinato all’attivazione di un registro tumori provinciale, dalla lotta contro lo smaltimento illegale di sostanze tossiche alla gestione sostenibile dei rifiuti ed altre tematiche e ricerche sul territorio. Chi devolverà il 5 x mille a Medici per l’Ambiente diventerà socio sostenitore della nostra associazione e riceverà inviti e informazioni sulle iniziative in campo”.  Destinare il 5 per 1000 all’associazione italiana “Medici per l’Ambiente” è semplice, bastano due gesti: 1. firmare il riquadro della dichiarazione dedicato al “sostegno del volontariato; delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni” 2. indicare nello stesso spazio il codice fiscale di associazione italiana “Medici per l’Ambiente”: 92006460510 I modelli di dichiarazione utilizzabili sono:  1. Modello integrativo CUD 2006 per i redditi 2005. Il modello va richiesto al proprio datore di lavoro o ente pensionistico; 2. Modello 730/1-bis 2006 per i redditi 2005; 3. Modello Unico 2006 per i redditi 2005. (Si allega immagine del dr. Rivezzi)

INFO:
resp Comunicazione: dott.ssa MARY ATTENTO m.atten@tin.it 340.7676184 Associazione Italiana Medici per l’Ambiente, via della Fioraia n. 17/19 – 52100 Arezzo  tel. 0575.22256 – fax 0575.28676 isde@ats.it – www.isde.it Sezione provinciale di Caserta: presidente dr. GAETANO RIVEZZI garivezzi@tin.it  Comunicato inviato dal dott Gaetano Rivezzi)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”