Faicchio (BN), ridente centro del Sannio, si prepara ad ospitare la VII edizione della rinomata e suggestiva “Festa Medioevale” Musici e Sbandieratori di Cori (Latina) e di Borgo San Nicolò, Archibugieri “Sant’Anna” di Cava dei Tirreni, gruppo storico  e spadaccini “I normanni di Ruggiero”, Palio degli Arcieri, Quintana Storica ed un suggestivo spettacolo finale con incendio del Castello Ducale per regalare al pubblico sensazioni uniche. Faicchio (BN), ridente centro sannita, si prepara ad ospitare la VII edizione della “Festa medioevale”, suggestiva manifestazione organizzata dal circolo Acli “Il Tiglio” con il patrocinio del Comune e della Pro Loco di Faicchio, della Provincia, dell’EPT e della Confcommercio di Benevento, della Regione Campania, della Comunità Montana del Titerno. La kermesse, anche quest’anno articolata in tre giorni di festa (27-28-29 giugno) sarà incentrata sull’allestimento di una serie di entusiasmanti iniziative che consentiranno a quanti presenzieranno all’evento di vivere un affascinante “viaggio nel tempo” stimolato anche dal suggestivo scenario naturale creato dal quattrocentesco Castello Ducale e dall’incantevole centro storico di Faicchio per l’occasione completamente imbandierato con i vessilli delle otto le contrade – Favicella, Caudara, Casali, Cortisano, Fontanavecchia, Macchia, Marafi e Massa – pronte anche quest’anno a  contendersi l’ambito Palio, incentrato sulla spettacolare Quintana (gara di abilità e destrezza nella quale si cimenteranno otto cavalieri, ciascuno rappresentante una delle otto contrade in gara), ma comprensivo di altrettante entusiasmanti sfide: Palio degli Arcieri, Palio della Botte, Tiro alla fune, Palo della cuccagna. Grande attesa ovviamente anche per l’esibizione degli Sbandieratori e dei Musici di Borgo San Nicolò, una gradita novità di questa settima edizione, e per l’esibizione dei Musici e degli Sbandieratori di Cori (Latina), autentici maestri nell’arte del maneggio della bandiera, che al suono ammaliante dei tamburi e delle chiarine apriranno, nella giornata di venerdì, l’edizione 2008 della Festa Medioevale. Ma, sicuramente da non perdere, sarà anche l’esibizione degli Archibugieri “Sant’Anna” di Cava dei Tirreni, nonché quella del gruppo storico “I normanni di Ruggiero” che si esibirà in uno spettacolo di spadaccini e nel sempre avvincente Palio degli Arcieri.  Esibizioni che culmineranno in uno spettacolo di fuochi pirotecnici e contestuale suggestivo “incendio” del Castello Ducale in programma sabato sera.  Un mix di emozioni, insomma, che permetterà anche quest’anno a quanti prenderanno parte alla festa anche attraverso un festoso corte storico – cui parteciperanno circa 350 comparse- di immaginare un Duca nel Medioevo di Faicchio; di riproporre il momento del Kalendaticum et strenas che nel primo giorno di ogni mese ed al principio dell’anno imponeva ai vassalli di fare donazioni ai signori del feudo; di provare a ricostruire il centro abitato di Faicchio in un giorno di festa medioevale, con i mercanti che per procurarsi lo ius denariorum (tassa sulla compra-vendita da versare al feudatario) riempivano ogni angolo del paese con ogni tipo di mercanzia; di raffigurarsi come il Duca, per assicurarsi le fidantiae, il terraticum, l’herbaticum, il carnaticum, il vinum et olivas e lo ius piscandi vel aucupandi (tasse e dazi dovute al feudatario), acconsentisse a indire un Palio annuale, in cui gli abitanti delle contrade del feudo, mettendo da parte le loro attività quotidiane, si misurassero in singolari tenzoni. È anche vero, però, che poi terminate le gare, la festa continuava a tavola. La Festa medioevale, pertanto, costituirà anche l’occasione per riproporre proprio quei piatti tipici di un tempo, che racchiudevano tutti i genuini sapori legati alla terra faicchiana. Un evento, dunque, che è un condensato di storia, tradizione, cultura e divertimento.  Questo il programma completo della festa:  Venerdì 27 Giugno (a partire dalle ore 19.00): Corteo Storico; Musici e Sbandieratori di Cori;  Palio della Botte;  Tiro alla Fune; Corteo Storico. Sabato 28 giugno (a partire dalle ore 19.00): Corteo Storico; Esibizione Sbandieratori di Cori; Palio degli “Arcieri”; Palo della Cuccagna; Corteo Storico; Spettacolo mangiafuoco e fachiri; spettacolo conclusivo con incendio del Castello; Domenica 29 giugno (mattina – a partire dalle ore 9.00): Convegno “Alimentazione e Medicina Medioevale”;  Corteo Storico; Musici e Sbandieratori Borgo San Nicolò; Esibizione degli Archibugieri “Sant’Anna” di Cava dei Tirreni; Esibizione spadaccini “I Normanni di Ruggiero” di Vairano Patenora; Palio degli “Arcieri”;  Corteo Storico; Domenica 29 giugno (pomeriggio – a partire dalle ore 19.00): Corteo Storico; Palio della Quintana; Musici e Sbandieratori Borgo San Nicolò; Esibizione degli Archibugieri “Sant’Anna” di Cava dei Tirreni; Esibizione gruppo storico e spadaccini “I Normanni di Ruggiero” di Vairano Patenora; Proclamazione della contrada vincitrice del Palio. Mostra del ferro battuto, della Ceramica Artistica, delle terrecotte e Prodotti Tipici Locali. Durante tutta la durata della manifestazione funzionerà uno stand gastronomico che offrirà prodotti tipici locali. Info: www.festamedioevalefaicchio.it e-mail:  info@festamedioevalefaicchio.it (Comunicato inviato da Vincenzo Palmieri)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”