Ruviano(Ce)- Si presenta ancora più ricco ed interessante rispetto alle precedenti, riuscitissime edizioni, il programma della dodicesima edizione della Festa della Cultura Contadina, per l’ottavo anno consecutivo abbinata al Festival internazionale del folklore, come si evince dal seguente comunicato: “VIII° Festival internazionale del folklore – XII° ed. della Festa della Cultura Contadina. A Ruviano(Ce) è stato preparato il programma del VIII° Festival internazionale del folklore in seno alla XII° Ed della Festa della Cultura Contadina organizzata dalla Pro Loco “Raiano” nei giorni 25, 26 e 27 luglio 2008. Il tema anche quest’anno è il confronto etnico: alle attività di promozione della civiltà contadina locale si aggiungono esperienze sia italiane che internazionali. Entrando nel merito della manifestazione i principali filoni che si individuano sono: mostre, convegni e spettacoli che si intersecano al punto da “rendere viva” anche la staticità dell’apparato espositivo. La civiltà contadina viene riproposta attraverso un itinerario che tocca una cantina, un frantoio, un’abitazione rurale e una stalla in cui gli ambienti, rigidamente conservati così come erano secoli fa, accolgono l’utensileria e l’attrezzistica tipica recuperate con amore dai responsabili della mostra e resi fruibili al turista cosi’ come erano utilizzati nei tempi passati. L’artigianato esposto quest’anno all’interno dell’intero centro storico, in locali rivitalizzanti. Per l’occasione, è rigidamente artistico: lo scopo è quello di coniugare l’aspetto promozionale delle attività artigianali con “le arti e tradizioni popolari” rilanciate all’interno della festa. Memorie è una mostra che spicca ancora tra i classici-Ruvianesi sconosciuti distintisi per opere meritorie- che rappresenta di fatto, uno spaccato d’epoca vivo nella sua componente “Comune”; l’uomo qualunque, argomento interessantissimo proprio perché non sono “grandi figure” quelle celebrate,ma operatori della vita quotidiana che con le loro oscure attività hanno contribuito alla crescita sociale. Idealmente coniugati a questa è la presenza durante tutta la festa di coppie di ragazzi che si aggireranno per le stradine del paese vestiti con costumi folklorici e che saranno gli stessi che presenteranno in serata il ballo spettacolo di una volta. É il gruppo denominato “Aria Nova”. Viene riproposta la classica mostra di pittura che ormai da anni allieta il vico degli artisti dove da qualche anno è presente anche la mostra fotografica. La novità del 2008 è la presenza dello stand dei comuni che ripropone come per i primi anni la volontà di unire le forze per concorrere meglio in Europa con lo spirito dell’aggregazione. L’area dei convegni propone quello del recupero dell’arte contadina e la valorizzazione degli oli d’oliva e dei prodotti tipici da salvare. Gli spettacoli saranno improntati sul folklore e artisti di strada che daranno vita quest’anno al VIII° festival internazionale del folklore. Venerdì sera 25 luglio inaugura il festival il gruppo folk “Aria Nova” i cui ragazzi si sono fatti onore in diverse parti del mondo. Caffè Chantant si esibirà in piazza Nuova sabato 26 luglio allieterà la serata il gruppo internazionale del Messico e quello dell’Argentina. Intanto in piazza Chiesa si esibirà Mario Tiscio. Domenica 27 luglio: Gruppi Folk Casertani i figli di Lauro di Sessa Aurunca e il gruppo folk di San Gregorio Matese. Nel pomeriggio si assisterà al rito della trebbiatura in località San Domenico. La novità di quest’anno sarà l’esposizione dei vini ed olii di qualità in piazza Roma. Inoltre assisteremo alla sfilata dei trattori d’epoca durante l’inaugurazione della festa con la presenza dell’assessore all’agricoltura e dell’ambiente della Provincia di Caserta. Domenica mattino a Ruviano oltre alla presenza dei gruppi folk internazionali i turisti potranno gustare il raduno di circa 50 auto storiche della Regione Campania. (Per informazioni e contatti:presidente  Pro Loco “Raiano”,  generale Pasquale Di Meo, tel./fax 0823/860641; tel. 347/4545661, web: www.prolocoraiano.net). (Fonte: Agenzia Teleradionews)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”