Giornalista e cav. nunzio De Pinto e Agnese Ginocchio. Marcia Pace

Invito dell’ Ambasciatrice di Pace Agnese Ginocchio al Sindaco Pascariello: “Perché il giornalista De Pinto viene discriminato?” Sia il Sindaco di tutti, in particolare sia Sindaco di dialogo e di Pace”.

SAN NICOLA LA STRADA (Ce)- In merito alla vicenda che vede coinvolti il nostro corrispondente, riceviamo e pubblichiamo la lettera che la nota Ambasciatrice di Pace, Agnese Ginocchio, ha inviato al sindaco della città, Angelo Antonio PASCARIELLO. “Nunzio De Pinto é una figura chiave per la città di San Nicola La Strada e provincia, in particolare per il ruolo che si ritrova a coprire cioè quello dell’informazione. Senza peli sulla lingua, una persona schietta, che non si é mai piegata ai compromessi. Con la sua penna ha dato anima e vita alle proteste popolari dei comitati ambientalisti denunciando le azioni scellerate dei politici che hanno permesso la devastazione totale del nostro patrimonio ambientale. Cavaliere della Repubblica, personalità sensibile e altruista, grande “Amico della Pace” Nunzio De Pinto con il suo operato si é guadagnato la medaglia della Pace, mediante l’investitura della “Croce missionaria della Pace” riconoscimento che presto gli sarà consegnata e che viene assegnata solo a persone che in vita si sono sapute distinguere per azioni coraggiose di bene e di altruismo verso il prossimo, mettendo così in pratica il sacrosanto valore dell’ impegno per la Pace senza la difesa della quale non può esserci Giustizia, né “Politica vera”. Rispettabilissimo Signor Sindaco Pascariello, mi rivolgo a lei, proprio a lei che ha avuto il coraggio di scendere in piazza e di manifestare contro lo scempio della Cava Mastroianni-Lo Uttaro. Mi rivolgo a lei che promuove tante iniziative a favore della solidarietà, della cooperazione, dei diritti umani e della Pace. A lei, infine, che é il Sindaco della città di San Nicola La Strada, che a tutti gli effetti é stata nominata Città per la Pace. Nel nome della Pace e per l’autorità che mi compete, La invito a mettere da parte eventuali risentimenti discriminatori e di ritornare ad essere il Sindaco di tutti, in particolare dei giornalisti che come l’amico cavaliere della Repubblica Nunzio De Pinto fanno oramai parte a tutti gli effetti degli organi di informazione che hanno dato un decisivo contribuito a scrivere la pagina della nostra storia sannicolese e casertana. Sindaco Pascariello sia dunque Sindaco di dialogo, di riconciliazione e di Pace dando per primo l’esempio di civiltà. Grazie. Con stima, Agnese Ginocchio-Ambasciatrice ed artista internazionale per la Pace.

Per approfondire vedi anche Speciale(Leggi): De Pinto Oscurato” a cura del giornalista Nicola Ciaramella, direttore del Corriere di S. Nicola

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci