MILANO – Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in occasione delle manifestazioni per il 28esimo anniversario della strage di Bologna, ha inviato oggi un messaggio al presidente dell’associazione delle vittime della strage in cui morirono 85 persone e ne vennero ferite altre 200, in cui sottolinea la necessità di “coltivare un dovere della memoria”.  Alla manifestazione di oggi a Bologna per il governo partecipa il ministro per l’Attuazione del Programma Gianfranco Rotondi, che ha dichiarato che il governo “è impegnato ad affiancare al tavolo tecnico, un tavolo politico istituzionale” per l’individuazione dei mandati della bomba che esplose alla stazione di Bologna il 2 agosto 1980. “Occorre coltivare un dovere della memoria – si legge nella nota inviata dal presidente della Repubblica – che si traduca in una rinnovata ampia assunzione di responsabilità per la difesa dei valori di democrazia, libertà e giustizia come fondamento del nostro patto costituzionale e garanzia irrinunciabile di crescita politica, culturale e sociale anche per le nuove generazioni”.(fonte: Reuters)

Per approfondire leggi quì(Clicca): Italia anniversario commemorativo della strage del 2 Agosto 1980 alla stazione di Bologna

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”