Piedimonte Matese(Ce)-È partita, nel contesto della legge 328/00, Piano di Zona triennale 2007-09, la procedura ad evidenza pubblica finalizzata alla costituzione di un elenco/albo di operatori socio-assistenziali ed educatori professionali. Questo il bando: Il Responsabile del Settore Servizi Sociali, Culturali e Demografici del Comune di Piedimonte Matese, quale Comune Capofila dell’Ambito Territoriale C6; visto il Piano di Zona Triennale 2007-09, approvato dalla Regione Campania, ed il relativo Accordo di Programma sottoscritto dai Comuni dell’Ambito; considerato che il Coordinamento Istituzionale ha deciso nella seduta del 24 luglio 2008 di prevedere la costituzione di un apposito elenco/albo di operatori socio-assistenziali e di un apposito elenco/albo di educatori professionali, finalizzato ad individuare gli operatori necessari all’attuazione dei servizi di assistenza scolastica e di tutoraggio educativo programmati nel Piano di Zona Sociale Triennale 2007-09; i esecuzione delle direttive del Coordinamento Istituzionale dell’Ambito C6, emanate nella seduta del 24 luglio 2008 e della determinazione dirigenziale n. 783 del 29/07/08; rende noto che il Comune di Piedimonte Matese, in qualità di Comune Capofila dell’Ambito C6, intende avviare una procedura di evidenza pubblica per la costituzione di un elenco/albo di operatori socio-assistenziali e di un elenco/albo di educatori professionali. Articolo 1: finalità: È indetta una procedura ad evidenza pubblica per titoli per la costituzione di un elenco/albo di operatori socio-assistenziali e di un elenco/albo di educatori professionali. Tali elenchi saranno utilizzati per la individuazione del personale necessario per l’attivazione dei servizi di assistenza scolastica e di tutoraggio educativo programmati nel Piano di Zona Triennale 2007-09 per consentire all’Ambito C6 di rispondere con immediatezza alle richieste di assistenza che ricadono nella competenza degli Enti Locali. Articolo 2: profili, requisiti, funzioni e compenso: Per l’iscrizione all’elenco degli Operatori Socio – Assistenziali (O.S.A) sono richiesti i seguenti requisiti: compimento del 18° anno di età; completamento del 1° Ciclo di Istruzione (scuola media inferiore); attestato di qualifica di Operatore Socio-Assistenziale (O.S.A.) ai sensi della deliberazione di G.R. Campania n. 2843 del 8/10/03. L’impegno in termini di ore e la durata dell’incarico saranno comunicati successivamente prima del conferimento dell’incarico, a seguito delle richieste di assistenza raccolte dagli Uffici di Cittadinanza attivi sui Comuni dell’Ambito, e dall’Ufficio di Piano, ognuno per quanto di propria competenza, e della definizione del progetto personalizzato. Il compenso orario è di € 11,00 comprensivo di imposte dirette ed oneri previdenziali anche per la quota a carico dell’Ente oltre IVA se dovuta. Si precisa che per i costi relativi alla mobilità sul territorio non si avrà diritto ad alcun rimborso spese. Non potranno essere iscritti nell’elenco coloro che sono in possesso di attestati di qualifica diversi da quello di O.S.A., e neppure potranno essere iscritti coloro che sono in possesso di una delle qualifiche indicate nella “tav. 1 Corsi di formazione regionali finanziati FSE” e nella “tav. 2 Corsi di formazione autofinanziati”, di cui all’allegato A alla delibera di G.R. Campania n. 2209 del 3/12/04. Per l’iscrizione all’elenco degli educatori professionali sono richiesti i seguenti requisiti: Diploma universitario abilitante di cui al D.M. 8/10/98 n. 520 “Regolamento recante norme per l’individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell’educatore professionale, ai sensi dell’articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 502” ovvero titolo equipollente di cui al D.M. 27/07/2000 “Equipollenza di diplomi ed di attestati al diploma universitario di educatore professionale, ai fini dell’esercizio professionale e dell’accesso alla formazione post-base. L’impegno in termini di ore e la durata dell’incarico saranno comunicati successivamente prima del conferimento dell’incarico a seguito delle richieste di assistenza raccolte dagli Uffici di Cittadinanza attivi sui Comuni dell’Ambito e dall’Ufficio di Piano, ognuno per quanto di propria competenza, e della definizione del progetto personalizzato. Il compenso orario è di € 13,50 comprensivo di imposte dirette ed oneri previdenziali anche per la quota a carico dell’Ente oltre IVA se dovuta. Si precisa che per i costi relativi alla mobilità sul territorio non si avrà diritto ad alcun rimborso spese. Ciascun candidato può iscriversi, pena l’esclusione, solo ad uno dei predetti elenchi/albi. Articolo 3: requisiti per l’iscrizione all’Albo: Per l’iscrizione agli elenchi/albi di cui all’art. 1 sono prescritti i seguenti requisiti minimi: Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, ovvero cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana; Godimento dei diritti civili e politici; Idoneità fisica all’impiego (fatta salva la tutela per i portatori di handicap legge 104/92); Età non inferiore ai 18 anni compiuti e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per collocamento a riposo; Non dipendenza in rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato o indeterminato da una Pubblica Amministrazione o da un soggetto privato; Qualifica e requisiti richiesti dall’art. 2. I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda di iscrizione all’Albo. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non iscrizione. Non possono accedere agli incarichi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che siano stati dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per avere conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. É garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso agli incarichi di cui al presente bando. Articolo 4: Incompatibilità dei partecipanti: Non possono presentare domanda di iscrizione ad uno degli Albi di cui al presente avviso coloro che, alla data di pubblicazione del presente bando, rivestono cariche di Sindaco, Assessore e/o Consigliere Comunale dei Comuni dell’Ambito territoriale C6. La presenza di una delle suddette cause in capo ad un concorrente ne determina la immediata cancellazione dall’Albo. Se una delle predette cause dovesse realizzarsi dopo il conferimento dell’incarico, questo sarà immediatamente revocato. Articolo 5: Presentazione delle domande:
Le domande di iscrizione all’Albo, redatte esclusivamente sul modello di domanda appositamente predisposto in carta semplice, dovranno essere indirizzate al Comune di Piedimonte Matese – Comune capofila Ambito C6, Settore Amministrativo – Ufficio Contratti, Piazza De Benedictis, 81016 Piedimonte Matese (CE) e potranno essere presentate direttamente al Protocollo Generale di uno dei Comuni appartenenti all’Ambito C6 (Piedimonte Matese, Alife, Caiazzo, Castel Campagnano, Castel di Sasso, Fontegreca, Formicola, Gioia Sannitica, Letino, Liberi, Piana di Monte Verna, Pontelatone, Raviscanina, San Potito Sannitico e Sant’Angelo d’Alife) a partire dalla data di pubblicazione del presente Avviso fino alle ore 12,00 del giorno 31 agosto 2008. Ai fini dell’osservanza del termine ultimo di presentazione, indicato dal bando, farà fede il timbro apposto da uno degli uffici protocollo dei Comuni dell’Ambito. Il modello di domanda debitamente sottoscritto va compilato in ogni sua parte preferibilmente al computer oppure in stampatello. Al modello di domanda dovranno essere allegati una fotocopia di un documento di identità valido, il curriculum vitae e l’attestato a dimostrazione del possesso della qualifica richiesta dall’art. 2. Il tutto dovrà essere inserito in un plico chiuso, sul quale va posta l’indicazione del mittente e la dizione: “L. 328/00. Ambito territoriale C6. PDZ Triennale 2007-09. Procedura ad evidenza pubblica per la costituzione dell’elenco/albo degli ….. (specificare il profilo per il quale si concorre)”. É data facoltà di accludere nel plico anche la documentazione relativa al possesso degli ulteriori titoli dichiarati nel modulo di domanda.
Non saranno prese in esame le domande incomplete o pervenute oltre i termini previsti. La mancata sottoscrizione della domanda da parte dell’aspirante e l’assenza della fotocopia del documento di identità o del curriculum vitae costituiscono motivo di esclusione dalla selezione. I Comuni dell’Ambito territoriale provvederanno ad inoltrare tutte le domande raccolte al Comune di Piedimonte Matese, con una lettera di trasmissione indirizzata al Responsabile del Settore Servizi Sociali, Culturali e Demografici – A.S. Nicolina Raviele – al più tardi entro le ore 12,00 del giorno -4 settembre 2008. Il Comune Capofila si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni rese dai candidati. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, l’aspirante dovrà rispondere ai sensi delle Leggi vigenti in materia di dichiarazione non veritiere. É escluso l’instaurarsi di qualsiasi rapporto di lavoro subordinato con il Comune capofila e con i Comuni dell’Ambito C6 per effetto della iscrizione agli elenchi/albi di cui all’art. 1, nonché dell’eventuale conferimento dell’incarico di cui al presente Avviso. Il Comune Capofila declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante concorrente o da mancata oppure tardiva comunicazione delle variazioni d’indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’Ente. Articolo 6: Procedura per la iscrizione all’elenco/albo:
L’iscrizione agli elenchi/albi indicati all’art. 1 avviene con determinazione del Responsabile del Settore Servizi Sociali, Culturali e Demografici, previa verifica dei requisiti di cui agli art. 2 e 3. Articolo 7: incarichi:
Il conferimento dell’incarico agli iscritti negli elenchi/albi di cui all’art. 1 è solo eventuale ed è condizionato dalle necessità che emergeranno a seguito delle richieste di assistenza raccolte dagli Uffici di Cittadinanza attivi sui Comuni dell’Ambito e dall’Ufficio di Piano, ognuno per quanto di propria competenza, e tradotte nei progetti personalizzati. Ciò determina che l’iscrizione all’Albo non conferisce alcun diritto di conferimento di incarico. Tale necessità sarà manifestata dagli Uffici di cittadinanza al Coordinatore dell’Ufficio di Piano ed al Responsabile del Settore Servizi Sociali, Culturali e Demografici, ovvero direttamente dallo stesso Coordinatore al Settore Servizi Sociali, Culturali e Demografici, che provvederà alla formalizzazione dell’incarico. Trattandosi di servizi sociali alla persona, l’incaricato sarà individuato tra gli iscritti agli elenchi/albi, tenuto conto delle necessità, dei bisogni e delle caratteristiche dell’utente, del profilo professionale richiesto, della disponibilità dell’operatore, dell’estensione territoriale dell’Ambito C6, dell’esperienza maturata dall’operatore in ordine allo specifico servizio da attivare. I criteri per la scelta degli operatori da incaricare possono, pertanto, così definirsi: 1 il primo operatore utile che non ricopre incarichi nell’ambito di altri servizi programmati nel Piano di Zona Sociale a gestione associata; 2. soddisfacimento di necessità e bisogni dell’utente (si fa riferimento per esempio alla necessità di affiancare nella generalità dei casi ad un utente di sesso femminile un operatore di sesso femminile, ovvero ad un utente di sesso maschile un operatore di sesso maschile); 3. vicinanza territoriale con la sede di svolgimento della prestazione; 4. esperienza maturata dall’operatore in ordine allo specifico servizio da attivare. Tali criteri saranno applicati garantendo lo scorrimento dell’elenco e tenuto conto che gli operatori sia che rifiutino l’incarico sia che accettino l’incarico saranno richiamati solo dopo aver completato lo scorrimento. Gli incarichi saranno conferiti con incarico professionale nel rispetto della normativa vigente in materia. Prima del conferimento dell’incarico, l’operatore è tenuto a comunicare il numero di Partita IVA. Articolo 8: Norme finali: La partecipazione a questa procedura comporta l’accettazione, senza riserve, di tutte le prescrizioni e le precisazioni del presente avviso, nonché di quelle che disciplinano o disciplineranno lo stato giuridico ed economico dell’eventuale incarico. I dati personali trasmessi dai candidati nelle domande di partecipazione all’avviso, saranno trattati per le finalità di gestione dello stesso, ovvero per la gestione del rapporto stesso, conformemente alla normativa in materia di privacy. Il Comune capofila si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente avviso, o parte di esso, qualora ne rilevasse la necessità e l’opportunità per ragioni di pubblico interesse. L’Albo O.S.A. istituito per i servizi programmati nel Piano di Zona Sociale IV^ annualità, a seguito di procedura ad evidenza pubblica approvata con determinazione n. 582 del 18/07/07, resta in vigore fino alla formazione dei nuovi elenchi/albi di cui al presente avviso.
Resta inteso che gli elenchi formati a seguito del presente avviso saranno utilizzati per l’individuazione del personale necessario per l’attuazione dei servizi di assistenza scolastica specialistica e di tutoraggio educativo programmati nel Piano di Zona Triennale 2007-09. Diversamente, per i servizi di assistenza domiciliare anziani e disabili, nonché per i servizi di assistenza tutelare anziani fragili e disabili gravi si continuerà ad utilizzare l’Albo O.S.A. istituito per i servizi programmati nel Piano di Zona Sociale IV^ annualità, a seguito di procedura ad evidenza pubblica approvata con determinazione n. 582 del 18/07/07.  Gli operatori iscritti all’Albo O.S.A. costituito a seguito della richiamata determinazione n. 582 potranno essere chiamati nel caso in cui il numero degli operatori OSA che si iscriveranno all’albo di cui al presente avviso non dovesse essere sufficiente a ricoprire il fabbisogno derivante dalle richieste di attivazione dei servizi di assistenza scolastica e tutoraggio educativo. Il presente Avviso, è consultabile presso tutti gli Uffici di Cittadinanza presenti sui Comuni appartenenti all’Ambito C6 (Piedimonte Matese, Alife, Caiazzo, Castel Campagnano, Castel di Sasso, Fontegreca, Formicola, Gioia Sannitica, Letino, Liberi, Piana di Monte Verna, Pontelatone, Raviscanina, San Potito Sannitico e Sant’Angelo d’Alife) a far data dalla pubblicazione dell’Avviso fino alla scadenza dello stesso. Del presente Avviso sarà data pubblicità mediante l’affissione all’Albo Pretorio del Comune Capofila, pubblicazione sul sito Internet del Comune capofila (www.comune.piedimonte-matese.ce.it) e comunicazione a tutti i Comuni dell’Ambito C6. (Il Responsabile del Settore Servizi Sociali, Culturali e Demografici Nicolina Raviele)*(comunicato inviato dal giornalista Pietro Rossi)
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”