Per la prima volta nella storia del Santuario di Lourdes un gruppo di spettacolo è stato autorizzato ad esibirsi sul sagrato della basilica

Sessa Aurunca (CE)- Un pezzo di vita medievale animato da gente in abiti d’epoca, alfieri, chiarine, tamburini e sbandieratori. Non è la sceneggiatura di un film in costume ma l’atmosfera che hanno ricreato i membri degli Sbandieratori e Gruppo Storico Marino Marzano dal 13 al 19 luglio u.s. alla Giornata Mondiale della Gioventù 2008 dove hanno avuto la possibilità di esibirsi in uno scenario unico e irripetibile. Gli Sbandieratori e la loro Corte hanno avuto l’onere e l’onore per la prima volta nella storia del Santuario di Lourdes di mostrare le loro abilità proprio sul sagrato della basilica dove fino al 15 luglio del 2008 mai nessuna manifestazione extra religiosa era stata mai autorizzata. Dopo aver partecipato in costume storico alla “flambeau”, la quotidiana fiaccolata che si svolge nell’area del Santuario di Lourdes, gli Sbandieratori Marino Marzano sono stati presentati alla immensa platea dai responsabili del Santuario e si sono esibiti davanti a circa ventimila persone: ammalati, volontari, pellegrini che sono rimasti ad ammirare le spettacolari coreografie delle “bandiere italiane”. “E’ stata un’emozione indicibile – ci dicono ancora visibilmente commossi i responsabili del gruppo – in anni di attività questa è stata sicuramente la manifestazione più emozionante e coinvolgente cui abbiamo partecipato perché l’eccezionalità dell’evento e la santità che si respira nei luoghi dov’è apparsa la Madonna hanno reso questa trasferta in terra francese un evento incomparabile con qualsiasi altra manifestazione.” L’evento è stato trasmesso in diretta web e molte delle televisioni presenti hanno dato risalto all’eccezionalità della manifestazione in quanto i rigidi protocolli organizzativi non permettono esibizioni di alcun genere all’interno dell’area del Santuario per cui concedere addirittura il sagrato all’esibizione degli Sbandieratori Marino Marzano è stato davvero un evento straordinario. Per questo motivo molte delle Tv e dei giornali con i loro inviati hanno dato ampio risalto alla notizia: le italiane Rai, Mediaset e Sat2000 hanno dedicato dei servizi che andranno in onda negli speciali GMG2008 dei prossimi giorni, anche la francese TF1, la spagnola RTVE e persino la giapponese NHK hanno dedicato dei servizi agli Sbandieratori Marino Marzano sottolineando l’eccezionalità della esibizione in quel contesto. “E’ stato il più bel premio dei tanti anni di sacrifici con cui cerchiamo di far crescere nel modo migliore possibile il nostro gruppo – aggiungono i responsabili – Anche partecipare alla messa nella Grotta dell’apparizione della Madonna con i nostri costumi, con le nostre bandiere e con i nostri tamburi è stato motivo di soddisfazione: è come se la l’Immacolata ci avesse benedetto e ci avesse incoraggiato ad andare avanti” L’entusiasmo con cui i pellegrini di Lourdes nei giorni precedenti hanno accolto gli Sbandieratori Marino Marzano ha fatto si che i responsabili del Santuario li invitassero a partecipare in costume storico alla messa nella grotta dell’apparizione della Madonna e di permettere persino un “fuori programma” da consentire che un loro rappresentante in costume leggesse davanti a una platea di migliaia e migliaia di persone la “Preghiera dello Sbandieratore” con la quale i Marino Marzano hanno voluto ringraziare Dio e la Signora di Lourdes per il dono concesso loro. Nella settimana di presenza a Lourdes gli Sbandieratori Marino Marzano sono davvero diventati un riferimento per tutti i pellegrini che in quei giorni stazionavano nella cittadina francese per rendere omaggio alla Madonna. Anche fuori dalle esibizioni ufficiali i componenti del gruppo sono stati avvicinati da centinaia e centinaia di persone o per una foto o per ricevere i complimenti o per chiedere informazioni sul gruppo e sulle loro attività e tutti i ragazzi hanno percepito la straordinarietà di ciò che stavano vivendo soprattutto quando si sentivano ripetere dai volontari, dai pellegrini e dagli ammalati habitué di Lourdes, nelle più diverse lingue, che mai nessuno si era esibito nel Santuario. I Marino Marzano hanno portato nella santa Lourdes colori diversi: l’arancio, il nero e il bianco, che si sono mescolati al meraviglioso azzurro del cielo così come il loro entusiasmo si è mescolato alle sofferenze di tante persone più sfortunate a cui hanno donato momenti di serenità e sorrisi quando li osservavano sventolare e lanciare i loro drappi verso il cielo. Non v’è ombra di dubbio che gli indimenticabili momenti condivisi a Lourdes hanno fatto si che si fraternizzasse con tanta gente, ammalati, pellegrini, volontari italiani, stranieri…favorendo così la coesione, l’amicizia e la crescita spirituale di tutti i ragazzi. Gli Sbandieratori Marino Marzano stanno facendo molta strada grazie all’ottimo lavoro dei loro Responsabili: Maurizio Sasso, Silvano Mallozzi, Francesco Marino, Gaetano e Michela Sasso, Francesco Gallo i quali grazie anche alla collaborazione dell’omonima Associazione Gruppo Storico i ragazzi stanno riscuotendo successi sempre più importanti portando in alto il nome di Sessa in Italia e nel mondo. Per info cliccare quì (Comunicato inviato da Francesco Marino- Sbandieratori Marino Marzano di Sessa Aurunca-Ce )
Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci