Alife(Ce)- (da red. cultura Alife) -“Uno degli argomenti più attuali del momento, quello dello sviluppo  sostenibile, è il tema del convegno che si è svolto sabato 11 ottobre  2008, alle h. 18 nella Sala consiliare del Comune di Alife (nella foto). L’ iniziativa, che fa capo alla sezione di Alife dell’Archeoclub d’Italia,  ha avuto lo scopo di far conoscere le potenzialità delle “fonti  energetiche rinnovabili per uno sviluppo sostenibile”, mediante l’ approfondimento delle varie forme di energia alternativa (solare, fotovoltaica, eolica, idrogeno, ecc.), e delle questioni inerenti la loro diffusione. I lavori, coordinati dall’Arch. Antonio Capriata, si  sono aperti con i saluti del Dott. Gaetano Fiorillo, presidente dell’ Archeoclub, e del sindaco di Alife, Avv. Roberto Vitelli, e con la  presentazione del convegno a cura dell’universitario Domenico Gaudio.  Hanno fatto poi seguito l’Ing. Vincenzo Gaudiero, presidente dell’ENAM di Pomigliano d’Arco, che ha illustrato il Piano Energetico Alternativo solare e fotovoltaico in fase di realizzazione in quel comune, il Dott.  Silvio Vendettuoli, che ha descritto il Parco Eolico realizzato nel  Comune di Ciorlano, di cui egli è sindaco, e l’Ing. Filomena Ginocchio, di Alife, che ha illustrato le potenzialità dell’idrogeno come fonte energetica naturale, argomento da lei approfondito presso l’ENEA di  Roma e oggetto della sua tesi di laurea. Hanno fatto seguito gli  interventi dei rappresentanti degli enti locali, e precisamente l’Arch. Maria Carmela Caiola, Assessore all’Urbanistica e Sviluppo Sostenibile della  Provincia di Caserta, che ha illustrato come dal recupero dei rifiuti si possa produrre energia pulita, il Prof. Franco Capobianco,  Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Caserta, che ha esposto le iniziative miranti a uno sviluppo eco-compatibile, e infine  l’Avv. Benedetto Iannitti, rappresentante della Comunità Montana del  Matese, che ha parlato del Protocollo d’Intesa per la realizzazione del Piano Energetico Ambientale Comunale per l’uso delle fonti energetiche nuove e rinnovabili. Il concetto di “sviluppo sostenibile” richiama l’ interesse di tutti, poiché i danni dell’ “effetto serra” sono ormai  sotto gli occhi di tutti. Per noi campani, poi, si aggiunge quello originato dalla “monnezza” imperante dappertutto, pertanto è  auspicabile che la necessità di conoscere e adottare i rimedi giusti per realizzare lo “sviluppo sostenibile” si diffonda sempre di più, a tutti i livelli.  Benvengano quindi iniziative come questa realizzata  dall’Archeoclub di Alife, che con il convegno di cui sopra ha  dimostrato di non aver a cuore solo il mondo antico, ma anche il  presente e il futuro del nostro Paese. (Articolo a cura della redazione di Alife cultura matesina del portale Alto Casertano-Matesino & d)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”