Si avvisa i lettori che nella pagina dedicata ai  “Reportage fotografici di Alto Casertano-Matesino & d” é stato pubblicato il reportage fotografico relativo a “I Manifestazione podistica Bocca della Selva (vedi foto a sx autore Andrea Pioltini), promossa da pro loco Bocca della Selva del 7 Settembre 2008″

Piedimonte Matese(Ce)-(di Pietro Rossi) La Giunta Comunale di Piedimonte Matese guidata dall’Avv. Vincenzo Cappello (nella foto a sx il 2 da dx)) ha approvato una serie di provvedimenti miranti al potenziamento dello sviluppo turistico della località di Bocca della Selva che versa attualmente in una fase di degrado ambientale. Al confine con la Regione Molise, la località fa parte del Parco Regionale del Matese ed è il crocevia naturale tra le province di Caserta, Benevento e Campobasso. Rappresenta senza dubbio, come patrimonio ambientale, una risorsa straordinaria per il Comune di Piedimonte Matese e per l’intera provincia di Caserta. È infatti l’unica località sciistica della provincia di Caserta, dotata di impianti di risalita che consentono agli appassionati di praticare gli sport invernali. D’estate, la frescura della faggeta in cui l’area è immersa, permette di effettuare splendide escursioni a piedi, in bici o a cavallo tra i sentieri naturali di montagna. Per la Giunta, quindi, è risultato di priorità assoluta, ideare un programma di risanamento che si inserisse all’interno di uno sviluppo sostenibile ed ecocompatibile, ovvero quella forma di sviluppo (economico, sociale, culturale ) che, pur gettando l’occhio sul presente, non compromettesse le opportunità delle generazioni future, rispettando gli equilibri sociali e ambientali. L’Amministrazione Comunale – ha tenuto a precisare il sindaco Cappello – ha ritenuto necessario approvare un programma contenente una serie di provvedimenti che vanno a valorizzare il ruolo di ‘Bocca della Selva’ come meta turistica dalle grandi risorse naturali tenendo fede anche agli impegni presi con la collettività sul tema del rilancio e dell’incremento delle potenzialità del nostro territorio, spesso ignorate”. Lo stato di abbandono in cui versa la località è stato segnalato la scorsa estate anche da alcuni cittadini, come si ricorderà il Sindaco Cappello è dovuto intervenire più volte con ordinanze per interventi d i bonifica ambientale. Il mantenimento dello stato dei luoghi, fino ad oggi, è stato affidato esclusivamente al lavoro svolto dagli operatori turistici e sportivi del posto. L’Amministrazione Comunale nel tentativo di recuperare quelle condizioni di normalità e fruibilità dell’aera che permettano uno sviluppo turistico, ad opera del Consigliere Delegato Benedetto Iannitti (nella foto a sx il 2 da sx), ha elaborato un ricco programma volto a creare quei servizi oggi inesistenti come le procedure di accoglienza ai turisti, l’ampliamento dell’offerta turistica e sportiva, la creazione di un marchio o claim di rapida individuazione e riconoscibilità che saranno accompagnati da un’adeguata campagna promozionale. Il Consigliere Iannitti ha chiarito che sarà data priorità agli interventi relativi alla delimitazione dell’area di percorso sci di fondo e dell’area attrezzata per il pic-nic. E’ stato precisato inoltre che gli interventi previsti attengono ad aree libere dalla gestione della Srl Impianti Scioviari del Matese, che attualmente opera nella località di Bocca della Selva. (Articolo a cura del giornalista Pietro Rossi)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”