Caserta- (da Ufficio Stampa  Portavoce Presidente)Attraverso la firma di un Protocollo d’intesa siglato ieri mattina nella sala giunta della Provincia tra la Regione Lazio, le Province di Latina e Frosinone oltre che di Caserta, una serie di Comuni al confine tra Lazio e Campania (per Terra di Lavoro si tratta delle Amministrazioni di Sessa Aurunca, Cellole e Rocca d’Evandro), si è dato mandato all’Ente di Corso Trieste di realizzare la progettazione dei lavori di ammodernamento dell’ex strada statale 430 del Garigliano, oggi strada provinciale 328. Il Protocollo fissa che la Provincia di Caserta dovrà farsi carico di seguire anche le procedure di finanziamento dei lavori, per i quali esistono risorse nell’ordine di 3,5 milioni di euro già appostate nella XIV Legislatura (2001-2006). A presenziare tra gli altri alla firma dell’intesa è stato il presidente della Commissione Finanze della Camera, Gianfranco Conte, già relatore della Finanziaria dell’epoca. “Il collegamento previsto – ha detto fra l’altro il parlamentare – risulterà strategico dal punto di vista dello sviluppo socio-economico del territorio”. Il presidente della Provincia di Caserta, Sandro De Franciscis, nell’introdurre i lavori ha sottolineato come una volta ultimata l’opera “vi saranno enormi ricadute sotto il profilo della scorrevolezza del traffico in una zona di grandi spostamenti tra l’alto litorale casertano ed il Sud Pontino”. La strada provinciale 328, che costeggia il fiume Garigliano sul confine tra Lazio e Campania, termina oggi a San Vittore e rappresenta oltre che un punto di confluenza con il Molise anche il futuro innesto con il costruendo tratto autostradale San Vittore – Termoli. I lavori di ammodernamento si prefiggono di rendere la tratta attuale, che in alcuni punti ha delle strozzature di non più di 5 metri, in strada extraurbana a doppia carreggiata con uno spartitraffico centrale, in modo da costituire una adeguata dotazione infrastrutturale per gli spostamenti su gomma tra il Tirreno e l’Adriatico. Al tavolo della prima conferenza dei servizi sulla strada delle procedure attuative siederà anche l’Autorità di Bacino dei fiumi Liri, Garigliano e Volturno. Caserta 06.12.08 (Comunicato da Ufficio stampa portavoce del Presidente De Franciscis)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”