da dx Colonnello Burgio, Sindaco Pascariello e Agnese GinocchioIl Superlatitante boss Giuseppe Setola é solamente un povero sciagurato….

Alife(Ce) – (da red. cron.) Si riporta il Messaggio di ringraziamento della Testimonial  per la Pace Agnese Ginocchio (nella foto con il colonnello Burgio ed il sidnaco Pascariello, autore foto Andrea Pioltini ), già premio nazionale Legalità Paolo Borsellino  per l’impegno sociale e civile, al comandante Carmelo Burgio  e a tutta l’ Arma dei Carabinieri, per la brillante azione svolta che ha condotto agli arresti il superlatitante boss dei casalesi Giuseppe Setola: “Con profonda gioia e commozione, apprendiamo la notizia dell’arresto del superlatitante Setola, stiamo parlando di una persona senza scrupoli che pur di difendere i propri interessi ha calpestato il valore del rispetto e dell’amore verso il prossimo macchiandosi di sangue innocente. Non ha prezzo e anzi, possiede in se un valore infinito l’ intrepida azione messa in atto dai coraggiosi uomini dell’arma comandati dal colonnello Carmelo Burgio, uomini che ogni giorno si adoperano, si attivano e rischiano la propria vita per ripristinare la sicurezza, l’ordine pubblico e la difesa della legalità. L’efferata strage di San Gennaro comandata dal boss senza scrupoli Setola, un uomo ancora troppo giovane per macchiarsi di sangue innocente, destò in tutti noi sconcerto, amarezza, delusione. Ci recammo immediatamente a Castel Volturno per offrire supporto, vicinanza, solidarietà ai fratelli immigrati, che nelle drammatiche ore del dopo massacro dei 6 ghanesi, continuavano a domandarsi: Perché noi? Cosa abbiamo fatto?… Leggemmo nei loro occhi solitudine, dolore, disperazione, sconfitta. Scegliemmo di celebrare la “Giornata nazionale della Pace del 4 Ottobre 2008 (leggi)” proprio a Castel Volturno per rilanciare da quella terra, teatro di cronaca e di stragi di camorra, un forte Messaggio di Speranza, e lo facemmo proprio attraverso la voce dei piccoli che rappresentano il futuro del mondo, scegliendo quindi il I Circolo didattico, una delle scuole più affollate dai figli di immigrati africani. Affidammo ad una bambina di colore “Shade (nella foto 2 a sx)” il compito di consegnare la bianca “Colomba della Pace di Assisi” alla dirigente scolastica Dott.ssa Comune Patrizia in ricordo di questa giornata e come segno soprattutto dell’ Impegno per la Pace che deve sempre avere la priorità ad ogni nostra decisione e scelta. Non ci siamo rassegnati di fronte ai fatti negativi che nei giorni successivi alla strage si sono continuati a ripetere. Siamo persuasi infatti che ne morte ne tenebre, ne guerra di camorra e ne qualsiasi altro massacro al mondo, come quello che in queste ore si sta consumando da una altra parte, a Gaza in Palestina, potrà mai separarci dall’ impegno (Sogno) per l’unica e valevole causa per la quale esistiamo e siamo venuti al mondo: realizzare cioé il grandioso progetto di Pace, di Giustizia e di Amore per tutti i popoli. Perciò guardando a quel povero sciagurato di Setola gli domandiamo: “Che senso ha spendere i migliori anni della tua vita a pensare di tendere continuamente insidie ed infine pensare di uccidere il prossimo tuo per smania di soldi e di macabro potere? Che senso ha uccidere quel prossimo che Dio ti dice di amare come te stesso? Comprendi o sciagurato che quando uccidi l’altro stai uccidento te stesso, lo comprendi si o no? Ricordati una cosa: tu puoi anche uccidere il tuo fratello, ma alla fine di tutti i tuoi loschi piani di morte, dovrai fare i conti con una sola ‘persona’ che sta al di sopra di tutto e tutti. Cosa vale dunque, guadagnare il mondo intero se poi alla fine si perde l’anima in eterno ( medita le parole “in eterno…” ), cioé: si perde il senso del proprio mandato, che é appunto quello di essere su questa terra costruttori e pionieri di Pace e di Amore? Non distruttori e uccisori del prossimo, ma costruttori di Pace e di Amore..Dove dunque il senso ? Cee razza di vita  questa? Sarebbe meglio per costui ( lo stesso vale per tutti coloro che ne seguono le orme..) che non fosse mai venuto al mondo…Una vita da ramingo, da fuggiasco, nel continuo tormento e nel conflitto interiore, schiavo del potere che genera morte…una vita senza Pace dunque ne su questa terra e ne in quell’altra… Una vita nella continua disperazione…Questa é la più atroce condanna per chi si macchia di colpe omicide e di sangue altrui… Ravvedetevi ora che siete ancora in tempo per farlo. Pentitevi sciagurati delle vostre colpe prima che sia troppo tardi!!!! “- “Con grande ammirazione “- e conclude così la Testimonial della Pace- “esprimiamo infine un sentito plauso di ringraziamento a tutti i validi uomini dell’ arma dei Carabinieri comandati dal colonnello Carmelo Burgio per la brillante operazione svolta a servizio della legalità e dunque della Pace. Beati gli Operatori di Pace perché saranno chiamati figli di Dio. Quanto accaduto ci fa comprendere con maggiore intensità che non bisogna mai cedere ne rassegnarci di fronte alle paure e ai ricatti, ma urge piuttosto reagire, lottare ed impegnarci con maggiore audacia ed assiduità,  rimboccarci le maniche per migliorare le cose e rispristinare il valore della coscienza civile. Urge creare rete ed unione, perché é proprio dall’ unione che nasce la forza che a sua voltaconduce alla vittoria delle nostre azioni”. Ora et labora (S. Benedetto)”..Sotto le tenebre brilla sempre di più la luce… al di là di ogni guerra e divisione sulla terra, si ergerà sempre più in alto la Pace e la Giustizia a vessillo per tutti i popoli. Prevalga dunque la Speranza affinché vinca la Vita. Shalom..! Grazie Colonnello Burgio! “( Agnese Ginocchio)

P.s: Le foto pubblicate nell’articolo sono  tratte dai reportage fotografici di Andrea Pioltini fotoreporter

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci