Puglianello(Bn)- (da E.press)Il prologo in programma lunedì 2 febbraio, con un interessante incontro organizzato in collaborazione con il ristorante ‘Il foro dei Baroni’ Dal 6 all’8 febbraio 2009 si svolgerà a Puglianello, in provincia di Benevento, la settima edizione de “A’ fest’ du Puorc’” (festa del maiale). La manifestazione, che vuole recuperare le tradizioni e la cultura che ruota intorno al maiale, è organizzata dal Centro studi Puglianello, con l’apporto di: Comune di Puglianello, Regione Campania, Provincia di Benevento, Camera di Commercio di Benevento e Art Sannio Campania. Si tratta di una ricca tre giorni che si avvale del patrocinio del Ministero per le Politiche agricole e forestali e della collaborazione della Pro Loco, dell’Azione Cattolica, della Società Sportiva, del Comitato Feste e del Gruppo Frates attivi nel paese telesino. Sono tante le novità che emergono dalla programmazione allestita per questa settima edizione. In particolare si segnala il prologo in programma lunedì 2 febbraio, con un interessante incontro organizzato in collaborazione con il ristorante ‘Il foro dei Baroni’, presidio protagonista dello scenario gastronomico campano. Nel pomeriggio, alle ore 17.00, presso la sala consiliare del Comune, si svolgerà l’incontro-presentazione. Ad aprire saranno i saluti di Tonino Bartone (sindaco di Puglianello) e di Filippo Guarnieri (presidente Centro Studi). Successivamente prenderà la parola Ferdinando Creta per illustrare le finalità dell’evento per dare poi spazio al momento ‘Elogio al maiale’ che si aprirà con l’intervento di Raffaele D’Addio, chef de ‘Il foro dei Baroni’. A seguire l’incontro con l’assessore all’Agricoltura della Provincia di Benevento, Carmine Valentino, i giornalisti Luciano Pignataro e Pasquale Carlo ed Antonio Del Franco, presidente dell’Associazione Italiana Sommelier – Campania.  Un’altra importante novità è rappresentata dal corteo storico ‘I Baroni’ che si svolgerà proprio in apertura della festa, nel pomeriggio di venerdì 6 febbraio. Alle ore 18.00, da piazza Castello partirà il corteo che raggiungerà via De Carles dove, alle ore 19.00, si consumerà la cerimonia del taglio del nastro alla presenza degli assessori provinciali Carmine Valentino (responsabile del settore Agricoltura) e Gianvito Bello (responsabile del settore Trasporti pubblici).  “La festa – ha dichiarato Ferdinando Creta, responsabile cultura del Centro Studi Puglianello – è ormai diventata una straordinaria realtà. Puglianello offre al territorio campano e non solo, l’opportunità di rivivere la magia di un momento festoso, dove diventa protagonista la cultura contadina fatta di luci ed ombre, ma sempre e comunque autentica e capace di interpretare l’eccellenza dei tempi. La peculiarità de “A’ fest’ du Puorc’” sta nel fatto che attraverso questi momenti di festa – aggiunge Creta – si intende soprattutto recuperare la radice dell’animale cresciuto in famiglia: la materia prima impiegata non è figlia dell’allevamento industriale, ma prodotto domestico per ricreare i migliori piatti della tradizione gastronomica contadina. L’allevamento del maiale è, infatti, una delle rare usanze che il mondo contadino continua a custodire gelosamente, che resiste al tempo nonostante la vita rurale abbia subito profonde modificazioni”. Parte centrale della festa sarà l’area degli stand gastronomici allestiti in via De Carles dove si potranno consumare tanti piatti della cucina contadina che hanno come protagonista proprio il maiale. Gli stand saranno aperti nelle tre serate a partire dalle ore 19.30. Per le giornate di sabato 7 e domenica 8 febbraio l’area gastronomica sarà operativa anche a pranzo, a partire dalle ore 12.30.  Tanta buona gastronomia sarà accompagnata dai momenti piacevoli proposti dai vari artisti e gruppi musicali che si alterneranno nel corso delle tre giornate di festa. (Comunicato inviato da E.Press)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

About these ads