Alife(Ce)- (da red.cronaca Alife) I cittadini della frazione S. Michele in via Valle Forcolina, in merito alla presenza anomala dell’ antenna di telefonia mobile della vodafone installata in una zona non isolata, bensì confinante con diverse abitazioni,  sono scesi nuovamente in campo e hanno inviato al primo cittadino di Alife, una missiva ( si riporta di seguito il testo integrale) nella quale si domanda di chiarire molti aspetti che circondano la vicenda alquanto oscura. In particolare il comitato chiede di fornire tutta la documentazione riguardante le analisi di monitoraggio del territorio come prevede la norma  del protocollo d’intesa stipulato tra ANCI (Associazione nazionale comuni italiani) e Ministero delle comunicazioni. “La presente istanza- si legge nella missiva-  è motivata dalla necessità di verificare la conformità della localizzazione della menzionata stazione radio base alle norme a tutela dell’ambiente e della popolazione dall’esposizione ai campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici prodotti dal suddetto impianto”. Il Comitato fa sapere che ha inoltre inviato la missiva anche al Soprintendente dei Beni architettonici e per il paesaggio della provincia di Caserta, al Soprintendente dei Beni Archeologici della prov. di  Caserta,  al Prefetto di Caserta  Ezio Monaco e al Presidente dell’Associazione Italia Nostra di Salerno. Il Comitato per i diritti civili contro l’antenna Killer, spera che a giorni possa ricevere un’ esauriente risposta in merito a quanto richiesto, e si augura,  a pochi mesi che restano dalla scadenza del mandato, ed in vista delle prossime elezioni di rinnovo dell’ amministrazione, che il primo cittadino e l’ amministrazione tutta possa prendere a cuore l’ annosa  situazione dei residenti di Via Valle Forcolina, che dal giorno successivo all’ installazione dell’antenna della discordia, non sono riusciti più a trovare ne pace e ne riposo a causa del rumore assordante proveniente dal ripetitore. Ma non solo: i residenti si sentono penalizzati in quanto si trovano a convivere in un territorio particolarmente esposto ai campi elettromagnetici: antenna killer, cavi ad alta tensione Enel etc..etc…La presenza di elettosmog é un grave pericolo per la salute pubblica. La continua esposizione a onde elettomagnetiche infatti, provoca all’essere umano gravi ed irreversibili problemi alla salute umana, favorisce il proliferarsi di malattie incurabili, aumenta i casi di infertilità e le malformazioni neonatali per la donna incinta. Il problema non riguarda solo i residenti di Via Valle Forcolina, ma l’intera popolazione alifana. Occhio dunque! Insomma la situazione é alquanto allarmante. Il Comitato per i diritti civili si augura che il primo cittadino possa ascoltare l’appello dei residenti in via Valle Forcolina e prendere seriamente a cuore la vicenda, come ha preso a cuore  tanti altri problemi del territorio alifano, ed insieme ai componenti della commissione tecnica, che inizialmente individuarono tale luogo per l’ installazione dell’ antenna in oggetto, possa rivalutare il caso ed individuare un territorio più idoneo, meno a rischio ed isolato, perché quello in Via Valle Forcolina, a  giudizio dei residenti, non presenta assolutamente le caratteristiche di sicurezza per consentire la presenza di un ripetitore di telefonia cellulare. In vista delle prossime  amministrative ciò é quanto  il Comitato per i diritti civili di S. Michele auspica si possa realizzare. Ricordiamo che contro l’installazione dell’antenna Killer sono state raccolte ben 400 firme che il Comitato ha già inviato alla Prefettura di Caserta.  (Articolo da red. cronaca Alife)

Di seguito riportiamo il testo integrale della lettera inviata al Sindaco e Istituzioni sopracitate.

” I sottoscritti….nella qualità di rappresentanti del “Comitato dei diritti civili di San Michele”,  premesso
– che, com’è noto, in data 6 novembre 2008 inoltravano alla S. V. richiesta di accesso agli atti relativi alla installazione di stazione radio base in Comune di Alife, alla località Valle Forcolina, sull’area distinta nel N.C.T. di Caserta, Comune censuario di Alife, Folio 11, Particella 5192 (Prot. Comune di Alife N. 14175);
– che in data 11 dicembre 2008, ricevevano dal Comune di Alife documentazione in fotocopia relativa alla menzionata richiesta di accesso agli atti;
– che dalla attenta analisi della menzionata documentazione consegnata dal Comune di Alife, non è dato rinvenire alcun riferimento al rispetto delle norme recate dal “Protocollo d’intesa tra ANCI e Ministero delle Comunicazioni per l’ installazione, il monitoraggio, il controllo e la razionalizzazione degli impianti di stazioni radio base” del 17 dicembre 2003; Per tutto quanto innanzi, chiedono ai sensi e per gli effetti della legge 7 agosto 1990, n. 241 e del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 195, in riferimento alla installazione del menzionato impianto di telefonia mobile, di ottenere copia di ogni e qualsiasi atto collegato e/o connesso e/o consequenziale al menzionato “Protocollo d’intesa tra ANCI e Ministero delle Comunicazioni per l’installazione, il monitoraggio, il controllo e la razionalizzazione degli impianti di stazioni radio base” del 17 dicembre 2003.  La presente istanza è motivata dalla necessità di verificare la conformità della localizzazione della menzionata stazione radio base alle norme a tutela dell’ambiente e della popolazione dall’esposizione ai campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici prodotti dal suddetto impianto.
In attesa, porgono distinti saluti. (Comitato diritti civili S. Michele)

Per leggere gli articoli sulla storia dell’antenna killer cliccare sopra questa scritta: S. Michele di Alife(Ce)- Installata Antenna Killer della discordia. Allarme salute. Inquinamento da elettrosmog. Protesta dei residenti

Vota il Sondaggio su Elezioni Comunali Alife e su Cosa va e cosa non va per Alife ( nella lista dei sondaggi c’é anche un sondaggio che tratta l’argomento dell’antenna killer…)

Vota sondaggio 1(indicativo): 

Vota Sondaggio 2 (indicativo):

Vota Sondaggio 3 (indicativo):

Vota sondaggio 4(indicativo):

Vota sondaggio 5(indicativo):

Vota sondaggio 6(indicativo):

Vota sondaggio 7(indicativo):

Vota sondaggio 8(indicativo):

Vota sondaggio 9(indicativo):

Vota sondaggio 10(indicativo):

Vota sondaggio 11(indicativo):

Vota sondaggio 12(indicativo):

Per leggere tutti gli articoli su Elezioni comunali Alife: Speciale ALIFE Elezioni COMUNALI 2009

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”