regesta-cantorumPIEDIMONTE MATESE(Ce) -(di Nicola Iannitti) dopo il successo ottenuto nella chiesa dell’Annunziata, nel concerto tenuto nella settimana Santa dell’anno scorso, la Corale Polifonica Regesta Cantorum partecipa anche quest’anno al ciclo di meditazioni della Settimana Santa che culmina nel solenne Triduo pasquale della passione, morte e risurrezione regesta-cantorum2di Cristo. L’appuntamento, proposto dalla Comunità Parrocchiale di Santa Maria Maggiore di Piedimonte Matese con il patrocinio della Diocesi di Alife Caiazzo, è per lunedi 6 aprile alle ore 20.00, nella chiesa di San Domenico. La Passione di Cristo, nel millennio trascorso, ha rappresentato, per artisti e compositori, una profonda fonte di ispirazione per le loro creazioni. La musica sacra in particolare, con la stretta correlazione al testo liturgico, ha dato vita ad innumerevoli capolavori che dai primi canti gregoriani ai nostri giorni risuonano ancora tra le volte delle nostre cattedrali, spesso in forma di concerto. Le meditazioni sulla liturgia della passione attraverso la reciproca integrazione di testi e ascolti musicali, offerte alla Diocesi dalla Corale Regesta Cantorum, propongono ai fedeli momenti di riflessione e di comprensione delle profonde tematiche ad essa connesse, restituendo alla musica il ruolo di umile ancella al servizio della Sacra Parola. La Corale Polifonica”Regesta Cantorum” onlus nasce a Piedimonte Matese nel settembre1998 per promuovere gli aspetti umani e sociali del canto corale. Nel suo primo anno di vita la corale è diretta dal Maestro Joseph Grima; alla sua scomparsa , nel Novembre 1999, è chiamato alla direzione artistica e musicale una delle più brillanti personalità della musica italiana, il Maestro Antonio Spagnolo, già direttore dell’orchestra Scarlatti di Napoli. Nel concerto di lunedi la polifonica si avvarrà della prestigiosa presenza di due pianisti: Marianna Della Paolera e Massimo D’Orsi. Da sottolineare che la “Regesta cantorum” è una delle formazioni corali più importanti della Campania e vanta tra le sue partecipazioni, quelle a grandi eventi artistici e rassegne di fama nazionale e mondiale.  (Articolo a cura del giornalista matesino prof. Nicola Iannitti)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”