Caserta- “Gli allevatori negli ultimi anni hanno affrontato sacrifici economicamente importanti per garantire un futuro al comparto. Non è accettabile che notizie di stampa possano mettere a rischio il lavoro di tanti”. Sono oramai tre anni che gli allevatori di bufala di Terra di Lavoro hanno intrapreso un percorso difficile di riqualificazione del comparto affrontando sacrifici notevoli sul piano economico, afferma Antonio Marulli Presidente Confagricoltura Caserta, nella convinzione che tutto il comparto possa riconquistare la competitività smarrita. Gli allevatori hanno in corso un piano di risanamento sanitario e hanno subito lo scorso anno un blocco della produzione per permettere un controllo sulla qualità del latte di tutte le aziende. Quale altro comparto dell’agroalimentare, sia in Italia che all’estero, ha fatto tanto in tempi recenti? Si chiede Marulli . Il comparto è oggi tra i più controllati e la mia Organizzazione – continua Antonio Marulli – insiste da tempo che la difesa del DOP della Mozzarella di Bufala Campana e l’ulteriore miglioramento della qualità dei controlli è la ricetta per il futuro. Recentemente la Commissione Agricoltura della Camera ha approvato all’unanimità una Risoluzione che ha perfettamente centrato tutti i nodi del comparto, indicando le soluzioni che noi condividiamo e che sicuramente garantiranno stabilità economica. Nella Risoluzione si evidenziano sia interventi urgenti che strutturali per riordinare il comparto tutti condivisibili, ma alcuni veramente urgenti come i risarcimenti del latte dei giorni del blocco e la sospensione delle rate dei mutui oltre una ristrutturazione dei debiti e il rinvio dei contributi previdenziali. E’ singolare – conclude Antonio Marulli – che sui giornali vadano con maggiore risalto notizie spiacevoli e spesso ripetitive e non i sacrifici che tanti operatori del settore stanno facendo in questi mesi nell’interesse proprio ma anche per tutelare la DOP Mozzarella di Bufala Campana.(Comunicato da Confagricultura Caserta Direttore Tommaso Picone)

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci