Scicli (Ragusa)- In occasione della giornata della Legalità tenutasi il giorno 28 Aprile agnese-ginocchio-a-capaci-depone-croce-pace12009 nella storica città di Scicli (Ragusa), patrimonio dell’Umanità, le insegnanti della scuola hanno comunicato che la storica canzone “Bandiere di Pace” composta dalla cantautrice internazionale per la Pace e la Legalità Agnese Ginocchio é stata eseguita da un gruppo di alunni della V elementare del 2° circolo didattico di Scicli retto dalla dott.ssa Elvira Aprile. Al progetto Legalità che ha per titolo: La mia scuola per la giustizia” vi hanno partecipato l’ Ist. comprensivo “Don Milani” e “Vittorini”, la Scuola Media “Miccichè-Lipparini” e il I e II Circolo Didattico. Il giorno 28 Aprile come si diceva il programma della giornata (vedi foto 1) ha visto la marcia della legalità, partita alle ore 8,30 dallo stadio comunale di Scicli per giungere fino al municipio, dove al sindaco di Scicli é stato consegnato il libro “La città ideale” realizzato dai ragazzi delle classi V della scuola primaria “Vittorini” di Donnalucata. In pigiornata-legalita-scicliazza Italia inoltre é stata allestità una mostra sotto i portici della scuola media “Miccichè-Lipparini”, dove sono stati esposti i lavori sui temi della legalità creati dalle diverse scuole durante il corrente anno scolastico. Inoltre é stato predisposto un albero dove gli alunni hanno appeso i loro pensieri contro l’ illegalità, la mafia.La manifestazione si é conclusa con uno spettacolo avente lo scopo di sensibilizzare gli alunni sull’ importanza della diffusione della cultura della legalità e della Pace.Come si diceva all’inizio gli alunni delle V del 2 circolo didattico hanno eseguito lo storico brano “Bandiere di Pace” composto da Agnese Ginocchio Ambasciatrice internazionale per la Pace di origine campana, testimonial di numerose iniziative internazionali in favore della Pace, dei Diritti Umani, della Solidarietà e della Legalità; in merito al suo impegno di Donna e di Artista per la Pace é stata insignita di importanti riconoscimenti quali: il premio Unicef per la Pace, la Colomba della Pace di Assisi, la Croce internazionale per la Pace, il premio nazionale per la Legalità Paolo Borsellino, il premio nazionale in memoria delle vittime sul lavoro(morti bianche), etc. E’ stata recentemente in Sicilia a Castelbuono(Pa) ospite alla Settimana della Pace e dei Diritti umani promossa dal Centro culturale per la Pace e la Fratellanza fra i popoli “Aresc” diretto dal padre cappuccino Domenico Costanzo(nella foto 2 insieme alla testimonial della Pace). Proprio nell’ambito della sua permanenza a Castelbuono ha reso omaggio al giudice antimafia Giovanni Falcone e alle vittime della strage di Capaci, facendo visita sul luogo della strage ed ivi deponendo in memoria di questi grandi Martiri per la Pace e la Giustizia la simbolica “Croce internazionale della Pace “(vedi foto 2), importante riconoscimento che possiede un titolo internazionale ed un valore universale, che l’Ambasciatrice assegna a persone della società civile che si sono distinte in merito all’impegno in favore di nobili cause quali la Pace, il sociale, la Giustizia, l’ educazione alla Pace, la Solidaietà, l’Ambiente, la Legalità, la difesa dei diritti umani, la democrazia.(Fonte: Comunicato stampa da red. cultura)

Leggi articolo corelato  

Pubblicato da red. prov. “Alto Casertano-Matesino & d”

Annunci